<p class="MsoNormal" style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt; TEXT-ALIGN: justify"

Oddio quante cose avrei da scrivere, da dirvi, come non parlare dell’insediamento dell’undicesimo Presidente della Repubblica italiana. Giorgio Napoletano ieri ha giurato davanti alle Camera in seduta comune. Non ho seguito molto la cerimonia ma un’immagine che mi è rimasta in testa è stata quella delle frecce tricolori che passano sopra il Presidente in raccoglimento davanti il monumento al milite ignoto. Sarebbe stato un bellissimo scatto. Bah con la mia fotocamera non sarebbe stato possibile!!!

Come non è stato possibile che continuasse il miracolo Vodafone Cervia. Ieri pomeriggio perdendo per 2 a 1 contro il Salò per due ingenuità difensive, Bertaccini & company abbandonano il sogno calcistico (dopo che da alcuni giorni si era concluso quello televisivo) di proseguire nei playoff per continuare a sperare nella promozione in C2.

Un campionato di primo piano per il nostro Antonio De Miglio che speriamo sia stato notato da qualche squadra importante e possa continuare verso l’alto la sua carriera.

E poi come non parlare della Convention della mia lista, Insieme per Continuare, riunitasi nell’auditorium delle Scuole elementari con tutti i candidati e un numeroso gruppo di sostenitori.
Iginio Pingitore introduce i lavori della Convention Insieme per Continuare

Iginio Pingitore

Un bell’incontro introdotto dalle parole di Gino Pingitore seguite dal serio discorso di Iginio Carvelli, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Scandale e concluso dal futuro sindaco di Scandale Fabio Brescia.
Iginio Carvelli interviene alla Convention Insieme per Continuare
L’intervento di Iginio Carvelli

Non avevo dubbi prima che mi fosse proposta la candidatura in questa lista sulla loro vittoria, figuratevi ora che a questa vittoria sto contribuendo pure io; e ancora meno dubbi, se mai ce ne fossero, ne ho dopo aver ascoltato Fabio. Un discorso pacato, come il suo carattere, serio pieno di speranza. Fabio ha parlato di lavoro, di piena occupazione per Scandale, ma non in modo illusorio come hanno fatto per anni altre persone ma snocciolando dati, contratti, impegni già presi. E poi ha parlato di un sogno, quello di far rientrare a Scandale gli emigrati, di vedere i propri figli giocare con i figli dei propri compagni d’infanzia.
Il tavolo dei lavori...
Il tavolo dei lavori…
Utopia dirà qualcuno. Ma a me viene sempre in mente la storia di un paese, sentita in tv qualche tempo fa, della Campania o della Puglia ora non ricordo che nel giro di qualche anno è passato da 4.000 abitanti a oltre 40.000. E se succedesse anche a Scandale?! Si vuole invertire la tendenza invece di far partire la gente farla arrivare a Scandale. Intanto accorciando la distanza per Crotone e a tal proposito è già in cantiere una strada che ridurrebbe la distanza fra i due centri a circa 10 minuti. A quel punto per molti sarebbe più conveniente abitare a Scandale che nella periferia di Crotone. Voi che ne dite?
I numerosi simpatizzanti presenti
I numerosi simpatizzanti presenti

Non nascondo che in più punti del discorso di Fabio ho avuto i brividi e non solo i brividi e sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta ma non perché sono nella squadra vincente ma perché sono con gente seria, altruista, che pensa alla politica nel vero senso del termine e con la quale, SONO CONVINTO, Scandale andrà lontano…

Leave a Reply