Scandale ancora sconfitto. Al Luigi Demme passa anche la Florens

SCANDALE              0
FLORENS                 1
Marcatore: 46’ Burza.

Scandale: Marrella, Elia, Lucanto, P. Marazzita, Bomparola, Lazzaro, Aversa, Esposito (59’ Demme), Cirillo, D. Marazzita (46’ Chiaravalloti), Scalise (46’ Riolo).

Florens: Lopez, Succurro, Talarico, Montanini, Scarpino, Loria, Scarfò, Laratta I (59’ Bonanno), Burza, Ferrise, Congi.

Arbitro: Dipieri di Rossano.

SCANDALE – Niente da fare. Lo Scandale, della nuova accoppiata di tecnici Lazzaro-Bruno, perde anche la seconda partita casalinga e le sconfitte ora sono quattro su quattro gare e la casella dei punti rimane malinconicamente sullo zero. Non abbiamo fonti ufficiali dalle quali attingere ma a detta di molti in tutti i campionati finora disputati dall’Us Scandale non si era mai partiti così male. Il “Luigi Demme” era (quasi) sempre stato un baluardo insormontabile e poche sono state le squadre che hanno preso punti a Scandale. Quest’anno invece sembra diventato terra di conquista e dopo il Roccabenarda anche la Florens di San Giovanni in Fiore, giunta a Scandale in ritardo e con gli uomini quasi contati, fa bottino pieno.

La squadra del presidente Astorino non ha rubato nulla, ha disputato la sua onesta partita, accorta in difesa (e quando non lo è stata ci ha pensato la fortuna, due i legni toccati dallo Scandale, o gli avanti locali a sbagliare) e capace di rendersi pericolosa quanto basta in avanti. Alla fine la differenza l’ha fatta un gol ad inizio ripresa quando, forse, i ragazzi del presidente Valente erano ancora con la testa negli spogliatoi.

Il primo tiro è dello Scandale al 4’: Scalise tira a lato. Rispondono gli ospiti al 10’ con una punizione di Congi sulla quale Marrella (che nella prima gara casalinga era entrato nella ripresa in avanti e che ora dovrebbe giocare in porta visti i problemi, non del tutto spiegati, della società con Maurizio Mollura) esce e smanaccia. Sul contro attacco Scalise dal limite prende in pieno la traversa con la palla che s’innalza ed esce. Al 15’ c’è una bella azione di Talarico che supera alcuni avversari ma il suo tiro è respinto dalla difesa locale. Al 30’ l’azione più pericolosa del primo tempo dei ragazzi allenati dal duo Fragale-Torchia: Ferrise dalla destra crossa in area, bel colpo di testa di Loria, l’estremo locale non ci arriva ma la palla centra la traversa e sbatte vicino la linea di porta. Gli ospiti invocano il gol ma l’arbitro Dipieri lascia proseguire.
Fabio Cirillo, Scandale
Fabio Cirillo, Scandale
Finisce il primo tempo nel quale ci piace segnalare l’ottima prova di Fabio Cirillo.

Nella ripresa i locali si presentano in campo con Chiaravalloti e Riolo al posto di Domenico Marazzita e Scalise che non avevano demeritato, anzi. Nemmeno il tempo di segnare i nuovi entrati che Burza porta in vantaggio i suoi. Lo Scandale tenta una reazione: al 55’ ci prova Riolo su punizione ma Lopez para facile. Al 65’ Aversa dà una palla d’oro a Lazzaro che dal limite tira ma non centra la porta. Al 67’ la Florens protesta per un atterramento in area ma l’arbitro lascia correre. Lo Scandale cerca con insistenza ma in modo un po’ disordinato il pareggio, la Florens si difende bene e riparte. Intorno alla mezzora Riolo dà una gran bella palla in area ancora a Lazzaro che liscia clamorosamente.

Nei minuti finali i locali rimangono anche in dieci per l’infortunio a Raffaele Bomparola quando ormai sono stati fatti i tre cambi. All’86’ ultima opportunità per Lucanto (buona la sua prova) e compagni con una buona punizione di Pietro Marazzita con la palla che scheggia la traversa. Subito dopo si fa vedere nuovamente in avanti la Florens ancora con il bravo Loria che impegna Marrella. Finisce con la vittoria dei sangiovannesi e con i tifosi dello Scandale a chiedersi quando arriveranno i primi punti!

ROSARIO RIZZUTO

4 Responses to “Scandale ancora sconfitto. Al Luigi Demme passa anche la Florens”

  1. anonimo scrive:

    ciao rosario come promesso eccomi qui sul tuo blog..era da parecchio che non entravo…si vede proprio che sei un giornalista…baci moon78

  2. byros scrive:

    Grazie cara, scusa la mia assenza ma non è un grande periodo. Anzi!

  3. anonimo scrive:

    Io mi chiamo Sandra Cirillo i ricerco l’origine della mia famiglia. Io sono la bisnetta di GIOSUE (Giuseppe?) CIRILLO (31/05/1866) figlio di ANTONIO CIRILLO i LUIGIA PALMIGIANA. Appelido: “Salvatore”, profissione: artista. Lei ho imigratto a Brasile – Rio de Janeiro (1899) in el vapore Las Palmas, dove é sposato Arminda Soares (1901). Ho due figli: Guilherme Cirillo (mio nonno) i Olga. Vorrei avere qualche informazione. No so dove abitano precisamente ma a Napoli al piede dell Vesuvio. Se mi potete mettermi in contatto con qualcuna parrochia per il atto de nascitta o qui lo sa lei sei miei parenti! Vorrei moltissimo sapere dove sei questa cittá. Cordiali saluti dall’America, Sao Paulo, Brasile. Sandra Cirillo-2006 samarilou@hotmail.com

  4. anonimo scrive:

    Io mi chiamo Sandra Cirillo i l’origine della mia famiglia Cirillo é la ciutá de Napoli. Io sono la bisnetta di GIOSUÈ SALVATORE CIRILLO (31/05/1866 – 21/07/1944) figlio di ANTONIO CIRILLO i LUIGIA PALMIGIANA. Profissione: artista. Lei ho imigratto a Brasile – Rio de Janeiro (aprile de1899) in el vapore Las Palmas, dove é sposato (june de 1901) Arminda Carolina Soares (19/03/1883 – 19/03/1940). Ho due figli: Guilherme Manoel Cirillo (mio nonno) i Olga. Io so ancora che 3 fratelli di Giosuè a Italia sono Giuseppe, Gennaro e Luigia Cirillo, questa sposata a Luigi. Se mi potete mettermi in contatto con qualcuna persona chi sei miei parenti! Vorrei moltissimo conocere lei. Cordiali saluti dall’America, Sao Paulo, Brasile. Sandra Cirillo-2008 samarilou@hotmail.com

Leave a Reply