Archive for April 2nd, 2006

… E vittoria è stata.

SCANDALE             3

REAL BOTRO         2
I tre marcatori dello Scandale contro il Real Botro, da sx: Scalise, F. Lazzaro e Garofalo
I tre marcatori dello Scandale, da sx: Scalise, F. Lazzaro e Garofalo      
Marcatori: 19’ Garofalo, 53’ Scalise, 70’ Mosca, 75’ F. Lazzaro, 80’ Bonofiglio.

Scandale: Marrella, Demme, Bomparola, Lucanto, Chiaravalloti, C. Franco, Marino, Scalise (71’ S. Lazzaro), D. Marazzita (46’ Riolo), Garofalo, F. Lazzaro (85’ Mollura).

Real Botro: Jaafari, Procopio, Stirparo, Borselli, Talarico, Carrozini, Viscomi, Altilia (60’ Bonofiglio), Gidari, Mosca, Zappia.   

Arbitro: Venneri di Crotone.

SCANDALEInizia domenica 2 aprile con la vittoria contro il Real Botro, il campionato 05/06 dello Scandale. Con questo successo i ragazzi del presidente Valente coronano l’inseguimento alla formazione catanzarese e la raggiungono a 12 punti. Le ultime tre partite rimaste diranno chi, tra Scandale e Real Botro, scenderà direttamente in terza categoria e chi potrà ancora sperare nei play out.

Per quanto visto domenica al “Luigi Demme” lo Scandale, ben messo in campo da Franco Lazzaro, a parte qualche sfasatura, ha tutte le possibilità per farcela e il dovere di provarci. Ma non sarà facile visto che sul proprio cammino troverà Petronà, Verzino e Cotronei. Vedremo!

Giornata più che primaverile a Scandale, arbitra Venneri di Crotone che qui ricordano per la sconfitta prima di Natale contro il Petronà: non ci farà perdere di nuovo? si chiede più di uno. Sicuro che fu colpa sua?! ribattono altri.

Si inizia con un minuto di silenzio in memoria del piccolo Tommaso Onofri che termina con uno scrosciante applauso. Ciao Tommy!

Breve fase di studio e al 3’ lo Scandale e già sotto la porta ospite ma non c’è nessuno che la metta dentro; sul contropiede invece Mosca riceve palla da Gidari stoppa e fa venire i brividi a Marrella con il suo tiro che colpisce il palo e finisce sul fondo.

Le squadre si contrastano bene nelle rispettive tre quarti, a volte si buttano palloni da una parte e dall’altra senza molta convinzione; questa fase di equilibrio viene spezzata al 19’: un tiro dal limite rimpallato da un difensore diventa un perfetto assist per Giuseppe Garofalo che sotto porta non si fa pregare e porta lo Scandale in vantaggio.

Non c’è una vera reazione del Real Botro che non si rende pericoloso nell’area avversaria. Al 43’ ci prova Francesco Lazzaro di testa su un cross dalla destra ma il suo tocco è alto. Nei minuti di recupero c’è una bella azione di Marazzita che non riesce a concludere e sulla stessa un tiro dal limite di Franco parato da Jaafari.

Si capisce che la squadra del presidente Aiello sta conservando le sue cartucce per il secondo tempo in cui darà filo da torcere ai locali.

Al 47’ punizione di Borselli molto defilata, Marrella para a terra. Ma al 53’ un errore a centrocampo degli ospiti permette a Scalise di involarsi fare tutto da solo e battere per la seconda volta Jaafari. Partita chiusa? Nemmeno per sogno!

Al 61’ c’è un gran tiro di Mosca dal limite che gran parte dei tifosi locali vedono già in porta ma Marrella sorprende tutti e supera se stesso respingendo alla grande e meritandosi gli applausi della tribuna. Ma il 2 a 1 è solo rimandato infatti al 70’ lo stesso Mosca accorcia le distanze e riapre la gara. Ma Francesco Lazzaro porta a due le reti di differenze 5 minuti dopo. Questa volta sembra fatta davvero per i locali ma all’80’ il nuovo entrato Bonofiglio mette in rete da pochi passi un cross dalla destra. Partita ancora riaperta e brividi che tornano tra i locali che rivivono gli incubi della precedente gara pareggiata dagli avversari nei minuti di recupero.

Il Real Botro di mister Condito cerca di attaccare mentre capitan Lucanto, bravo in fase difensiva insieme con Demme, Chiaravalloti e Bomparola, cerca di tenere alta la squadra e agire in contropiede. In questa fase il portiere Jaafari diventa quasi un libero aggiunto uscendo più volte dalla propria area per spazzare lontano o respingere di testa. Al 90’ la squadra di capita Zappia rimane in 10 per l’espulsione di Talarico. Subito dopo Loris Marino supera anche il portiere ma tira alto e dopo altri 4 minuti di sofferenza un po’ per tutti, Venneri manda tutti sotto la doccia.

Adesso lo Scandale deve dimostrare di meritare almeno i play out dando tutto e di più nelle prossime tre gare.

ROSARIO RIZZUTO