La ProItalia va…

SCANDALE Negli ultimi anni Scandale sta vivendo un periodo dal punto di vista dell’associazionismo che, forse, non ha mai vissuto nella propria storia.

Dopo la Pro Loco, l’Avis e il Gales, già da qualche tempo è attiva nel centro collinare crotonese anche la ProItalia, ente no profit che si occupa anche di servizio civile.

A Scandale Tonino Bitonti, presidente della ProItalia, e il suo enturage si stanno occupando attraverso due progetti: Santa Marina di Salina e Protezione Civile ed Educazione Ambientale, della rivalutazione delle tradizioni popolari e della salvaguardia dell’ambiente.

Nella fase di avvio delle attività sono state organizzate la seconda giornata dell’albero, che si è svolta il primo giorno di primavera nel nuovo Parco della Vita di Scandale realizzato nei pressi di Villa Condoleo. Si è provveduto alla piantagione di un albero per ciascuno dei 39 bambini nati in paese nel 2005 (così come era stato già fatto l’anno prima).

Inoltre è stata organizzata una mostra sugli usi, costumi e tradizioni del paese in tutto il ‘900.
Tonino Bitonti, presidente ProItalia di Scandale
Tonino Bitonti Presidente ProItalia di Scandale

Ma Tonino Bitonti non si ferma qui e ha già in testa altre iniziative per il futuro: l’organizzazione di una giornata ecologica, con visita guidata nel bosco Manco Ferrato, prevista per il 4 giugno. Questa giornata ha il fine di far conoscere le tradizioni e le meraviglie del passato e l’organizzazione di una mostra sugli usi e i costumi del paese.

E’, inoltre, prevista la collaborazione con la Pro Loco per l’organizzazione di una mostra artistico-artigianale avente lo scopo di rivalutare l’artigianato locale.

Tra i programmi anche la realizzazione di un sito internet che illustrerà quanto svolto e farà conoscere meglio la ProItalia.

Quindi sicuramente un plauso a questa ultima (in senso cronologico) associazione nata a Scandale e al suo presidente Bitonti, che siamo certi si farà valere anche nel futuro.
ROSARIO RIZZUTO

Leave a Reply