Lo Scandale pareggia: quarto risultato utile in 20 partite!!!

SCANDALE             2

ROCCA CALCIO    2         

Marcatori: 4’ (rig.) e 73’ Bonofiglio, 50’ e 70’ Riolo.

Le due squadre, Us Scandale e Asd Rocca Calcio, insieme prima della gara
Scandale
: Marrella, Mollura (46 F. Elia), Chiaravalloti, Lucanto, Demme, Marino (77’ C. Franco), D. Marazzita (67’ Bomparola), Scalise, Cirillo, Garofalo, Riolo.

Rocca Calcio: Pallone, Pollinzi, Pupa, Ferreri, Crupi, Riccio, Bonofiglio, Achik, Nardo, Gualtieri (66’ Stefanizzi), Facente (46’ Marrazzo).

Arbitro: Parrotta di Rossano.

SCANDALE – Lo Scandale non perde e questa è già una bella notizia, visto che la squadra del presidente Valente su 20 partite ne ha vinte e pareggiate 2 e perse ben 16. Al Luigi Demme contro il Rocca Calcio, Garofalo e compagni ottengono un meritatissimo punto; ma potevano essere anche tre. Proprio al 93’ Riolo ha divorato la palla della sua tripletta personale e del 3 a 2. Certo anche i ragazzi di Bilotta (in tribuna perché squalificato e autore di un’aggressione verbale contro l’arbitro praticamente per tutta la gara, comportamento da biasimare) hanno avuto le loro ghiotte occasioni per far cambiare a loro vantaggio la gara ma ci hanno pensato Marrella o il palo. Di sicuro non si sono visti in campo i 20 punti di differenza in classifica, ma questa non è una novità. Lo Scandale per gran parte della gara ha costruito le sue azioni con bei fraseggi avendo una netta supremazia territoriale, il Rocca di contro in una prima fase riusciva ad arrivare in porta con troppa facilità e con pochi tocchi. Nemmeno il tempo di iniziare che al 4’ l’arbitro Parrotta di Rossano (avrà pure fatto qualche errore ma in definitiva è stato buono il suo arbitraggio: chissà perché Bilotta ce l’aveva tanto con lui!) concedeva agli ospiti un calcio di rigore per un fallo di mano in area. Bonofiglio portava in vantaggio la propria squadra.

Lo Scandale cercava di riordinare le idee; al 10’ Scalise penetra in area ma il suo debole tiro è parato da Pallone. Risponde il Rocca con Facente: di poco a lato.Al 15’ ci prova Chiaravalloti ma l’estremo ospite è sicuro.Poco dopo gran botta di Marino, fuori. Ancora Scandale al 37’ con Riolo che tira centrale. Al 40’ Bonofiglio ci prova dal limite, Marrella para a terra. Il finale di tempo è ancora della squadra ben messa in campo dal preparatore Spina che al 42’ sfiorano il pareggio prima su punizione di Scalise sulla quale Pino Garofalo fallisce il colpo di testa e subito dopo ancora con Scalise che sottoporta alza incredibilmente.

Al rientro i locali schierano Fernando Elia che darà il suo contributo anche se è apparso un po’ scocciato mentre nel Rocca è in campo Marrazzo.

La squadra del presidente Piro inizia bene cercando di spaventare lo Scandale, al 46’ ci prova Ferreri, alto. Così al 50’ arriva il meritatissimo pareggio: l’azione si svolge sulla destra e su un cross sottoporta c’è un ultimo tocco di Riolo che insacca alle spalle di Pallone. Gli ospiti protestano energicamente, per loro il gol è stato fatto con la mano ma il signor Parrotta convalida. Le cose si complicano per il Rocca al 54’ quando Achik si becca la seconda ammonizione e quindi il rosso, lasciando la propria squadra in dieci. Ma i locali non sapranno sfruttare fino in fondo la superiorità numerica, anzi!

Già al 60’ Marrella è bravo in uscita e sbroglia una difficile situazione.
Maurizio Riolo
Maurizio Riolo
Ma al 65’ c’è una bella triangolazione tra Marazzita e Riolo con colpo di tacco smarcante e tiro finale debole e centrale. La superiorità dello Scandale è evidente e al 70’ si concretizza ancora con Riolo che sfrutta una bella azione di Loris Marino e porta la propria squadra sul 2 a 1. Però la gioia dei locali dura poco: al 73’ infatti Bonofiglio riceve palla nell’area piccola, supera un avversario e batte Marrella. Gli ospiti benché in dieci credono ancora alla vittoria e per poco non ottengono il vantaggio all’83’ quando lo Scandale si salva grazie a Marrella e al palo. I minuti finali sono di ansia per entrambe le tifoserie e proprio all’ultimo di recupero Riolo tira sull’esterno della rete la palla che avrebbe dato allo Scandale tre punti meritati.Segue lo show personale di Gianfranco Bilotta che entra in campo e se la prende verbalmente con l’arbitro. Un prolungamento della squalifica ci sembra più che meritato.

ROSARIO RIZZUTO

Leave a Reply