Archive for October 16th, 2005

Iniziato il Cineforum

La sala dove si è tenuto il Cineforum
La sala dove si è tenuto il Cineforum.
E’ iniziato oggi, il Cineforum, organizzato dalla Pro Loco di Scandale.
Un discreto successo questa prima giornata nonostante sia stato proiettato il film per bambini, Madagascar, da poco passato nei cinema.
Comunque la sala di Villa Condoleo è stata riempita da tanti ragazzi allegri e gioiosi, anche se alcuni col passare del tempo, forse anche perchè avevo già visto il film, hanno preferito scendere nel cortile di Villa Condoleo e giocare all’aria aperta.

La presa in giro delle primarie…

Beh che mi dite? Siete andati a votare alle primarie? Pare che lo abbiano fatto oltre due milioni di persone.
Io no e non credo proprio che ora esca per andarci. Di solito faccio solo le cose che mi sento di fare e proprio non me la sono sentita di votare a queste primarie.
Tra l’altro in Calabria, a Locri, le primarie sono state funestate
dall’omicidio del Vicepresidente del Consiglio Regionale, Francesco Fortugno della Margherita.
Stamattina volevo andare a visitare il seggio di Scandale ma alle 08,15 era ancora chiuso: si aspettava il responsabile con la chiave. Comiciamo bene!!! 
Sono passato alle 14,00, avevano votato un po’ meno di 150 persone. I volontari ligi al loro posto. Comunque a me queste primarie mi sanno tanto di presa in giro. I controlli non sono rigidi, tecnicamente una persona potrebbe votare anche più volte così come potrebbero far votare anche chi non va fisicamente al seggio volendo.
E poi stamattina mi chiedevo: ma se tutta la destra andasse a votare a queste primarie per far vincere la Panzino o Scalfarotto, come si metterebbero le elezioni della prossima primavera?
Per me non si tratta di un grande esempio di democrazia (tra l’altro si sa già che vince Prodi) ma della più grande stronzata mai organizzata dalla sinistra. Un modo diverso per far passare la domenica a chi non aveva nulla da fare.  
Se questo è l’inizio per battere Berlusconi siamo davero ne guai, meno male che Berlusconi ha già perso da solo… sennò…

Il Roccabernarda espugna il Luigi Demme di Scandale

Us Scandale
La squadra dello Scandale sconfitta in casa dal Roccabernarda
SCANDALE                           0
ROCCABERNARDA             1
Marcatore: 17’ Giuseppe Marazzita (rigore).

Scandale: Mollura, R. Bomparola, Elia, Lucanto, Santoro, P. Marazzita, Scalise, Aversa (67’ Coriale), Esposito (46’ Riolo), D. Marazzita, Lazzaro (67’ Marrella).

Roccabernarda: Comberiati, Bilotta, Fardella, Facente, G. Marazzita, Facente, Bonasso (72’ Bomparola), Fonte, Angotti (61’ Durazzi), Ieriti (83’ Brittelli), Bernardi.

Arbitro: Vincenzo Amodeo di Rossano.
Roccabernarda
La squadra del Roccabernarda
SCANDALE – Seconda sconfitta consecutiva per lo Scandale del presidente Valente che neanche al “Luigi Demme” riesce ad incamerare punti.

Il pareggio, forse, sarebbe stato il risultato più giusto: i ragazzi di mister Aldo Fragale non sono stati superiori agli avversari e alla fine la differenza l’ha fatta un rigore molto contestato dai padroni di casa. Prima della partita osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Franco Scoglio.

Una gara che vedeva in campo due squadre reduci da sconfitte e desiderose di cominciare a marciare. Partono meglio i ragazzi allenati da Domenico Bruno: già al 5’ Domenico Marazzita crossa in area un invitante pallone per Lazzaro ma Comberiati esce e respinge. Subito dopo c’è una punizione per i locali battuta da Pietro Marazzita ma l’estremo ospite para. Ancora Scandale al 9’ con Lazzaro che s’invola sul filo del fuorigioco tenta di superare Comberiati che alza la sfera, riprende Lazzaro ma il suo debole tiro è salvato sulla linea da Giuseppe Marazzita. Sul contropiede è il Roccabernarda a rendersi pericoloso ma la difesa sbroglia.
Andrea Ieriti, giocatore del Roccabernarda Giuseppe Marazzita
Andrea Ieriti si è procurato il rigore che…        … Giuseppe Marazzita ha trasformato.
Al 16’ i ragazzi della presidentessa Ivana Righetti, cambiano volto alla gara: Andrea Ieriti si incunea in area sulla sinistra e proprio vicino la linea di fondo viene affrontato in tuffo da Mollura e cade: tutti guardano l’arbitro, non vicinissimo, che fischia il rigore. Batte Giuseppe Marazzita che spiazza Mollura. L’estremo locale si rifà al 35’ parando una forte punizione di Angotti.

Nella ripresa dopo un bel tiro di Aversa al 50’ ben parato da Comberiati, si assiste ad una fase di stanca. Ci vuole il 75’ per un tiro in porta: è Durazzi, solo in area, che non riesce a superare Mollura. Al 79’ Scalise scende sulla sinistra e lascia partire un bel cross che sbatte sulla traversa e torna in campo ma Marrella non riesce a ribadire in porta. Subito dopo è Facente ad impegnare il portiere locale che si salva in angolo. Le speranze di pareggio dello Scandale si infrangono nei guantoni di Comberiati che all’86’ quasi blocca una punizione bomba di Lucanto per la gioia dei tanti tifosi del Roccabernarda presenti in tribuna e la delusione di quelli dello Scandale.

ROSARIO RIZZUTO
Tante altre foto dei giocatori nella gallery di Area Locale

Oggi lo Scandale debutta in casa intanto ieri nuova sconfitta per il Vodafone Cervia

Buona domenica a voi. Non so come sarà la mia. Quella che non mi ascolta l’ha già rovinata perchè vuole andare dalla madre. Con tante cose che avrei da fare…
Intanto ieri il Vodafone Cervia, nonostante il portafortuna De Miglio in campo (fino al 62′) ha perso la sua seconda partita consecutiva. Un 2 a 0 a Carpi che fa rimanere ad 1 i punti conquistati nelle ultime tre partite dopo i 9 punti iniziali sempre in 3 gare.
Ma per la prima volta Graziani sembrava quasi contento del gioco visto. Che abbia capito che arrabiarsi sempe non serve!
Oggi, inoltre, debutta in casa la squadra dello Scandale che milita in Seconda Categoria. Domenica scorsa nella prima giornata ha perso 3 a 2 a Rocca di Neto. Oggi al "Luigi Demme" arriva l’altra Rocca, il Roccabernarda, paese di quella che non mi ascolta, e nelle cui fila milita mio nipote Andrea Ieriti.
Speriamo sia una bella partita.