Dalle medie libro sul '900 scandalese

SCANDALE – Frutto di un lavoro iniziato nell’anno scolastico 2002/2003, e quindi durato circa tre anni, è stato finalmente stampato il libro “Il ‘900 a Scandale”.

Questo progetto faceva parte di un percorso educativo inserito nel Pof. “L’obiettivo principale – si legge nella presentazione curata dal Dirigente Scolastico Tommaso Borda -  del progetto è stato quello di recuperare “la memoria storica” locale, troppo spesso dimenticata, per far conoscere agli allievi l’antica civiltà contadina e riappropriarsi, in termini culturali, dei modelli di vita di questa civiltà, patrimonio individuale e sociale”.

È stato possibile realizzare quest’opera grazie all’impegno dei ragazzi delle tre sezioni delle scuole medie di Scandale che si sono succeduti in questi tre anni e delle professoresse Lucia Maiorino, Sonia Pignolo, Antonietta Scalise e Polito Lucia. Mentre il professore Francesco Poerio si è occupato della parte tecnica del progetto.

“Un particolare ringraziamento – conclude Tommaso Borda nella sua presentazione – va all’Amministrazione Comunale che ha consentito la stampa del volume, dimostrando sempre attenzione e sensibilità verso le esigenze della scuola”.

Il libro si avvale delle introduzioni dell’Ispettore Scolastico Salvatore Belvedere e della Professoressa Lucia Maiorino tra le coordinatrici del bel lavoro.

Un’opera possiamo dire completa, che dà un’idea precisa, anche a chi non lo conosce, di Scandale approfondendo essenzialmente alcune tematiche del ‘900.

Si parte dai “cenni storici” sul paese per addentrarsi nella “guerra a Scandale” per passare in “terre riforme emigrazione”.

Nel libro “Il ‘900 a Scandale”, stampato dalle stampe digitali di Vincenzo Marino di Scandale, non manca lo spazio dedicato alla “Cultura popolare”, con “proverbi detti e modi di dire”, “Giochi e passatempi di una volta”, e quello in cui si parla del “lavoro nei campi ed i mestieri scomparsi”.

Nella parte finale del libro spazio riservato alla “Cultura di Scandale nel ‘900” con citazioni (e qualche passo di alcune loro opere), per gli scrittori scandalesi: Luigi Scalise, Nicola Paparo, Iginio Carvelli e Francesco Citriniti e alle tematiche “Fede e popolo” con spazio per i “canti in onore di Maria” e “le chiese di Scandale”.

Quindi, come si può capire dai titoli di alcuni capitoli (tra virgolette) citati, sono tanti gli argomenti trattati dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Scandale che hanno lavorato con impegno e dedizione assistiti dalle loro professoresse. Il libro contiene molte foto, anche d’epoca, reperite dai ragazzi che hanno avuto la collaborazione di tanti cittadini scandalesi. Delle foto anche sulle copertine: un panorama degli anni ’60 in bianco e nero sul davanti e due foto a colori, sempre di panorami, diciamo della Scandale di oggi, sulla quarta di copertina.

Bravi ragazzi!
ROSARIO RIZZUTO

Leave a Reply