Archive for May 20th, 2005

Ricevo e pubblico p

Ricevo e pubblico per i colleghi Ata e per chi voglia concederci la sua solidarietà….

A seguito comunicazione del Segretario Provinciale UIL Scuola di Crotone, le trasmetto una serie di iniziative che ritengo possano essere prese in considerazione nell’ambito del dibattito della manifestazione che si è tenuta a Roma il 13 Maggio 2005.

PERSONALE A.T.A.

Punto 1):

Adeguamento economico per Assistenti Amministrativi e Tecnici e per i Collaboratori Scolastici in conseguenza delle maggiori responsabilità gestionali, dei carichi di lavoro e del prolungamento del tempo scuola introdotti con l’autonomia scolastica ed a tal riguardo l’istituzione del buono mensa per il personale della scuola che effettua rientri pomeridiani nell’ambito di una giornata lavorativa superiore alle otto ore. In tutta la Pubblica Amministrazione solo il personale della scuola viene escluso da questo beneficio. Infatti, i colleghi che sono transitati dagli Enti Locali allo Stato, hanno perso questa possibilità.

Punto 2):

 

 

Diritto ad una formazione in servizio continua per tutti i profili ATA ed organizzazione di attività di aggiornamento che tengano conto dei profili innovativi della riforma;

Punto 3):

Possibilità di accesso a tutto il personale alla figura intermedia sulla base di requisiti professionali e culturali;

Punto 4):

Il diritto per il Personale ATA (già riconosciuto al personale Direttivo e Docente) di usufruire di esoneri totali o parziali dal servizio per la partecipazione a particolari commissioni e gruppi istituiti a livello centrale o periferico a supporto del processo di Autonomia, al  fine di consentire una reale parità tra donne-docenti e donne –ATA con l’impegno da parte del Ministero Pubblica Istruzione il Comitato Pari Opportunità, di proporre misure adatte a creare effettive e reali condizioni di pari opportunità e dignità di lavoro e di sviluppo professionale delle lavoratrici docenti e lavoratrici ATA.

Punto 5):

Tener conto delle lamentele pervenute da molte istituzioni scolastiche dove il Personale Tecnico  viene utilizzato in mansioni diverse da quelle dettate dal CCNL ( a supporto delle segreterie Amministrative, dentro le biblioteche scolastiche, fare fotocopie, impropriamente coinvolti  in tante altre attività.

Punto 6):

Nel nuovo Consiglio della Scuola (che andrà a sostituire l’attuale Consiglio d’Istituto), quindi nei nuovi organi collegiali, è stata soppressa la figura del Personale A.T.A., chiedo, pertanto, l’immediato inserimento.

Punto 7):

Da uno studio effettuato, si evince che Crotone (che è la città nella quale io risiedo) è la città con il più alto tasso per quanto riguarda la disoccupazione giovanile. Come obiettivo, propongo per contrastare la crisi occupazionale di perseguire l’obiettivo da parte del Ministero Pubblica Istruzione di non concedere proroghe per il personale che ha maturato il diritto alla pensione.

VULCANO Achiropita Liliana  - Assistente Amministrativa ITI in servizio presso il Liceo Classico  Pitagora di  CROTONE

<font face="Times New Roman" color="#000000" size=

Sono con la mia amica e collega Liliana che è membro della Commisione referendaria, per i quattro SI, di Crotone; era da tanto che volevo parlarvene e oggi eccone l’occasione.

E inutile che vi dica che io voterò quattro SI e che è in questa direzione che vi voglio portare a decidere, senza nessuna costrizione e rispettando le vostre idee.

Mi dice Liliana bisogna votare SI per i seguenti motivi:

1) Per tutelare la salute delle donne e per aiutare coloro che sono affetti da patologie ereditarie gravi oppure da malattie infettive ad avere bambini sani consentendo quindi l’analisi del preimpianto;

2) Per cancellare la norma che equipara i diritti del concepito a quelli della madre e del padre in quanto nessuna legge al mondo prevede che l’embrione sia riconosciuto come persona giuridica;

3) Per consentire la ricerca scientifica sulle cellule staminali di origine embrionale. Per dare, perciò, la possibilità di poter curare malattie come il parkinson, l’halzaimer, il diabete che oggi, purtoppo, si stanno espandendo in maniera vertiginosa.

4) Per consentire la fecondazione eterologa e permettere anche alle coppie con problemi gravi di sterilità, di poter avere un bambino e dare ai genitori la libertà di scegliere. Infatti con la Legge attuale, molte coppie si rivolgono all’estero per poter coronare il loro sogno di avere un bambino. Ma questo è possibile solo a chi è ricco e ha i soldi. E questo non è giusto!!!

Inoltre bisogna convincere la gente ad andare a votare, perchè l’astensione è contro la democrazia e mi sembra assurbo che siano addirittura dei rapprensentanti politici ad avvallarla.

Quindi il 12 e 13 giugno vai a votare e vota quattro SI.