Archive for September 7th, 2005

Domenica 11 il Motoraduno a Scandale

Panoramica del motoraduno 2004Gli organizzatori della passata edizione
Panoramica Motoraduno 2004                                    Gli organizzatori del 2004
Oltre la sagra c’è di più. E così domenica 11 settembre a Scandale, in mattina, prima della Sagra del Fico d’India, si terrà il 2° Motoraduno di Scandale, organizzato dal locale Motoclub Biker’s “Gli sbiellati”. La manifestazione, che ha il patrocinino dell’Assessorato allo Sport del Comune di Scandale, prevede alle 09,30, in piazza Condoleo, le iscrizione di tutti i partecipanti. Alle 13,00 i motociclisti si sposteranno nella vicina Villa Condoleo dove ci sarà la benedizione dei caschi a cura del parroco Don Renato Cosentini. Quindi sarà effettuato un giro turistico, sempre sulle mote, del paese. Nel pomeriggio, sempre in piazza Condoleo ci saranno numerosi giochi e le premiazioni.

Novità di quest’anno la registrazione di uno spot per “Facce da Italia 1” e quindi la possibilità, se sarà prescelto, di vedere piazza Condoleo e i motociclisti presenti a Scandale in un prossimo spot per la rete giovane di Mediaset.

La giornata sarà animata dal dj Alex e sarà proposta anche musica dal vivo.

Importante il contributo degli sponsor con, in particolare, il bar Blu Moon di Anna Sellaro che ha offerto il caffè per tutti i centauri e il Wine Bar “’U Brigante” di Tonino Coriale che offrirà l’aperitivo mentre sono state fatte alcune convezioni con i ristoranti locali per offrire un pranzo a prezzo moderato.

Un appuntamento da non perdere e da concludere nel tardo pomeriggio con una capatina alla Sagra del Fico d’India.

Per maggiori informazioni sul Motoraduno si puoi chiamare ai numeri: 333 1391735, 338 9313972, 333 8965703 e 338 9998787.
Un motociclista con la sua bimba
Un motociclista con la sua bimba.

[Rosario Rizzuto]

Il sogno di Nuccia Chiaravalloti: cantare!

Nuccia Chiaravalloti
La cantante Nuccia Chiaravalloti
SAN MAURO MARCHESATO – E’ bella, dolce e simpatica. Canta che è una meraviglia e negli ultimi mesi la sua vita sta cambiando a vista d’occhio. Tutto questo è Nuccia Chiaravalloti di San Mauro Marchesato che il prossimo 17 settembre parteciperà, a San Remo, alla finale per entrare a far parte del cast per il musical “Prova a dire t’amo”, scritto, in tutte le sue componenti, dal maestro Ermanno Croce dal quale “sono passati” molti cantanti famosi.

Ma Nuccia è tant’altro, ha da poco pubblicato un cd dal titolo “A te che…”: undici cover, una più bella dell’altra, da “Minuetto” cantato da Mia Martini a “Vivimi” cantato da Laura Pausini; da “My way” di Frank Sinatra a “Maledetta Primavera” di Loretta Goggi. Inoltre a breve parteciperà anche ad un’audizione per entrare nella scuola di musica di Mogol.

Per conoscerla meglio siamo andati a trovarla.

Ha compiuto 20 anni il 18 luglio, si è diplomata al Liceo Scientifico “Filolao” di Crotone e attualmente è iscritta alla facoltà di Biotecnologie (“una via di mezzo tra biologia e medicina in cui ci si occupa di attività di laboratorio e si ha la possibilità di fare i ricercatori”) presso l’Università di Catanzaro. Ma, benché auguriamo a Nuccia di raggiungere la laurea, non crediamo che sia in un laboratorio il suo futuro.
Nuccia con la sorella Ada
Nuccia con la sorella Ada.

Lei la musica ce l’ha nel sangue: “La passione per la musica – ci dice – è nata con me”.

“Nella pancia – aggiunge la mamma Angelita che assiste all’intervista insieme con Ada, sorella minore di Nuccia – non so perché ma già quando ero in attesa di Nuccia sentivo che lei aveva un talento per la musica”.

“Cresce con me – continua Nuccia – è la mia gemella: io ho 20 anni e lei ha 20 venti anni”.

Nuccia inizia a cantare fin da bambina, in famiglia il cantante è il papà, Ernesto Chiaravalloti, che ha scritto anche alcune canzoni, e anche mamma Angelita è convinta che questo talento lo abbia ereditato dal babbo ma Nuccia ci dice che la sua passione per la musica è ancora più forte di quella del genitore. Fin da bambina partecipa praticamente a tutti i festival canori organizzati a San Mauro. Come concorrente gareggia e vince (un primo ed un terzo posto) al concorso denominato “Bravissimo” mentre è ospite (visto che ad organizzarlo è il papà e non sarebbe stato politicamente corretto gareggiare) al Festival della Canzone Inedita Premio Marchesato nel 1996 e per i successevi due anni. Continua a cantare “in famiglia”, intanto ha anche studiato pianoforte per due anni e strimpella la chitarra e riesce a comporre anche qualche musica e melodia semplice.

In questo 2005 le svolte.

Quasi per caso registra un demo che fa ascoltare a papà Ernesto che non crede alle sue orecchie e così decide di regalarle delle registrazioni professionali e Nuccia inizia a frequentare la studio di registrazione “Panda Studio” del maestro Pino De Fazio a Crotone per realizzare un cd.
Nuccia

E così all’improvviso…

“Quest’anno a marzo un uragano… Ero all’università ed avevo appena sostenuto l’esame di matematica quando mi chiama Pino De Fazio che mi dice di correre al suo studio per un’audizione con gente che arriva da San Remo. Non capisco nulla ma mi precipito a Crotone dove praticamente “al buio”, senza voce, senza aver provato canto “Ti sento” dei Matia Bazar. Pensavo fosse finita lì invece il maestro Roberto Fia (che è tra gli autori di “1 su 1000 ce la fa”, proposta da Gianni Morandi) e la responsabile nazionale delle audizione per San Remo… in Campus (intanto avevo capito che stavano facendo delle selezioni per un musical) mi dissero che ero interessante, che avevo un buon timbro di voce e che facevo per talento naturale alcune cose che si studiano. Inoltre mi dissero che era piaciuto loro il modo come avevo interpretato e non solo cantato la canzone e che ci saremmo rivisti a San Remo”.

Nuccia racconta tutto con passione, sembra quasi rivivere quei momenti.

“A San Remo dal 15 al 17 aprile ho seguito un stage di selezione (quarti di finale) con il maestro Ermanno Croce e poi a casa ho saputo di essere stata ammessa alle semifinali. Così a luglio nuovo viaggio a San Remo prima per un campus di perfezionamento dal 16 al 23 e poi per le semifinali il 27 dove ho cantato “Memory” un brano tratto dal musical “Cats”. Prima dell’esibizione il maestro Croce mi ha detto che se l’avessi cantata bene ci saremmo rivisti alla finale del 17 settembre al Teatro Ariston di San Remo. E dopo la mia esibizione mi ha detto: <<Ci vediamo all’Ariston>>”.

Nuccia è felice, a volte sembra quasi non credere a quello che le è capitato.

La finale del 17 settembre sarà ripresa dalla Rai e andrà in onda su Rai 2 e su Sky qualche giorno dopo. Dai ragazzi che supereranno la finale saranno formati tre cast che gireranno l’Italia (uno al Nord, uno al Centro e l’altro al Sud) da febbraio 2006 fino a tutta l’estate presentando il musical “Prova a dire t’amo” del maestro Croce.

Nuccia, inoltre, ha già dimostrato doti da imprenditrice musicale di se stessa, sentite qua: “Prima di luglio, siccome volevo pagarmi io il Campus a San Remo, ho deciso di affrettare l’uscita del mio Cd, alcune copie del quale ho poi venduto ai miei compaesani che ringrazio per avermi aiutato a realizzare il mio sogno”.

Visto il successo improvviso e i numerosi attestati di stima che sottolineavano le grandi potenzialità della giovane sanmaurese (“datti da fare che puoi arrivare molto in alto” le è stato detto a San Remo), Nuccia si è sentita in dovere di perfezionarsi e da qualche mese ha iniziato a studiare canto col maestro Maurizio Guerra di Crotone.

Ma Nuccia ha anche scritto dei testi (“…Cerchi vita in tutto ciò che reputi vivo e non sai che la vita ce l’hai dentro…”; “… Ascolti in ogni silenzio la voce intensa di un’emozione…”, “… Sai di poter arrivare lontano e finalmente decidi di lasciarti guidare da quell’ordine segreto…”,  sono alcune sue frasi estrapolate dalla contro copertina del suo cd) che lei dice sono solo per lei: “A me piace parlare per metafora perché chi ascolta deve interpretare invece i miei testi li considero troppo espliciti quindi troppo personali per renderli pubblici. C’è un passaggio da fare. Per adesso mi sento un’interprete, mi piace cantare le canzoni a modo mio, rivisitarle, cosa che avviene in modo del tutto spontaneo. Spero col tempo di superare la paura, di capire chi sono io come persona e proporre le mie canzoni”.
Nuccia abbraccia la sorella Ada
Nuccia abbraccia la sorella Ada

La cantante del marchesato inoltre è consapevole di una cosa molto importante: “Penso di essere stata fortunata perché ho avuto il sostegno di tutta la mia famiglia che mi hanno sempre incoraggiato e mai ostacolato. Vorrei inoltre ringraziare tutti quelli che credono in me ed in particolare mia cugina Mimì De Miglio che mi è molto vicina e mi sostiene a modo suo, e sa come fare! Io non so se sono un artista – conclude Nuccia – perché l’artista non è chi è bravo nella propria disciplina ma chi “sa sentire” a livello emotivo, di feeling, di pelle, senza ragionarci troppo; sto cercando di capirlo ma di certo aspiro a diventarlo”. Pure filosofa!

Intanto, Nuccia, tanti auguri per la finale del 17 settembre. Che dopo quello di Antonio De Miglio, con il Vodafone Cervia e il reality Campioni, anche il tuo sogno possa realizzarsi completamente. Sarebbe davvero un momento magico per i giovani talenti di San Mauro Marchesato!

ROSARIO RIZZUTO

Campioni. Si parte!!! Forza Antonio De Miglio.

SAN MAURO MARCHESATO – Ci siamo! Dopo la preparazione in Austria e il ritiro di Milano Marittima, domenica 11 settembre inizia il Campionato di Interregionale per il Vodafone Cervia (inserito nel girone C), nel quale avrà un ruolo da protagonista anche Antonio De Miglio.
Antonio De Miglio
Antonio De Miglio

Infatti nelle due partite di Coppia Italia finora disputate e vinte dal Cervia per 2 a 1 e 1 a 0, Antonio è stato schierato come titolare e ciò fra presumere che anche domenica contro il Verucchio, il giovane mancino sanmaurese sarà in campo fin dal primo minuto.

Un campionato particolare per Antonio e i suoi compagni visto che la squadra emiliana partecipa al reality show di Italia 1, Campioni, che inizia proprio oggi, venerdì 9 settembre alle 15,55, con uno speciale sul pre campionato. Domani, sabato 10 settembre alle 13,00, c’è la prima puntata di Campioni in cui sarà ufficializzata la rosa finora tenuta segreta anche se alcune indiscrezioni sono trapelate e poi si proseguirà con la striscia quotidiana, da lunedì a venerdì alle 15,55.

Ma il momento che di sicuro sarà il più seguito, soprattutto a San Mauro, sarà la gara di campionato trasmessa ogni domenica mattina a partire dalla 09,35 da Italia 1. Nessuno vorrà perdersi le gesta del campioncino locale che sta portando il nome di San Mauro alla ribalta nazionale.

Un campionato che il Cervia cercherà di vincere come fece lo scorso anno in Eccellenza; i ragazzi di mister Ciccio Graziani sono tutti motivati e cercheranno di dare il massimo per accaparrarsi le simpatie del pubblico che con il televoto potrà decidere il loro destino anche se per i dettagli di questa seconda edizione di Campioni c’è da aspettare la prima puntata del programma.

Antonio si sente pronto e molto carico anche se in attesa della prima puntata del reality non può parlare (ufficialmente la squadra del Cervia sarà formata sabato 10 settembre).

Intanto i suoi compaesani si stanno organizzando. Da San Mauro partirà la sorella Mimì, con una bella sorpresa per il giovane campione, e qualche amico. Mentre in tanti saranno i sanmauresi, tra i quali anche il fratello e le altre due sorelle di Antonio, che lavorano in Emilia Romagna, che non si perderanno la prima di campionato.

Quindi sugli spalti dello stadio ci sarà un pezzo di San Mauro: tutti a tifare per Antonio così come in tanti saranno davanti alla tv a tifare per il nostro giovane Campione!

ROSARIO RIZZUTO 

Domenica 11, la Sagra del Fico d'India a Scandale

SCANDALE – Di fatto chiuderà l’Estate Scandalese e dopo il successo dello scorso anno è molto attesa.
Un momento dell'edizione 2004
Un momento dell’edizione 2004

Stiamo parlando della seconda Sagra del Fico d’India organizzata dalla Pro Loco di Scandale e che si terrà a Scandale domenica 11 settembre a partire dalle 18,30.

Location della manifestazione la storica e caratteristica piazza San Francesco, nel centro storico di Scandale, dove saranno allestiti gli stand nei quali sarà possibile assaggiare ogni prelibatezza a base di fichi d’India.

E non stiamo parlando solo di dolci. Lo scorso anno ebbe enorme successo il riso condito con un ottimo sughetto di fichi d’India preparato da Pino Barberio che, impegni permettendo, dovrebbe prepararlo anche quest’anno. E poi il gelato, preparato dalla ditta Ice Cream di Crotone, il liquore, le bruschette e tantissimi tipi di dolci, naturalmente tutto a base dello spinoso brutto che naturalmente sarà possibile assaggiare in grande quantità anche al naturale, sbucciato dai volenterosi contadini scandalesi.

Tale sagra, come ci conferma anche il presidente della Pro Loco, Franco Demme, è diventata un appuntamento fisso tra quelli organizzati dall’associazione scandalese e si terrà ogni anno la seconda domenica di settembre, il momento migliore per la maturazione dei frutti.
I tre dell'Ave Maria :-)

da sx Lucio Ierardi, Franco Demme e Tonino Bitonti

Impegnatissimo il responsabile della manifestazione, Tonino Bitonti (per ulteriori informazioni si può chiamare ai numeri 347 7431974 o 347 1214280), confermato dopo il bel successo dello scorso anno: sta cercando di organizzare tutto al meglio per soddisfare le richieste e le attese degli scandalesi e dei tanti “assaggiatori” che arriveranno da tutta la Provincia. D’altra parte la Sagra del fico d’India è unica nella nostra Provincia e anche una delle poche che si tiene in Italia.

Anche in questo 2005 sarà presente, a rallegrare la serata, un gruppo folkloristico che in modo itinerante, senza palco, per la piazza, intratterrà i convenuti. Si tratta dei Neilos, tamburinari della Sila che di sicuro renderanno ancor più suggestiva questa caratteristica manifestazione.

L’evento avrà il patrocino dell’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Fabio Brescia, da sempre vicina e presente alle iniziative della Pro Loco, e godrà del traino della seconda edizione del Motoraduno di Scandale che si svolgerà in mattinata. La presenza dei due eventi nella stessa giornata, lo scorso anno fu una gradita coincidenza, quest’anno si è creata una collaborazione tra le due manifestazioni con citazioni vicendevoli sui rispettivi manifesti.

Tonino Bitonti ci spiega come loro stiano cercando di valorizzare il gustoso frutto che tra l’altro campeggia nel logo della Pro Loco stessa, e che, nella nostra zona cresce più spontaneamente che coltivato. Ma, aggiunge Tonino, abbiamo notato che, dopo la sagra dello scorso anno, quest’anno alcuni contadini hanno iniziato a curare di più le piante dei fichi d’India per cercare di produrre frutti più grandi e gustosi.

Quindi una domenica da trascorre a Scandale tra moto e fichi d’India!

ROSARIO RIZZUTO