Archive for July 9th, 2006

F O R Z A A Z Z U R R I

CI SIAMO!!! E’ il giorno di Italia – Francia. Noi tutti ci aspettiamo una grande prestazione dell’Italia e la vittoria, a distanza di 24 anni dall’ultimo successo pieno, di questo Mondiale 2006. L’Italia è mobilitata, maxischermi, tempo permettendo, saranno sistemati nelle piazze di molte città e paesi d’Italia e saranno milioni le persone che in Italia seguiranno la gara e oltre un miliardo nel mondo.

La Calabria a questi mondiali è ben rappresentata con la presenza di ben tre calciatori: Gattuso di Corigliano- Schiavonea, Iaquinta di Cutro e Perrotta di Cerisano. Sarebbe una bella soddisfazione c’entrare la quarta vittoria ai mondiale e avvicinarsi al Brasile che la coppa l’ha vinta cinque volte, con questo bel contingente di nostri calciatori.

Quindi stasera alle 20, tutti a tifare Italia e ad incoraggiare i nostri Campioni.

La vittoria sembra scontata (l’Italia parte favorita) e speriamo lo sia ma di certo non sarà in nessun caso una gara semplice e quindi FORZA AZZURRI!!!

Consiglio Comunale, approvati esercizio 2005 e previsione 2006

SCANDALE Si è tenuto giovedì 06 luglio nella sala consigliare del comune di Scandale, il secondo Consiglio Comunale della seconda legislatura Brescia. E’ stato presente il segretario comunale Francesco Ciccopiedi.

Otto i punti all’ordine del giorno e, come ha più volte rimarcato il sindaco Fabio Brescia che ha presieduto l’assemblea, si trattava di una seduta del consiglio piuttosto tecnica.

All’appello fatto dal segretario comunale risultavano assenti i soli Antonio Barberio e Giuseppe Riolo della minoranza. Il che, dopo due sedute, vista la presenza nel primo consiglio di Giuseppe Riolo, fa sì che l’unico consigliere eletto nelle ultime elezioni comunale a non aver ancora messo piede ad un consiglio comunale, è Antonio Barberio e chissà se lo farà mai.

Sbrigato senza troppe formalità il primo punto che prevedeva l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, il sindaco Breccia è passato al secondo punto: “Approvazione programma triennale dei lavori 2006/2008”.

Brescia ha spiegato come lui ritenga in parte già superato questo programma e da adeguare in quanto molti lavori sono stati già appaltati o sono in fase di realizzazione; comunque tra le opere da fare citate dal Sindaco troviamo: completamento strade interpoderali, completamento chiese (già appaltata quella dell’Addolorata dove sono già pure iniziati i lavori) e da appaltare (si è in attesa del nulla osta della sovrintendenza ai beni culturali) le chiese del Condoleo e Madre; realizzazione del marciapiede di via Nazionale dall’altro lato rispetto a quello già esistente, realizzazione del poliambulatorio nell’ex mattatoio, realizzazione di una nuova rete idrica nella frazione Corazzo, interventi di edilizia popolare con l’acquisto delle case non utilizzate del centro storico per ristrutturarle e consegnarle a chi casa non ne ha.

Il punto è stato approvato con il voto favorevole di tutta l’assemblea e la sola astensione di Vasovino. Quindi da notare che anche i consiglieri Chiaravalloti e Scaramuzzino della minoranza hanno votato a favore.

A questo punto il capogruppo di minoranza, Vincenzo Chiaravolotti, chiedeva una sospensione di 10 minuti per dare al suo gruppo la possibilità di studiare un po’ meglio gli altri punti all’ordine del giorno, sospensione che il sindaco Brescia, nelle vesti di presidente dell’assemblea, concedeva.

Si riprendeva con la discussione del terzo punto: “Esame ed approvazione del bilancio annuale di previsione 2006, relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale 2006/2008”.

Il sindaco spiegava come la scadenza per l’approvazione del bilancio di previsione 2006 sia stata più volte rimandata e come a Scandale sia arrivata in ritardo anche a causa delle elezioni. Il sindaco informava i presenti come da parte dello Stato ci sia stata una consistente riduzione di trasferimenti di risorse e che quindi il Comune deve trovare al suo interno nuove risorse per potere amministrare al meglio. Fabio faceva anche notare che avendo il Comune avuto nell’ultimo periodo due pensionamenti, che al momento non verranno rimpiazzati, il Comune avrà una riduzione di spesa.

Prendeva quindi la parola Chiaravalloti che essendo alla sua prima presenza salutava tutti i presenti e faceva dichiarazione di voto di astensione per la minoranza. Il punto passav con i voti della maggioranza.

C’era quindi da discutere sul quarto punto: “Esame ed approvazione rendiconto esercizio finanziario 2005”. Dopo la presentazione del Brescia di quanto successo nel 2005, il punto passava con i voti favorevoli della maggioranza, questa volta la minoranza vota contro.

Si arrivava così al quinto punto, l’ultimo di quelli diciamo più tecnici: “Approvazione linee programmatiche dell’azione di governo dell’Ente. Articolo 14 Statuto Comunale”. Anche questo punto passava coi voti della maggioranza e l’astensione dei tre della minoranza. Su questo punto prendeva la parola il consigliere Scaramuzzino che spiegava come il lavoro del suo gruppo sarà costruttivo e definiva loro stessi “minoranza di maggioranza”.

Si passava quindi a discutere di tre istanze presentate da alcuni cittadini: Carmine Pavone, Giuseppe Maida e Petronilla Parisi. Si tratta di alcune richieste relative all’acquisto o alla permuta di terreni dell’amministrazione che a questa non servono. La proposta del sindaco per tutte e tre le istanze è stata quella di dare nulla osta a quanto richiesto ma di rimandare all’ufficio tecnico le valutazioni dei casi. L’assemblea approvava all’unanimità.

Si chiudeva qui questo secondo Consiglio Comunale della nuova legislatura. La presenza del gruppo di minoranza non può che essere positiva e sarà di stimolo per la maggioranza a far sempre meglio per cercare di migliorare sempre di più il nostro paese.

RIZZUTO ROSARIO