Archive for May 2nd, 2005

<p class="MsoBodyText" style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" align="justi

Ormai non ci posso fare nulla, il mio orologio biologico si è impostato alle 4 e a quest’ora mi alzo. Sono sicuro che nemmeno la Edwige Fenech dei bei tempi (non che ora sia male!!!) mi terrebbe a letto.

Mi devo alzare e basta.

Così stamane dopo aver visto un altro episodio di ChiPs (era fatto proprio bene questo telefilm), sono andato in giro per la campagna con due cani al seguito. Sapevo di una tracciato rurale che mi consentiva di respirare area fresca e stare a contatto con la natura ma trovato l’ingresso non sono più riuscito a trovare l’uscita.

Ma siccome sono testa dura non avevo nessuna intenzione di tornare indietro e alla fine sono riuscito ad uscire in paese anche se passando per altre proprietà.

Sono sudato, mi tolgo la maglietta.

Incontro il vecchio sacrestano (sono le 06,25) a cui chiedo che fine ha fatto quel vecchio percorso, mi conferma la mia supposizione che non c’è più, che è tutto chiuso, che hanno fatto dei lavori ecc.. Capisco .

Intanto alle 06,30 suona l’orologio di Villa Condoleo e poco dopo svoltando nel curvone che mi porta a casa vengo inondato ed inebriato da un sole già caldo.

Un’altra giornata mi aspetta, una giornata a casa…