Archive for May 12th, 2005

<p class="MsoNormal" style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt; TEXT-ALIGN: justify"

Locandina della manifestazione Gameland

“Allora ci conto? non ti dimentichi?” mi ha chiesto preoccupato Enzo riferendosi al fatto se mercoledì 11 Maggio 2005 sarei andato a fare le foto ai bimbi della Scuola Elementare Don Bosco di Villa Condoleo di Scandale impegnati in alcune gare sportive. “Certo, ho risposto, prendo un permesso a scuola e vado”.

Piazzale Milone c’era scritto sui giornali, ma li c’è la fiera per i festeggiamenti della Madonna di Capo Colonna. Che sia il PalaMilone? chiuso!!! Provo a fare un giro di telefonate e nessuno sa nulla. E pensare che a questa manifestazione denominata Gameland (organizzata dalla Fidal (Federazione italiana d’atletica leggera) e che si svolge in 8 città italiane e che vede la partecipazione di 80 scuole primarie, tra le quali è stata scelta anche la scuola paritaria Don Bosco di Scandale diretta da Monsignor Renato Cosentini) è prevista la partecipazione della campionessa olimpica di salto in alto ai giochi di Mosca 1980, Sara Simeoni.

Vado alla fonte, chiamo Villa Condoleo dove mi dicono che i bimbi sono stati accompagnati col pullman da Riccardo.

Per fortuna che quando siamo andati in Sila mi sono segnato il numero di cellulare così in 2 secondi so che la manifestazione si tiene ai campetti della società Big Sport e in 5 minuti sono lì.

Ma chi è quella signora di mezza età con il braccio anchilosato a furia di fare autografi? Non può essere che lei, la nostra campionessa Sara Simeoni; le scatto alcune foto e poi riesco a convincerla a farsene qualcuna coi bimbi  della scuola elementare Don Bosco di Scandale. Detto fatto grazie alla sua infinità disponibilità.

Bimbi contenti, maestre contente desiderose anche loro di posare per uno scatto, da mostrare alle amiche, con Sara mentre i bimbi si fanno rilasciare autografi su pezzi di carta improvvisati o sulle magliette, sugli zaini, sui cappellini.

Che la firma della Sara possa trasformare anche loro in piccoli campioni?

Speriamo! Ma anche se non saranno campioni l’importante è che facciano un po’ più di sport e guardino meno televisione: d’altraparte è proprio questo lo scopo di Gameland!

Sara Simeoni a Crotone

Sara Simeoni con le maestre della Scuola Elementare parificata Don Bosco di  Scandale