Archive for June, 2005

Nessuno è profeta in Patria…

Nemo profeta est in Patria (nessuno è profeta in Patria) dicevano i latini e la frase è sempre molto attuale e la faccio spesso mia. Come ieri. Sono passato dalla riunione del comitato festa e mi sono accorto che tira una brutta aria per me, nel senso che quasi sicuramente non sarò io a portare il cantante alla festa della Madonna del Condoleo che si celebra la prima domenica di agosto. Così dopo essere riuscito ad organizzare la serata finale della festa di Sant’Antonio a Santa Severna dove conoscevo sì e no una persona, debbo arrendermi di fronte al mio paese. Tirate voi le somme!!! E il brutto è che non mi posso nemmeno incazzare perchè hanno pure la scusa… Ma va…. Comunque ve ne parlerò nella prossima puntata…

CantaScandale 2005: vince il piccolo Luigi Borda con Un amore così grande di Claudio Villa.

I vincitori...

Luigi Borda, Ester Tiano e Carmine Alfieri, vincitori del CantaScandale 2005.

SCANDALE – Piazza Condoleo strapiena. Tanti scandalesi, ma anche gente proveniente dai paesi vicini, accorsi e rimasti fino ad oltre la mezzanotte per l’ormai consueto appuntamento con il concorso canoro che da tanti anni si realizza a Scandale. Il CantaScandale 2005 (questo il nome dato alla manifestazione) è stato un vero successo. Questa bella iniziativa è stata portata avanti da Gianni Carvelli e ‘Ntonuzzu (Antonio) Tiano che insieme formano l’associazione “Musica x Sempre” ed è stata presentata dal simpatico Andrea Brescia e da Elena Cosentini. Una serata che arriva dopo tante domeniche, e non solo, di prove. E’ stata patrocinata dall’Amministrazione Comunale, presieduta dal Sindaco Fabio Brescia, e ha avuto il supporto della locale Banca di Credito Cooperativo e di alcune attività commerciali del posto. La gara ha visto salire sul palco 15 cantanti che hanno interpretato, su una base musicale, delle canzone più o meno famose di noti cantanti nazionali. Si sono esibiti in ordine di apparizione: Francesco Pingitore (che ha cantato Se io se lei), Gessica Liberti (Resta in ascolto), Ester Tiano (Sei bellissima), Gino Garofalo (Angelo), Giusi Mattace (In assenza di te), Francesca Rizzuto (L’immaginario), Nina Garofalo (Vivimi), Luigi Borda (Un amore così grande), Martina Garofalo (Come se non fosse stato mai amore), Valentina Alfieri (Un amore da favola), Sara Tiano (Dancing), Lucia Grande (Non credo nei miracoli), Francesca Bomparola (Ragazza di periferia), Federica Tiano (Siamo tutti là fuori), Carmine Alfieri (L’elefante e la farfalla). La gara è stata intervallata dalla presenza di alcuni gustosi ospiti. Ad inizio manifestazione, come sigla, Gianni Carvelli e Antonio Tiano hanno interpretato, insieme al loro gruppo, la canzone “Ascolta” dei Pooh. Si è poi esibita Anna Sorrentino, che era anche la presidente di giuria, che ha proposto un pezzo scritto appositamente per lei da Gianni Carvelli dal titolo “Ti voglio amare” e con il quale sta partecipando ad alcuni concorsi canori. E’ toccato quindi a Domenico Raimondo molto bravo in un ballo Hip Hop  su una canzone di Eminem. Quindi un’ospite “straniera”, la bella Stefania Palmieri di Casabona ha proposto “Nessun dolore”. E’ poi salito sul palco il Coro Parrocchiale che ha proposto in versione Live, quindi con l’accompagnamento di vari strumentisti e non con la base, “Semplicemente canto per te” di Andrea Bocelli. Bella performance, poi, per Mikela Galasso, una veterana del canto a Scandale vista la sua partecipazione a varie manifestazioni e la sua collaborazione con l’Associazione “Musica x Sempre”. Un gruppo di ragazze ha quindi presentato un delizioso balletto: “1, 2 step 4” e qualcuna si è esibita anche in delle spericolate capriole. Hanno chiuso la serata, in attesa del verdetto della giuria, l’inedita coppia Gianni Carvelli e Pino Valente che hanno proposto “Piccolo fiore” e la “Ippolito Percussion Group” un gruppo di percussionisti di Scandale in questa serata nella versione composta dai tre fratelli Pingitore, che hanno eseguito, anche con l’ausilio di strumenti che molti tra il pubblico hanno visto per la prima volta, una musica africana. Alla fine c’è stato un finale politicamente corretto visto che ha vinto praticamente l’unico ragazzo per nulla scandalese (le tre sorelle Tiano, che erano in gara da soliste – simpatica curiosità -, anche se di Crotone, hanno il papà scandalese) e addirittura di San Mauro Marchesato (c’è sempre stata una certa rivalità tra i due paesi limitrofi) e anche gli altri due premi non sono proprio andati a scandalesi.

Luigi Borda.

Il vincitore Luigi Borda.

Vittoria meritatissima quella del piccolo Luigi Borda diretto, è proprio il caso di dirlo, da Gianni Carvelli, che ha fatto venire i brividi a tutti con la stupenda “Un amore così grande” di Claudio Villa. Al secondo posto, super meritato, la piccola Ester Tiano (la minore tra le tre sorelle in gara) che ha proposto “Sei bellissima” di Loredana Bertè. Il premio della critica è andato ad uno dei due, diciamo, adulti, tra i partecipanti e cioè a Carmine Alfieri che ha proposto “L’elefante e la farfalla” di Michele Zarrillo. Anche se di origini scandalesi Carmine ha vissuto per anni a Palermo ed è simpaticissimo con il suo accento palermitano! D’altra parte, per evitare ogni favoritismo di sorta, la giuria, tutta specializzata, si trattava infatti di cinque cantanti e musicisti, era tutta di Crotone. Insomma una bella serata finita oltre la mezzanotte, dopo circa tre ore di spettacolo e che ha lasciato tutti contenti.

Gianni Carvelli e Antonio Tiano.

Gli organizzatori Gianni Carvelli e Antonio Tiano.

A fine spettacolo abbiamo rivolto alcune domande a Gianni Carvelli, uno degli organizzatori.
Al termine di questa magnifica serata, cosa ti senti di dire? Chi ti senti di ringraziare? 

“Sono contento che anche questa edizione abbia riscosso molti consensi, ci siamo divertiti tantissimo sia quelli che ci siamo esibiti, che il numerosissimo pubblico che ci ha seguito calorosamente.
Voglio ringraziare l’amministrazione comunale per la costante collaborazione che ha sempre dimostrato, poi la BCC di Scandale che ha sempre risposto in maniera egregia nel dare sostegno a tale iniziative, naturalmente tutti gli sponsor per il contributo dato; infine il più doveroso  ringraziamento è rivolto ai conduttori della manifestazione: Andrea Brescia e Roselene Cosentini i quali insieme a me ed Antonio Tiano sono diventati parte integrante dell’organizzazione”.
Conosci i ragazzi che hanno partecipato, almeno dal punto di vista musicale, meglio di chiunque altro. Sei d’accordo con il responso della giuria?

"Secondo me avere l’opportunità di partecipare ad una manifestazione come questa è già una vittoria, il responso della giuria lo considero pura formalità”.

Avete iniziato a provare coi ragazzi fin da aprile; è stato difficile portare sul palco 15 persone di cui alcune alla loro prima esibizione?

“La pazienza e la dedizione sono fondamentali, poi necessita la loro collaborazione ed infine ciò che sta alla base di tutto: la passione per la musica”.   

 

Appuntamento all’edizione 2006?

“Sicuramente!”.

 

 

    ROSARIO RIZZUTO

Le mie migliori (figurati le peggiori ) foto della serata le trovi nella Gallery di AreaLocale.

E sono 3…

Oggi il mio piccolo Blog compie 3 mesi. Ne sono passati di qua: sfoghi,  articoli, cazzate in questi novanta giorni. Così come in tanti (sono oltre 5000 i contatti ad oggi) siete passati per leggermi, salutarmi, criticarmi. Ringrazio tutti e spero di poter dedicare ancora più tempo a questa iniziativa che mi dà tanta forza e voglia di fare. Spero che anche voi siate sempre più numerosi. Passate parola se potete… Chiedo troppo?!

Concluso lo spoglio delle suppletive alla Camera. A Scandale vince Oliverio ma la sorpresa è Zavettieri.

Si è concluso da poco a Scandale lo spoglio delle schede elettorali per l’elezione suppletiva alla camera del collegio numero 9.

Come nelle previsioni a Scandale, ma crediamo anche in tutti gli altri paesi dove si votava, ha vinto Nicodemo Oliverio.

Ma la vera sorpresa, almeno a Scandale è data da Saverio Zavettieri che ha ottenuto un discreto numero di voti. Se poi si considera che mentre Oliverio era appoggiato dall’intera Unione quindi Ds, Margherita, Comunisti Italiani, Rifondazione, Verdi ecc.. mentre Zavettieri solo dai Nuovi Socialisti si potrebbe azzardare che, almeno in questa elezione i Nuovi Socialisti se non sono il primo partito di Scandale poco ci manca.

Il tutto grazie all’impegno della giovane Francesca Barberio e del suo gruppo che hanno lavorato proprio bene. Davvero un fallimento, invece, per il professore Giuseppe Calzone.

Infatti il professore originario di Petilia Policastro ha ottenuto, nel seggio di Scandale (formato dalle tre sezioni del capoluogo più quella di Corazzo), 50 voti pari al 6,95%.

Saverio Zavettieri ha avuto 256 preferenze (35,61%); Nicodemo Oliverio di voti ne ha avuti 384 (53,41) mentre Guido Scalise ha ottenuto 6 voti (0,83%). Ci sono poi state 10 schede nulle e 13 bianche.

Ma alla fine la vera vincitrice è stata l’astensione, infatti se anche a questa elezione ci fosse stato il quorum come ai referendum sarebbe stata nulla. A Scandale ha votato, infatti, solo i 22,69% degli aventi diritto. Davvero una miseria!

[Rosario Rizzuto]

 

Trasferito…

EVVIVA EVVIVA!!!! SONO USCITI I TRASFERIMENTI DALL 01 SETTEMBRE 2005 SAR0′ ALL’ISTITUTO SUPERIORE "GRAVINA" EX ISTITUTO MAGISTRALE. E VAI……….

<font face="Comic Sans MS" color="#ffffff" size="5

Sono in spasmodica attesa che dal sito ministeriale esca la mia nuova scuola. Il collegamento è già aperto, ancor prima delle 07,00, ma mi dà ancora la dicitura Movimento O.D. in Corso. Speriamo bene… Dai fate presto. Sono teso come un ragazzino… ma capite bene cosa significhi per me andare via dalla scuola dove sono ora.

Successone del CantaScandale 2005.

Ieri sera ha provato a rovinarmi la serata quella pseudo presentatrice (che nel pomeriggio mi aveva promesso il copione della serata ma che poi me l’ha negata adducendo la scusa che quelli erano appunti per lei e che non me li avrebbe dati!!! Ma di fatto mi ha solo complicato la realizzazione del mio pezzo. Ma uscirà fuori anche senza i suoi “preziosi” appunti) ma non c’è riuscita: la musica ha preso il sopravvento e tra foto (che sicuramente non saranno il massimo visto la macchinetta da quattro soldi che ho), i miei bimbi che un ogni tanto rompevano, quella che non mi ascolta che, a parte il ritardo, nell’arrivare poi è stata buona, qualcuno delle persone di cui ho parlato in un precedente post (Intera famiglia in una sezione!!!) che pare non abbia gradito la mia iniziativa (e meno male che non ho fatto nomi), alla fine mi sono pure divertito. Sto parlando del CantaScandale 2005, stupenda iniziativa portata avanti da Gianni Carvelli e ‘Ntonuzzu Tiano. 15 canzoni in gara più alcuni gustosi ospiti. Una serata politicamente corretta visto che alla fine ha vinto praticamente l’unico ragazzo non scandalese (le tre sorelle Tiano in gara, da soliste, anche se di Crotone, hanno il papà scandalese) e addirittura di San Mauro Marchesato (c’è sempre stata una certa rivalità tra i due paesi limitrofi) e anche gli altri due posti non sono proprio andati a scandalesi . Vittoria meritatissima quella del piccolo Luigi Borda diretto, è proprio il caso di dirlo, da Gianni Carvelli, che ha fatto venire i brividi a tutti con la stupenda “Un amore così grande” di Claudio Villa. Al secondo posto, super meritato, la piccola Ester Tiano (la minore delle tre sorelle in gara) che ha proposto “Sei bellissima” di Loredana Bertè. Il premio della critica è andato ad uno dei due, diciamo, adulti, tra i partecipanti e cioè a Carmine Alfieri che ha proposto “L’elefante e la farfalla” di Michele Zarrillo. Anche se di origini scandalesi Carmine ha vissuto per anni a Palermo ed è simpaticissimo con il suo accento palermitano! D’altra parte, per evitare ogni favoritismo di sorta, la giuria, tutta specializzata, si trattava infatti di cantanti e musicisti, era tutta foresteria. Insomma una bella serata finita oltre la mezzanotte e di cui parlerò più approfonditamente in un mio prossimo articolo.

Intanto buona settimana; la mia potrebbe iniziare alla grande, tra poco saprò la scuola dove sono stato trasferito…

L'imbroglio della M@ster.

Lo avevo pure scritto tempo addietro in un articolo: “Se vi offrono un premio chiamate i carabinieri”. Così si era detto nella trasmissione “Mi manda Rai 3”. Ma quando ti capita a te non ci pensi, così ho creduto alla signora Morelli, così ha detto di chiamarsi, che chiamandomi ben due volte nei giorni scorsi mi ha detto che ero stato estratto e che potevo recarmi presso la "Costa Tiziana” di Crotone, nota struttura turistica, per ritirare un premio consistente in una bici o in un mini computer, bastava che citassi il mio codice, ossia 05. Ha tenuto a sottolineare che loro non avevano nulla a che vedere con vendite di enciclopedia ed altri prodotti ma si trattava solo di un modo per far pubblicità ad una azienda, Child mi sembra, con una mostra, che sarebbe arrivata sul mercato da settembre e che invece di fare pubblicità in televisione utilizzava questo metodo.

Mi fido e ieri mi presento con moglie (mi era stato raccomandato per evitare una doppia consegna dei premi mi ha detto la stronza) e figli al Costa Tiziana; capisco subito che c’è qualcosa che non va quando intanto la signora addetta al ricevimento non fa alcun cenno al codice e poi quando ad un giovanottone lì nei pressi gli dice: “Tocca a te”. Come per visionare una mostra ci vuole pure la guida mi son detto. Entrando nella stanza: tavolini come da sala poker e tante persone intente a contrattare, in fondo ammassati elettrodomestici (gli sponsor della manifestazione mi diranno). Ci sediamo, il ragazzo parte con la scusa di compilare un questionario e per farla breve esce fuori che loro propongo un’inciclopedia multimediale della M@ster, scritto proprio con la chiocciolina. Me ne dà una dimostrazione e poi aprendo il numero di marzo della rivista Pc Upgrade mi fa vedere, su una pagina di pubblicità il costo dell’opera. Non crederete alle vostre orecchie: 7.390 Euro praticamente quasi 15.000.000 del vecchio conio, come direbbe Paolo Bonolis, per 30 cd-rom; ma non siamo già ai Dvd?!. Questo acquistandola da settembre nei negozi (e allora perché fare la pubblicità a marzo!?) ma se l’acquistavo ieri, e prende un contratto già prestampato e mezzo scritto, avrei risparmiato 1.000 Euro in più avrei goduto di un prezzo rateale a basso interesse. Guardando la pubblicità sul giornale avevo letto, piccolo, che nel prezzo era compreso anche un computer. Glielo faccio notare e lui fa finta di nulla poi, già tutto previsto, chiama un’altra persona che lui identifica come il direttore che si siede e comincia a propormi compreso nel prezzo di 6.390 Euro (mica bruscoli) anche il pc, il monitor, la stampante multifunzione e soprattutto minimo anticipo e rate gestite da me fino ad un massimo di 5 anni. A parte che in 60 mesi quella cifra porta le rate già a più di 100 Euro al mese e quindi la mia gestione è molto limitata, al quel punto ne ho piene le scatole e mi alzo, mi propongono di sedermi per offrirmi altro. Ma ho sentito abbastanza. Gli chiedo di darmi il numero della signora Morelli che devo dirgliene quattro. Logicamente sorvolano. Dico loro che sono giornalista e che avrei avuto modo di parlare della loro modo truffaldino di portare la gente agli incontri. Dico che sono lì perché ho vinto un premio e che mio figlio lo aspetta, e per una mostra che non vedo; Antonio si sceglie un giochino che costerà si e no quattro euro (praticamente nemmeno la benzina). Mi chiedono di uscire da una porta secondaria, il ragazzo che mi ha fatto la presentazione mi accompagna e continua a ripetere “Mi dispiace”. Gli dico che non è colpa sua e che voglio rientrare per chiedere all’hostess il numero della signora Morelli, comprendo il suo imbarazzo e desisto. Andiamo via, alla fine fregati in parte ma soddisfatti per la faccia che hanno fatto quando mi sono alzato dalla sedia e gliene ho detto quattro. Non servirà a molto continueranno ad agire in questo modo finchè qualcuno non porrà rimedio a questo sistema truffaldino di agire. Ma se incontro la signora Morelli…

Intera famiglia in una sezione!!!

Ingresso Seggio Elettorale.

Seggio Elettorale presso le Scuole Elementari di Scandale.

Sono da poco tornato dal seggio elettorale. Infatti nel mio paese così come in altri della zona che fanno parte del Collegio 9 della Camera dei Deputati, si sta votando per eleggere il deputato che deve sostituire Agazio Loiero eletto Presidente della Regione Calabria.

L’affluenza è piuttosto bassa e ciò mi fa supporre che, se anche a questa elezione ci fosse il quorum del 50% come al referendum, sarebbe nulla. Ma mi piace condividere con voi la “scoperta” fatta stamattina in una delle tre sezioni in cui si vota nel mio paesello. E cioè: su sei componenti il seggio elettorale 5 fanno parte di uno stesso nucleo familiare, cioè sono parenti tra di loro.

Dai non pensate male!!! A chissà quale imbroglio o cosa. No no, niente di tutto questo e tutto frutto del caso. Infatti il presidente di seggio e una scrutatrice sono stati nominati dagli organismi preposti. Il presidente si scegli il segretario e volete che scelta a Tizio o a Caio, no, sceglie il cugino. Sabato pomeriggio, mancando in questa sezione ben tre scrutatori su quattro si è preceduto con la sostituzione così come prevede la legge con il più grande, poi il più piccolo e di nuovo il più grande. Ebbene il più piccolo, per pura coincidenza, è un parente dei già citati. Finita qui. E no! se avete tenuto il conto ne manca ancora uno: la ciliegina.

Stanotte una scrutatrice, una di quei tre che erano subentrati ieri, si è sentita male; così stamattina il presidente di sezione si è trovato con l’ingrato compito di doverla sostituire così, siccome si trovava passando dal seggio il fratello lo ha nominato scrutatore al posto della signora impedita.

Tutto vero, tutto nel pieno rispetto della legge, tutto che non fa una grinza!!! O no?

Intervista all'assessore Coriale.

Assessore Tonino Coriale
L’assessore alla Pubblica Istruzione e ai Trasporti del Comune di Scandale, Patrizio (Tonino) Coriale.
SCANDALE – Lui è Patrizio (detto Tonino) Coriale, piccolo imprenditore, classe 1978, figlio d’arte (il papà è stato vice sindaco del paese negli anni ‘80), uno dei consiglieri più giovani mai espressi dalla cittadina collinare crotonese. Tonino è, in assoluto, l’assessore più piccolo mai avuto dal Comune di Scandale. Infatti eletto a maggio 2001, alla sua prima candidatura, è diventato assessore alla Pubblica Istruzione e ai Trasporti a soli 23 anni.
A meno di un anno dal rinnovo dell’amministrazione comunale lo abbiamo incontrato per tracciare un bilancio sulla sua esperienza amministrativa e per sapere cosa ancora bolle in pentola.
“Inizialmente – ci dice l’assessore Coriale – il mio impegno è stato quello di intervenire sulle strutture scolastiche di Scandale e della frazione Corazzo, cioè la scuola elementare, le due scuole materne e la scuola media del capoluogo e le scuole materne ed elementari della frazione Corazzo, soprattutto per quanto concerne la Legge 626 relativa alla messa in sicurezza degli edifici. Interventi resi più urgenti dopo i noti e tragici eventi di San Giuliano di Puglia.
Sono state realizzate le uscite di sicurezza con le relative scale di fuga; alla scuola elementare sono stati rifatti gli intonaci, la pitturazione e i bagni per i disabili. Alla scuola media è stata rifatta la palestra e altri lavori relativi alla 626. Sono stati arredati i due parchi giochi delle scuole materne. In parole povere quello che mancava è stato tutto realizzato.
E nuovi lavori saranno realizzati in tutte le scuole durante queste vacanze estive per migliorarle ancora”.
Come ritieni il tuo operato dopo quattro anni di amministrazione?
“ Sono soddisfatto di questo mio primo impegno nell’amministrazione del mio paese. Grazie anche alla collaborazione del Sindaco Fabio Brescia che mi ha dato fiducia e libertà d’azione. Tutte le richieste che i docenti hanno fatto al comune sono state esaudite dal mio assessorato”.
Ultimamente è stata realizzata una grande gita con circa un quinto del paese in viaggio per Tropea. Come mai questa idea?
“Qualcuno potrebbe dire che i soldi si potevano spendere diversamente. Però negli anni passati abbiamo sistemato le scuole. Quest’anno abbiamo voluto dare spazio a questa iniziativa di svago per dare la possibilità ai bambini, ai docenti e ai genitori di fare un viaggio culturale e divertente e completamente gratis”.
Cosa farai in questi ultimi mesi?
“Nel mese di gennaio è stato approvato il progetto esecutivo (redatto dagli ingegneri Antonio e Carmine Marino) per la realizzazione di un palazzetto dello sport per le scuole. Un’opera di cui si parla da decenni, già quando era vice sindaco mio padre se ne parlava! E’ già andato in appalto il primo lotto e per ultimare i lavori è prevista una spesa complessiva di 650 mila euro. Per il finanziamento dell’opera il Comune attingerà a fondi regionali e a fondi propri. L’opera sarà costruita nelle vicinanze delle scuole, sul vecchio campo da tennis ormai in disuso; sarà realizzata con conglomerato cementizio armato e copertura metallica e avrà una superficie coperta di oltre 1.300 metri quadrati. Sono previste le seguenti attività: calcetto, tennis, pallavolo e pallacanestro, il tutto nel pieno rispetto delle norme Coni per l’impiantistica sportiva. Inoltre la struttura sarà dotata di ampi spogliatoi, locale medico, bagni per disabili e una tribuna con oltre 250 posti a sedere. Il progetto fortemente voluto dal Sindaco Brescia e da tutta l’amministrazione, consentirà a tutte le scuole di avere a disposizione una struttura unica nel suo genere, che potrà essere usata anche da tutti i giovani di Scandale e del circondario nel tempo libero ma soprattutto per manifestazione sportive, di spettacolo e culturali. L’opera sarà realizzata tenendo conto dell’ambiente circostante, valorizzandolo ma soprattutto salvaguardando l’esistente. Infatti particolare cura è stata data alla scelta dei materiali comprese le murature esterne le quali saranno realizzate con blocchi a faccia vista.
Un altro progetto importante che vorrei realizzare è una mensa comunale, come era un tempo, all’interno delle scuole. Sto studiando questo progetto principalmente per garantire la qualità dei pasti per i nostri ragazzi e poi per creare qualche posto di lavoro all’interno della nostra piccola comunità dove anche piccole iniziative del genere possono avere un ritorno occupazionale ed economico anche per le attività commerciale del paese. Metterò tutto l’impegno possibile affinché la mensa scolastica comunale diventi realtà, farò di tutto per realizzarla entro il nuovo anno scolastico”.
Chi ti senti di ringraziare in relazione con la tua attività di assessore?
“Vorrei ringraziare i maestri e i professori che si sono prestati tantissimo, collaborando con il mio assessorato ma soprattutto dimostrando sensibilità verso i bambini e operando con coscienza, serietà e professionalità”.
Un episodio che ti ha colpito in questi anni a contatto con le scuole?
“Quando ho visitato il laboratorio artistico alla scuola elementare sono rimasto piacevolmente colpito dai ragazzi che vedevo lavorare con impegno e serietà nonostante la giovane età”
Mancano circa 10 mesi alle elezioni per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale. Si può dire che siamo già in campagna elettorale. Lei si ricandida?
“Questo dipenderà dai miei impegni personali e familiari. Poi se tra i componenti le liste ci saranno persone valide potrò anche fare a meno di candidarmi, diversamente, per il bene della collettività, potrei ripropormi. Ma voglio dire che se dovessi ricandidarmi mi piacerebbe che il capolista fosse, come 4 anni fa, l’attuale sindaco Fabio Brescia perché ha dimostrato serietà, capacità, disponibilità e soprattutto sensibilità ai problemi di questa comunità. Volevo aggiungere una cosa: in questi quattro anni c’è stato un periodo in cui a causa di problemi familiari e di lavoro nel quale, a parte il mio assessorato, non sono potuto stare vicino la gente del mio paese come avrei voluto. Questa cosa mi è dispiaciuta molto perché grazie alle gente di Scandale che sono stato eletto e grazie alla loro fiducia se posso impegnarmi per il mio paese. Cercherò di farlo in questi ultimi mesi e anche in futuro sia che sarò candidato o meno”.
E come non credergli a Tonino piace moltissimo stare vicino alla gente, parlare con i ragazzi (è anche dirigente della società calcistica Us Scandale e qualcuno lo indica come il nuovo presidente anche se lui nega) o con gli anziani, sempre in tanti nei pressi (o dentro) del suo ristorante. Per qualsiasi iniziativa culturale è stato sempre tra i primi a dare un contributo e non si è mai tirato indietro. Insomma su di lui ci si può contare indipendentemente dalla politica!

ROSARIO RIZZUTO

Mi stanno trasferendo… :-)

Ho appena lanciato un urlo!!! Cercando di aprire la mia cartella sul sito ministeriale mi dice: OPERAZIONE NON CONSENTITA. MOVIMENTO O.D. IN CORSO. O.d. sta per Organico di Diritto e in parole povere vuol dire che MI STANNO TRASFERENDO. Vuol dire che dal primo settembre non vedrò più quella faccia della Dsga e di qualche collega, non avrò più davanti per 6 ore la visione, non certo piacevole, del collega di stanza. Non dovrò più sopportare, sperando di non passare dalla padella alla brace, colleghi che arrivano dopo di me e se ne vanno prima di me. Dirigenti che nel momento di premiare chi lavora dividono il Fondo d’Istituto in modo assurdo e tanto altro ancora. SONO FELICE COME UNA PASQUA. E adesso spero mi diano la scuola che ho in mente. Incrociate le dita per me…

Addio Professore Turuzzu!!!

Le campane della Chiesa Madre suonano a lutto. C’è tristezza in paese in questo 23 giugno, sono triste pure io: il Professore Salvatore Marino ci ha lasciato, a soli 64 anni, per tornare alla casa del Padre e la popolazione di Scandale gli dà l’ultimo saluto. E’ morto il 21 giugno a Milano ma ha voluto che fosse il suo paese, dal quale era andato via alcuni mesi fa per cercare una via d’uscita ad un brutto male che non gli ha dato scampo, a rendergli l’ultimo saluto.

Per anni ha abitato non lontano da casa mia, ha insegnato Matematica e Fisica prima al Liceo Classico di Santa Severina e poi al Liceo Classico “Pitagora” di Crotone; è stato uno dei commissari esterni che mi esaminò alla mia maturità.

Sono stato compagno di scuola per i tre anni delle Medie della figlia Eduina e a volte compagno di giochi del figlio Vincenzo (quante partite a pallone!!!) prima che entrambi si trasferissero fuori per studiare.

Un grande docente, una grande persona, sempre gentile, posato, mai un alterco mai una parola fuori posto.

Era commosso anche il parroco, Monsignor Renato Cosentini, che di Salvatore ha seguito tutte le fasi della vita. Applausi all’uscita della bara come si è spesso fatto a Scandale per i ragazzi morti giovani. Bara portata a spalle da parte degli amici. Merita questo e altro il Professore Marino, Turuzzu come lo chiamavano gli amici.

Salgo in macchina e ho voglia di silenzio, strano per me che quando morrò, vorrò la musica di Rino Gaetano ad alto volume per tutto il corteo funebre e che poi non credo che spegnendo tv e radio si rispetti una persona morta, ma proprio non mi va di accendere la radio.

Lo rivedo davanti mentre mi interroga con magnanimità alla mia maturità (non era un gran periodo per me quella estate 1990), rivedo le sue passeggiate sul marciapiede di Via Nazionale, in piedi in fondo alla Chiesa Madre quando anche io la frequentavo, intento a curare il suo giardino o a prendere una boccata d’aria sul balcone di casa.

Ma il Professore Marino ora non c’è più, almeno come vita terrena, di sicuro vigilerà su tutti noi, sul suo paese dall’alto dei cieli e magari darà qualche lezione di Matematica o di Fisica a qualche Angioletto discolo.

In questo momento le mie più sentite ed affettuose condoglianze alla moglie, Professoressa Sonia Pignolo e ai figli, Eduina e Vincenzo. Addio Turuzzu!!!

Si son ricordati di me…

Un collega è venuto a chiamarmi per partecipare alla fine del banchetto…

Ma Rosario Rizzuto è una persona rispettabile e da rispettare, non mangia "le restatine" (le rimanenze) di nessuno…

All'ITG Santoni si mangia…

Ma quanto sono bravi la Dsga (Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi) e gran parte dei miei colleghi che in questo momento si stanno riempendo la pancia, stanno mangiando nella Sala Informatica. Pasta al forno, panini, vino, birra, coca cola, stando alle indiscrezioni arrivatemi. Ieri mi hanno chiesto i soldi, li ho messi ed ho partecipato pure io. Oggi invece pare abbiano portato qualcosa da casa, più, forse, i soldi rimasti ieri. Ma io non sono stato invitato quindi non ho nessuna intenzione di presentarmi senza invito. Onestamente ci sono rimasto male. Soprattutto dopo che ieri mi avevano invitato. Si vede che qualcuno (leggi Dsga) deve aver detto: "A Rizzuto non ce lo voglio"; infatti ieri lei è rimasta nel suo ufficio e uno schiavetto gli ha portato di là il panino. Ma oggi no, aveva voglia di cambiare aria dopo ore infinite davanti allo schermo di un pc. A fare cosa? E vabbè… anche questo è scuola. Una scuola che non vedo l’ora di lasciare. Dal 01 Settembre si cambia e spero di trovare un clima sereno e d’amicizia, di rispetto delle regole e degli altri che all’Istituto Tecnico per Geometri "Ermenegildo Santoni" di Crotone è di sicuro mancato.

La Dsga Rosina Scalise

La Dsga Rosina Pierina Scalise in una  foto dell’ottobre scorso.

Entrando nella web posta di Libero

Entrando nella web posta di Libero mi son detto: ma dove sono? Che succede? Pensavo di aver sbagliato qualcosa, invece c’è stato un aggiornamento e quindi una modifica nel modo di visualizzare la pagina. Mi sembrava di essere entrato in una "casa" non mia. Più o meno quello che mi succede a casa quando entro nel soggiorno!!! Infatti quella che non mi ascolta (anche se ultimamente…) sposta i mobili praticamente tutti i giorni. Da una settimana ho iniziato a fotografare il soggiorno…, prima o poi posterò le foto , cosi vi rendete conto dove può arrivare la paranoia!!!.

Abbasso Tele2

Succede che un pomeriggio qualsiasi ti viene un ragazzo sotto casa, convince tua (mia) madre che ha fretta di ritornare davanti alla tv per vedere Sentieri, a firmare una carta "ma solo per dimostrare che sono stato qui sennò mi licenziano" e così poi rientrando ti accorgi che tua (mia) madre ha firmato un contratto con Tele 2 con preseleziona automatica. Così un bel pomeriggio passato a distribuire le copie della rivista Area Locale in giro per il paese si trasforma in incubo. E già perchè avendo un abbonamento tutto particolare con la wind non mi posso permettere proprio che mi stacchino da questo operatore. Telefono a Tele2, a Wind e a Telecom, giro quasi 2 ore per il paese per cercare i colpevoli ma ormai sono andati via; il cellulare lasciato mi risulta falso anche se poi scoprirò che c’era la prima cifra scritta male. Comunque in serata riesco a contattare il responsabile che mi promette di strappare il contratto che lui dice non essere contratto. Allora le cose sono due o non so leggere io o non sanno leggere loro. Cito testuale: "Dichiaro espressamente di voler sottoscrivere il contratto di abbonamento con Tele2 e di voler richidere il servizio di preselezione automatica con Tele2 per tutte le chiamate…" Secondo voi la carta che aveva firmato mia madre era un contratto o no? Siccome fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, stamattina ho scritto a Tele2:

"Il sottoscritto Rosario Rizzuto, titolare della suddetta linea telefonica, ai sensi del Decreto Legislativo 185/99 chiede la riscissione del contratto ESTORTO in data 21 giugno 2005 a mia mamma, sig.ra De Miglio Domenica, da me MAI autorizzata a stipulare contratti a mio nome. Sebbene contattato nella stessa serata del 21 giugno stesso, il vostro incaricato abbia promesso la distruzione della pratica fatta firmare a mia madre, sono costretto a cautelarmi con la presente e in nessun caso ripeto in nessun caso sulla linea telefonica a me intestata può essere, al momento, attivata la preselezione automatica con TELE 2.Faccio presente che i sistemi usati da vostri incaricati o collaboratori sono fuori da ogni logica; dire che la carta firmata non è un contratto, è FALSO ed è contraddetto da quanto riportato su di esso;  implorare poi una persona anziana di mettere una firma per dimostrare di essere stati a casa sua altrimenti il titolare della impresa lo avrebbe licenziato è poco serio e ci rimette la rispettabilità di una azienda come TELE 2.Sicuro che quanto da me richiesto venga accolto e che quindi non si attivi sulla suddetta linea la preselezione automatica con TELE 2, porgo distinti saluti".

SPERIAMO BENE…  

21 Giugno…

Oggi inizia l’Estate, la mia nipotina compie 18 anni (auguri Any); io ho sempre meno voglia di scrivere e sto cominciando a dormire oltre le 04,30. Mi devo preoccupare?!

Grande concerto di Franco Simone

Io con Franco Simone

Io con Franco Simone

Sabato 18 e Domenica 19 giugno, in ritardo di una settimana a causa del referendum, a Santa Severina grande festa per Sant’Antonio. Tante iniziative religiose con la suggestiva processione di domenica notte, dopo il cantante, per riportare il Santo al santuario. E poi importanti iniziative civili con il clou domenica sera con il concerto di Franco Simone. Un vero successo, con Piazza Campo gremita fino oltre mezzanotte. Due ore e mezzo di un grande spettacolo con un siparietto niente male, intorno a mezzanotte, con il parroco Don Serafino Parisi che si è esibito cantanto "Erba di casa mia". Nel pomeriggio giochi popolari in Piazza campo mentre nella serata di sabato si era esibito il gruppo locale "SS 106 Bis". Nella mattinata di domenica la visita in paese anche del Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero.

Franco Simone in PIazza Campo.

Franco sorprende tutti e scende nella Piazza tra la gente

Altre foto sul concerto e non solo qui.

Franco Simone a Santa Severina

Franco Simone

Franco Simone. (Foto: www.francosimone.it)

Oggi è una domenica un po’ particolare, infatti a Santa Severina ci sarà il concerto di Franco Simone. La particolarità sta nel fatto che si tratta del primo cantante che ho “venduto” io nel mio ruolo di collaboratore di un manager di cantante. Tra poco scendo a Santa Severina per coordinare l’arrivo del camion con l’attrezzatura, poi alle 17 è in programma l’arrivo di Franco Simone e devo fare in modo che le stanze riservate a lui e al suo gruppo, nel Castello siano a posto. Insomma una domenica un po’ diversa dal solito, che si concluderà con il concerto, che di sicuro sarà all’altezza, di stasera. Buona domenica…

Franco Simone con Simona Ventura e Mietta

Franco Simone con la Ventura e Mietta (Foto: www.francosimone.it)

<img height="376" alt="Antonio al catechismo" src=

Antonio al catechismo

Antonio, il primo da dx, al catechismo.

Il mio piccolo Antonio, che da qualche giorno per la prima volta è fuori casa ospite della cuginetta, ha da poco terminato la prima elementare. E’ stato promosso in seconda e sono stato molto contento di verificare sulla pagella, da poco ritirata, che in tutte le materie ha avuto il giudizio sintetico di OTTIMO. Questa invece la Valutazione Finale: "Antonio ha confermato la disponibilità e motivazione ad apprendere per approfondire e consolidare le sue competenze. E’ molto sensibile, rispetta le norme di convivenza e s’impegna a riconoscerene il valore. Ha raggiunto la piena competenza nelle tecniche strumentali di base, con particolare capacità di comprensione, di espressione personale creativa e sicura autonomia operativa". Di certo una soddisfazione unita al fatto di averlo visto davvero interessato alla scuola e ai compiti magari da non fare subito e rimandarli anche alla mattina ma da fare sempre. Stasera me lo vado a riprendere: ci manca!!!

Buon sabato…

La bellissima Annelore Summa, traduttrice on line.

Qualche giorno fa, vi avevo accennato circa i talenti del mio paese. Anche la ragazza, di cui sto per postare un intervista fatta qualche settimana fa, è un talento del mio paese, proprio un bel talento, in tutti i sensi  !

Annelore Summa, traduttrice on line.

Annelore Summa, di professione traduttrice on line

La disturbiamo mentre sta traducendo un manuale di una calcolatrice scientifica; lei è Annelore Summa, di Scandale, professione traduttrice on line.

Già, dalla piccola Scandale, in giro, on line, per il mondo, alla ricerca di lavoro. E anche la nostra conoscenza è avvenuta on line. Nello stesso paese e mai incontrati, anche perché Annelore esce davvero poco e quasi sempre con il fidanzato Pasquale di Rocca di Neto o con l’amica del cuore Vittoria Grisi; per il resto è sempre sui suoi testi da tradurre o sul computer alla ricerca di contatti, ad inserire curricula.

Così in un paese dove il lavoro manca, ma dove in molti anche aspettano la manna dal cielo, c’è chi, come Annelore, il lavoro se l’è saputo creare.

Annelore è una bella ragazza di quasi 24 anni, che compirà a giugno (li ha compiuti da poco n.a.), è nata a Crotone ma quasi in fasce si è trasferita con papà e mamma a Biberach, vicino Stoccarda, in Germania dove è rimasta fino a 14 anni frequentando regolarmente le scuole tedesche. Tornata a Scandale sì è poi diplomata al Liceo Linguistico di Crotone e molto probabilmente a quest’ora starebbe studiando lingue all’università se non avesse intuito le potenzialità di internet e fosse entrata quasi per caso nel mondo delle traduzioni.

Così sfruttando il suo bilinguismo (Tedesco e Italiano) già nel 2001 inizia a trovare, nella grande rete, qualche lavoretto come traduttrice. Annelore si appassiona sempre di più e dal 2003 le traduzioni dal Tedesco all’Italiano e viceversa diventano il suo pane quotidiano.

Nonostante ella sia indipendente e non abbia superiori che la controllano la sua giornata e come quella di un impiegato anzi di più visto che a volte il suo lavoro la impegna dalla mattina alla sera. Ma Annelore lo fa con passione e in questi due ultimi anni di attività è riuscita ad accaparrarsi la fiducia di svariati clienti, e sempre nuove persone o ditte la contattano telefonicamente o scrivendo alla sua mail. Annelore ci confida che tempo fa ha lavorato anche per una nota attrice da alcuni anni dedita di più all’arte e anche per un importante azienda di gelati.

 

 

  Come ha fatto una ragazza da un piccolo paese come Scandale ad intraprendere la professione di traduttrice on line?
“Ho sempre avuto – ci dice Annelore Summa – il pallino per le lingue; poi quasi di scatto ho tentato senza sapere in realtà bene come fare; ho comprato il pc, mi sono dotata di una connessione ad internet, stilato un mio primo Curriculum Vitae che ho spedito molto convinta, nel senso che ci credevo, a dei potenziali clienti che mi hanno contattato mandandomi delle prove scritte e poi del lavoro.

Il mio lavoro è molto legato al personal computer e ad internet e se non mi funzionano sono davvero nei guai. Il mondo in cui mi sono venuta a trovare non è facile; è difficile poi procurarsi giorno dopo giorno potenziali clienti: è una sfida continua che non ha mai fine”.

Annelore non lo dice ma altre difficoltà sono anche dovute al fatto che Scandale non è stato ancora raggiunto dalla linea Adsl e quindi con il collegamento dial up i contatti sono molto rallentati e anche i costi di gestione aumentano.

Entrando in questo campo Annelore è riuscita a creare un network di collaboratori che l’aiutano quando il lavoro da fare diventa tanto.

Le traduzione fatte da Annelore svariano in vari campi: dalla medicina, alla tecnica, ai testi legali, scientifici, alla meccanica, al turismo ed altri (chi fosse interessato può contattarla alla e-mail: Traduzioni.Asseverazioni@gmail.com)

 

 

  Da quali paesi sono arrivati i contatti che ti hanno dato lavoro?
“Ho avuto modo di lavorare per clienti della Germania e dell’Italia logicamente ma anche per l’Austria, la Svizzera, la Spagna, l’Estonia, il Belgio, la Cina, la Scozia, la Nuova Zelanda ed altri”.

Annelore cosa farai da grande?
“Io farò sempre la traduttrice. Questo è un lavoro che non puoi importi, devi avere la passione, come per gli scrittori; non devi stancarti mai. Io amo questo lavoro, è una continua scoperta, affronti testi sempre nuovi ed impari anche molto. Le traduzioni mi danno adrenalina, a volte non smetterei mai di stare davanti al pc a lavorare”.

Fa quasi impressione, soprattutto da queste parti con tanti ragazzi che pensano solo a divertirsi e a far passare il tempo, sentire una ragazza così giovane fare questi discorsi ma Annelore è speciale, è una ragazza tutta casa e traduzioni! Per lo svago poi c’è la domenica… con il suo Pasquale…

 

 

   Un bellissimo primo piano di Annelore Summa

  [Rosario Rizzuto]

la bellissima Annelore

Annelore a lavoro

AnneLore

Colleghe!!!

A qualcuna dà fastidio che ascolto musica mentre lavoro, peccato che questo qualcuna quando deve scrivere una letterina ci metta 3 ore. Ogni volta a scrivere l’intestazione. Ma possibile che non ha ancora capito che con il computer si può fare anche "Salva con nome"? Perchè non glielo dico io? Fossi matto e poi non capirebbe. Ognuna ha i suoi limiti e lei ne ha tanti. (Stamattina son cattivo e non sopporto quelle persone che quando parlano non aziano il cervello e poi ogi tanto si fannno il piantolino). Le persone cattive non le digerisco e lei oltre ad esserlo è anche un sepolcro imbiancato di Gesù memoria. BUON VENERDI’ 17  a tutti. Io non ci credo alla scaramanzia comunque…

amici… commercianti…


Mai fidarsi degli amici… commercianti. Quello che mi stanno facendo patire con il mio pc portatile ha dell’assurdo! Pagato 620 Euro, di seconda mano, in contanti, comincia a non funzionare più lo schermo dopo nemmeno un mese. Lo controllano ma decidiamo di spedirlo in provincia di Pordenone da dove mi chiedono 422 Euro per la riparazione.Il collega del mio amico decide di venirmi incontro pagando le spese di spedizione (30 Euro) gli rido in faccia e minaccio denuncie. Loro dicono che è caduto ma a me non è successo!!! Mi richiamano e in un incontro, credevo chiarificatore, mi propongono di pagare la riparazione al 50% oppure di acquistare un pc nuovo o presunto tale sul quale mi sconterebbero il vecchio per il costo della riparazione e cioè 420 Euro circa. Me ne propogono due: uno a 860 Euro e uno a 820 Euro affermando che questo era il prezzo che lo pagavano loro.

A questo punto le ipotesi sono due: O PENSANO CHE IO SIA SCEMO oppure SONO SCEMI LORO. Per un po’ ho creduto che davvero mi venissero incontro, ma mi è bastato inserire i nomi dei pc su Google per trovare quello da 820 Euro a 660 Euro e uno simile all’altro ma con un processore migliore e con il masterizzatore di Dvd double layer a poco meno di 840 Euro.

Ora secondo voi, Amici miei, cosa dovrei fare? Come comportarmi?

Quasi quasi mi riprendo il mio vecchio portatile, lo uso con uno schermo esterno e faccio loro causa al giudice di pace: un mio Amico me la fa fare gratis !!!

Ultimo giorno… e l'Amore

Stamattina, mia mamma, con la consegna delle pagelle ai bimbi delle sue due seconde elementari, compirà, forse, l’ultimo atto lavorativo della sua lunga carriera di maestra Elementare. Insieme alla pagella consegnerà ai suoi allievi (ma anche alle colleghe) un ricordino: alcune frasi del grande Mahatma Gandhi che qui riporto:

 

 SCOPRI L’AMORE

 Prendi un sorriso

regalalo a chi non l’ha mai avuto.

Prendi un raggio di sole

fallo volare là dove regna la notte.

Scopri una sorgente

fa bagnare chi vive nel fango.

Prendi una lacrima

posala sul volto di chi non ha mai pianto.

Prendi il coraggio

mettilo nell’animo di chi non sa lottare.

Scopri la vita

raccontala a chi non sa capirla.

Prendi la speranza

E vivi nella sua luce.

Prendi la bontà

e donala a chi non sa donare.

Scopri l’amore

e fallo conoscere al mondo.

Mahatma Gandhi

Peppe Giovinazzi tra scoperte e propeste.

I due Giuseppe.

Giuseppe Giovinazzi con la macina e l’archeologo Giuseppe Nicoletti.

SCANDALE – Torna alla ribalta in questi giorni, a Scandale, Peppe Giovinazzi. Lo fa con la scoperta, insieme all’archeologo della sovrintendenza Giuseppe Nicoletti, di una macina in pietra lavica pare del IV/III secolo avanti Cristo che dimostrerebbe i contatti commerciali tra le popolazioni greche dell’entroterra crotonese con quelle che fondarono la città di Napoli e che è stata trasportata dal Nicoletti stesso all’Ente Sovrintendenza di Crotone.

Ma Peppe sta facendo parlare di sé anche a causa l’ennesima iniziativa clamorosa che metterà in piedi a Crotone, incatenandosi nei pressi del tribunale il 20 e 21 Giugno prossimi “per sollecitare il ritorno in Scandale dei reperti dell’antica Leonia, quindi per tutelare gli interessi dell’intera popolazione di Scandale affinché sorga il museo con gli scavi annessi”. Il virgolettato fa parte di un manifesto affisso da Peppe Giovinazzi nei punti strategici del paese. Lui stesso ha anche autoprodotto una videocassetta in cui si mostra sul sito di Leonia, raccontando le ultime novità.

Il tutto nasce dal fatto che alcuni giorni fa mentre si recava a lavoro, il nostro “archeologo autodidatta” ha notato un trattore che usciva dalla stradina che porta al sito di Leonia con del pietrame nel cassone. Recatosi nel pomeriggio sul sito ha avuto conferma dei suoi dubbi verificando che una parte del pietrame ammassato in quella zona nel 1997 quando, secondo Giovinazzi, furono ruspate alcune abitazione, era stato sottratto. Si è allarmato è ha avvisato le autorità competenti: la Sovrintendenza, i carabinieri del nucleo archeologico di Cosenza, quelli di Scandale.

Ma la storia di Leonia, se davvero Giovinazzi ha ragione, ha dell’incredibile e in molti continuano a fare orecchie da mercante. Così lui si trova ancora indagato anche se ha ormai dimostrato la sua innocenza mentre sul sito archeologico più importate di Scandale continuano i saccheggi e gli abusi.

In questo contesto che nascono le future iniziative preannunciate dal Giovinazzi con la protesta a Crotone e un comizio a Scandale per giorno 22 giugno 2005.

Ed è anche grazie ai sopralluoghi effettuati con l’archeologo Nicoletti in seguito al furto del pietrame, che è avvenuta la scoperta della macina in pietra lavica. Una bella notizia che non quieta la rabbia del Giovinazzi che per la prossima settimana ha anche preannunciato la nascita del Comitato per il Museo e una petizione popolare: “Ci rivolgeremo insieme al Prefetto o al Ministero dei Beni Culturali affinché sorga il Museo con gli scavi annessi, ciò consentirà al paese di uscire dall’isolamento centenario al quale è stato condannato. Non solo ma si darà la possibilità ai nostri fratelli emigrati di rientrare, potendo confidare in un futuro migliore”.

ROSARIO RIZZUTO

Per chi è interessato può trovare su AreaLocale.com altri articoli sulle battaglie di Giuseppe Giovinazzi. Anche qui.

Lifting e Arte…

Sto ancora a ridere: il grasso di Berlusconi diventa Arte non ci credete leggete qui!!!

Sia ben chiaro, per me è una bufala. Già ieri ho fatto una figura inoltrando ai miei contatti una mail sui gatti sotto vetro che poi più di una persona mi ha fatto sapere essere una bufala. Non vorrei ricarderci quindi metto le mani avanti .

Buon pranzo!!!

comunicArte, l'Arte di Villa Condoleo, al Casale Rota

Bimbi all'opera.

I bambini della Don Bosco di Villa Condoleo mentre eseguono alcuni lavori.

Bimbi osservano...

Due bambini osservano le opere.

SCANDALE – Un suggestivo casale alla periferia sud di Scandale e disseminati sui muri, in vetrinette, addirittura su enormi balle di fieno tanti piccoli capolavori d’arte.

Ma non di autori famosi ma bensì dei bimbi e dei ragazzi che frequentano le scuole di Villa Condoleo fondata e diretta da Monsignor Renato Cosentini: la scuola elementare “Don Bosco” e il Liceo della Comunicazione “Giovanni XXIII”.

Stiamo parlando della manifestazione comunicARTE che si è tenuta domenica 12 giugno 2005 presso il Casale Rota: “Un laboratorio sperimentale al fine di valorizzare l’artigianato perduto. Una lettura del territorio attraverso l’arte. La nostra storia nella comprensione della produzione materiale dell’antichità” scrive l’architetto Francesco Cuverà, art director del progetto. Oltre a lui l’altra docente responsabile dell’iniziativa è stata Emanuela Mirante, loro due hanno curato la realizzazione dei vari lavori artistici: quadri, sculture in arginali, vasi dipinti, pittura sul vetro ecc… nell’ambito del Laboratorio d’Arte e Immagine alla scuola elementare e Disegno e Storia dell’arte al Liceo; ma un po’ tutto il corpo docente delle due scuole ha partecipato, con vari tipi di lavori. Per esempio la maestra Filomena Simbari, discreta padrona di casa insieme al marito Salvatorino Rota, si occupata di realizzare coi bimbi della seconda elementare il loro primo libro di poesia: “Ci sono bambini che riescono a tradurre quelle emozioni, in parola capaci di farci sentire quello stato d’animo e di fare ricordare emozioni nostre simili a quelle descritte. Come si fa è un po’ un mistero: nessun maestro, per bravo che sia, riesce ad insegnarlo, perchè la Poesia non è una materia. E’ un momento “magico”…”, si legge, tra le altre cose, sulla presentazione di questo ambito del progetto.

Marina Garofalo si è occupata della realizzazione di alcuni disegni nell’ambito dell’iniziativa: “La realtà è un disegno” coi bimbi addirittura della prima elementare mentre Tiziana Scalise ha fatto realizzare ai bimbi, sempre della seconda elementare, “Il mio primo libro di storia”, un volume rilegato, come quello delle poesie, diviso finanche per capitoli con le varie tappe della vita del fanciullo partendo dal presupposto che: “Ogni bambino può gestire il suo primo libro e… scoprire il piacere di essere autore”; il piccolo Jacopo, per esempio, nel capitolo su cosa vorrà fare da grande scrive: ”…da grande mi piacerebbe diventare guardia forestale perché mi piace guardare gli animali liberi, e proteggerli dagli uomini cattivi”, come dargli torto! Il professor Pantaleone Carvelli si è occupato della parte informatica, collaborando con altri alla realizzazione di un video proiettato più volte, per i numerosi ospiti accorsi a vedere la mostra, in una stanza del casale diventata cinema per l’occasione, quasi all’aperto e dove per sedie delle comode balle di fieno!

Tra gli altri erano presenti il sindaco di Scandale, Fabio Brescia, il sindaco di San Mauro Marchesato, Carmine Barbuto, e il consigliere provinciale Giuseppe Frandina.

Questi gli altri docenti partecipi dell’iniziativa: Rosy Asteriti, Isabella Brescia, Daniela Ciccarelli, Luigina Lettieri, Teresa Morrone, Pasquale Caiazza, suor Giuseppina Rinaldi e Isabella Scida.

Suggestivo il percorso artistico dalla Preistoria alla Magna Grecia realizzato dal professor Cuverà con i bimbi della seconda e terza elementare e i ragazzi del primo e secondo Liceo della Comunicazione con quadri e scultura dei vari periodi storici menzionati passando per l’arte Micenea, quella Etrusca ed Egizia. Insomma un tuffo nell’Arte perché: “Senza l’arte senza la capacità di sognare, senza la poesia siamo solo degli uomini. Con l’arte e la poesia possiamo invece volare o perlomeno sollevarci da terra quel tanto che basta per sentirci qualcosa di più”.

Questi gli attori principali dell’iniziativa: prima elementare: Michele Barberio, Anna Chiara De Biase, Massimo Lucanto, Angela Marino, Gaetano Orsino, Michela Orsino e Andrea Pantuso; seconda: Antonietta Barbuto, Antonella Bitonti, Lucio De Biase, Marco Garofalo, Saverio Girimonti, Jacopo Ierardi, Giuseppe Morrone, Elena Pavone, Francesco Rota e Maria Rita Trocino; terza: Valentina Alfieri, Giuseppe Barberio, Maria Elisa Carnevale, Natalia Rullo e Maria Teresa Voce; quarta: Filippo Benvenuti, Daniela Donnici, Antonella Franco, Lucia Giona, Maria Luisa Ippolito, Emanuele Petrone e Antonella Voce; quinta: Giampiero Bomparola, Rossana Bomparola, Tommaso De Paola, Tommaso Garofalo, Paola Giona, Maila Giovinazzi, Carmine Girimonti, Rosalba Ierardi, Fortunato Lo Prete, Martina Maida, Andrea Malfarà, Valentina Malfarà, Carmine Mirielli e Martina Rizzuto; prima liceo: Angelina Astorino, Vanessa Bomparola, Angela Drammis, Antonella Riolo, Maria Lucrezia Roccia, Antonio Scalise, Carmine Scalise e Patrizia Scalise; seconda liceo: Antonella Barberio, Vittoria Bomparola, Antonietta Bruno, Mariangela Corabi, Serena Coriale, Valeria Lucanto, Maria Teresa Lucanto e Manuela Simbari.

ROSARIO RIZZUTO

I padroni di casa.

Filomena Simbari e Salvatorino Rota, padroni di casa.

Don Renato e le maestre

Monsignor Renato Cosentini con alcune delle maestre coinvolte nell’iniziativa.

Altre foto della manifestazione potete travarle nella gallery di AreaLocale.com

Incontro al Crotonese

Alle 17,30 finalmente dopo tanto tempo, la prima volta da quando da più di un anno ho ripreso a scrivere, ci incontriamo con i colleghi e la redazione del Crotonese, un bisettimanale locale molto diffuso in nella mia Provincia.

In questo momento non so decidermi se impostare un incontro da incazzato (vi ricordate i 118 Euro circa per tutto il 2004? e tante altre cose: articoli rimandati, tagliati, non firmati) o starmi sulle mie ad ascoltare.

Qualcosa succederà.

Assettati ka…

Una collega al diretto superiore: "Segretà di là c’è un mercato (confusione) non ce la faccio a lavorare"…

Risposta: "Assettati ka!!!" (siediti qui).

Ma alzati dalla seggiola!!!

Nessun commento.

Ha vinto il sì!!! Si!!! :-( :-(

A Scandale lo spoglio delle schede dei 4 referendum è terminato alle 17,00. Scrivo dalla sede della Pro Loco dove tra poco si terrà l’assemblea dei soci. Inutile dire che lo spoglio è stato quasi un monologo di sì. Su 274 schede votate per ognuno dei quattro referendum, sempre nel capoluogo Scandale e quindi senza considerare la frazione Corazzo, si sono avuti 208 sì nel primo quesito (51 i no), 210 nel secondo (45), 209 nel terzo (50) e 189 nel quarto (69). La percentuale del sì varia tra il 76,64 % del secondo quesito e il 68,98 % del quarto; senza storie logicamente il no che va dal 25,18 % del quarto quesito al 16,42 del secondo. Una vittoria di Pirro del sì e l’ennesima batosta dell’istituto referendario che ormai da 10 anni non riesce a raggiungere il quorum. Davvero bassa a Scandale la percentuale dei votanti di poco superiore al 12 % ma comunque meno della metà della percentuale nazionale che è stata del 25,9 %. Sono arrabbiato!!! Ma incazzato davvero!!!