Archive for September 25th, 2005

Nuccia Chiaravalloti farà il Musical

SAN MAURO MARCHESATO – Momento magico per i giovani di San Mauro Marchesato. Dopo Antonio De Miglio e la sua avventura tra calcio e reality nel Vodafone Cervia, un’altra nostra ragazza ha la possibilità di mettersi in mostra nel mondo dello spettacolo. Infatti Nuccia Chiaravalloti ce l’ha fatta e nella finale, tenutasi al Teatro Ariston di San Remo lo scorso 17 settembre, è risuscita ad entrare in uno dei tre cast che porteranno in giro per l’Italia il musical inedito del maestro Ermanno Croce “Prova a dire t’amo”.

Una giornata speciale quella della finale, come ci racconta Nuccia, rientrata da qualche giorno nella sua San Mauro.
Nuccia Chiaravaloti con una docente di Sanremo in Campus
Nuccia Chiaravaloti con una docente di Sanremo in Campus

“E’ stata un’esperienza indimenticabile, all’insegna della gioia di stare insieme, accompagnata ovviamente alla grande soddisfazione di salire su quel palco… un’adrenalina incontenibile! Un crescendo di emozioni che non ho mai provato in vita mia, ma che spero di rivivere anche in altre occasioni. Il Teatro Ariston era invaso dai 400 finalisti del quinto premio “San Remo International Musical” che insieme agli accompagnatori hanno formato un esercito di 1.800 persone. La finale è cominciata fin dalle 15,00 ed è finita oltre la mezzanotte. Alle 22,00, nella seconda parte della serata, prima della premiazione, il maestro Roberto Fia  ci ha regalato un momento speciale davvero emozionante, cantando uno dei brani di cui è autore “1 su 1000” (portata al successo da Gianni Morandi nda) accompagnandosi al pianoforte. Ma non è finita lì. Infatti dopo siamo stati in giro a gruppi per i locali e le piazze principali di San Remo in festa per la notte bianca”.
Nuccia durante un'esibizione
Nuccia durante un’esibizione

Nuccia è raggiante nel ricordare quel giorno che potrebbe segnare l’inizio della realizzazione del suo sogno e cioè cantare. Non era facile superare la finalissima di San Remo: tra i 400 finalisti sono stati scelti 168 protagonisti, 56 per ognuno dei tre cast che sarà formato, e Nuccia è tra essi.
Nuccia gioisce
Nuccia gioisce

“A fine serata sono stati chiamati i vincitori tra i quali c’ero anch’io. E’ stato davvero magico sentire pronunciare il mio nome e non credo di essere mai stata più agile: di corsa sul palco! Sì vabbè si può immaginare: abbracci, baci, lacrime… un sogno! Che per fortuna continua”.

A novembre inizieranno le prove del musical mentre la prima si terrà al Teatro Ariston a gennaio e subito dopo inizierà la tournèe che andrà avanti fino all’estate.

A San Remo la finale è stata ripresa dalle telecamere di diverse televisione tra le quali Raidue e dovrebbe andare in onda in uno speciale in programma nel mese di ottobre.

Per sapere la data precisa ma anche ulteriori informazioni sul musical è possibile consultare il sito internet della manifestazione all’indirizzo www.sanremoincampus.it.

Nuccia non si smentisce e anche in questo momento di gioia non si scorda dei ringraziamenti: “Ringrazio tanto le persone che mi sono state accanto, prima fra tutti, mia cugina Mimì De Miglio che puntuale era a San Remo con me a sostenermi, gli autori che hanno organizzato un evento simile, il maestro Ermanno Croce e tutto lo staff che mi hanno dato un’opportunità così speciale. Spero che la gente si incuriosisca e venga a vedere il nostro musical: in fondo racconta la nostra storia e il percorso fatto per giungere fin qui con tanti sacrifici, ve lo assicuro”.

E noi speriamo che chi tiene in mano la gestione della stagione teatrale di Crotone possa fare in modo di avere anche nella città pitagorica questo spettacolo che sarà di sicuro speciale. Non fosse altro per il fatto che tra i protagonisti c’è Nuccia Chiaravalloti di San Mauro Marchesato!

ROSARIO RIZZUTO

E' ancora Vodafone Cervia

SAN MAURO MARCHESATO – “Per me – ci dice Antonio De Miglio a fine gara – oggi (sabato per chi legge) era importantissimo giocare non solo perché era il mio compleanno ma soprattutto perché la mia nipotina Piera era a casa dei miei a San Mauro e per la prima volta mi avrebbe potuto vedere in tv e mi hanno detto che mi seguiva sullo schermo chiamandomi quando mi vedeva. Sono felice.”

E Antonio, che sabato ha compiuto 22 anni, ne ha motivi per essere felice visto che la sua avventura con il Vodafone Cervia sta andando benissimo sia dal punto di vista calcistico che televisivo. Sabato è arrivata, contro la Centese per 2 a 0, la terza vittoria in tre partite e i ragazzi di mister Ciccio Graziani cominciano a guardare tutte le altre squadre dall’alto.
Antonio con le tre sorelle
Antonio con le tre sorelle: da sx: Laura, Mimì ed Esterita

Ma Antonio è anche show e pure nella parte iniziale della puntata di Campioni del sabato, è stato protagonista di un simpatico siparietto.

Infatti Daniele Bossari gli ha dato quasi subito la parola chiedendogli di raccontare come fosse andata la settimana e lui ha subito fatto gli auguri a Matarrese, che è diventato papà, e poi ha ricordato come un compagno fosse un po’ giù a causa delle prese in giro della Gialappa’s Band nel loro programma su Italia 1 e come tra loro ci fosse un grande ballerino: Emanuele Rocca.

Un clima abbastanza allegro anche se i giocatori non utilizzati dal mister cominciano ad essere un pochino nervosi. E così, sarà una coincidenza, è uscita fuori una nuova regola del reality e cioè che mister Graziani può decidere che, per un determinato motivo, un giocatore può restare fuori dal televoto così non c’è nessun rischio che possa andare in campo. Sabato il primo “nominato” è stato Alfieri che quindi non potrà essere votato per tutta la settimana.

Speriamo che ad Antonio De Miglio ed Emanuele Rocca non tocchi mai questa inibizione da parte di Mister Ciccio Graziani, che non è una cosa positiva, ma soprattutto speriamo sempre che loro vadano in campo per scelta tecnica e che quindi non abbiano mai bisogno del televoto ma nel dubbio non facciamo mai mancare ai nostri campioni i voti dei loro conterranei.

Il ragazzo di Botricello sabato è tornato in campo, ad inizio ripresa, proprio al posto di Antonio De Miglio costretto a restare negli spogliatoi a causa delle regole degli under (in campo ci devono essere obbligatoriamente un giocatore nato nel 1985, due nati nel 1986 e uno nel 1987), e anche lui ha dato il suo contributo per la vittoria del Cervia. In settimana anche Emanuele si era fatto notare nel reality, seguendo delle lezioni di ballo da parte di un compagno e risultando molto simpatico.

Alla fine della gara contro la Centese abbiamo sentito telefonicamente De Miglio, intervista resa più difficile dallo stereo ad alto volume di Emanuele Rocca che si è deciso ad abbassare solo quando Antonio gli ha detto che era al telefono con un grande giornale, Il Crotonese.

Come è andata la gara?
“E’ andata bene, abbiamo vinto la nostra terza gara consecutiva. Sono stato sostituito per far posto ad un under e sono stato felice che al mio posto sia entrato il mio amico Emanuele Rocca”.

Puoi già fare un bilancio?
“Dall’inizio della stagione abbiamo disputato 2 gare in Coppa Italia e tre in Campionato, le abbiamo vinte tutte: questo fa bene al morale ma ancora è presto per fare bilanci comunque è di certo un ottimo inizio”.

Manchi da San Mauro da oltre un mese.
“Sì e non credo che potrò tornare a casa prima di Natale perché quando riposiamo dopo la gara non c’è il tempo materiale per tornare in Calabria. E’ normale che un po’ mi manchi la mia terra ma ci sono abituato a stare fuori per lunghi periodi e lo faccio senza problemi. E poi i miei compaesani mi stanno sempre vicini, anche per questa gara sono arrivati 5 miei amici-tifosi da San Mauro con un bel striscione”.

Già lo striscione recitava: “Buon compleanno De Miglio, magico 3. San Mauro Marchesato”.

Infatti oggi (sabato) è il tuo compleanno, intanto tanti auguri anche da parte nostra, qualcosa in programma?

“Stasera andremo a ballare per festeggiarlo insieme con i miei compagni”.

E dal punto di vista del reality come sta andando?
“Sta andando magnificamente, perché in qualsiasi registrazione mi stanno inserendo”.

Ti preoccupa il televoto?
“No, il televoto è un di più: l’importante è giocare. Al momento lo sto facendo grazie alle scelte del mister. Speriamo continui così, anche se mi farebbe certamente piacere essere il più votato nel reparto difesa”.

Siamo sicuri che prima o poi succederà anche se crediamo che difficilmente mister Graziani potrà fare a meno del suo motorino della fascia sinistra. E quindi non abbiamo dubbi che anche nella prossima gara contro il Castellarano (in programma domenica 02 ottobre mattina salvo un anticipo al sabato, come è capitato con la Centese, per esigenze televisive) Antonio De Miglio sarà in campo e speriamo gli possa fare compagnia anche Emanuele Rocca che ha ormai superato l’emozione iniziale e non può che fare bene.
Antonio con Rajani presidente del San Mauro che milita in Prima Categoria
Antonio con Rajani presidente del San Mauro che milita in Prima Categoria

ROSARIO RIZZUTO