Ucciso Massimo Lucante di Scandale, il corpo ritrovato presso la chiesetta della Stella

Stralcio articolo del Quotidiano della Calabria (edizione Crotone) di mercoledì 13 luglio 2006 sul delitto di Massimo Lucante di Scandale
Tratto dal Quotidiano della Calabria (Ed. Crotone – Catanzaro) del 13 luglio 2006
Un altro figlio di Scandale che conclude la propria esistenza nel fiore dell’età ed in modo tragico.

Stiamo parlando del ventinovenne Massimo Lucante (proprio con la “e” pare per un errore all’anagrafe che trasformò il cognome del padre da Lucanto) il cui corpo senza vita è stato trovato ieri pomeriggio in località Manco Ferrato nei pressi del rudere della chiesa della Stella. Il corpo di Massimo si trovava in una buca dove i carabinieri di Scandale sono arrivati dopo alcuni giorni di ricerca (pare anche grazie ad una segnalazione). Infatti Massino era scomparso dal paese il 4 luglio e la denuncia era stata fatta subito dai suoi familiari. Ultimo di nove figli, sette uomini e due donne, viveva con la mamma Felicia, era incesurato e ritenuto da tutti un bravo ragazzo.

Una famiglia di emigrati la sua e anche lui era stato per tanti anni lontano dal suo paese. Era rientrato da oltre un anno trovando lavoro come pizzaiolo e cameriere in alcuni ristoranti della zona. Aveva lavorato presso l’agriturismo “Antichi sapori di Leonia”, presso il bar pizzeria Brescia-Sellaro e anche in una pizzeria di Cutro.

Intanto oggi è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Massimo grazie alla quale gli inquirenti hanno ormai stabilito con certezza che si è trattaato di omicidio essendo Massimo deceduto a causa di un proiettile che ha lasciato due fori nella testa: sulla nuca e sulla tempia e perdendosi chissà dove, infatti il proiettile non è stato trovato.
Il rudere della Chiesetta della Stella
Il rudere della Chiesetta della Stella
Da indiscrezioni sembra pure che Massimo sia stato ucciso da un’altra parte e poi trasportato nei pressi della chiesetta della Stella e sotterrato.

In realtà ieri, in un primo momento, appena giunta la notizia del ritrovamento del corpo di Massimo, si erano sparse in paese altre voci, come per esempio quella di un suicidio, poi rivelatesi infondate.

Ma chi poteva avercela in quel modo con un semplice pizzaiolo? Chi può avere ucciso in questo modo cruento il povero Massimo. A queste ed ad altre domande dovranno rispondere gli investigatori dell’Arma coordinati dal Pubblico Ministero Caramico D’Auria.

Intanto è stata fissata la data dei funerali che si terranno nella Chiesa Madre di Scandale sabato 15 luglio alle ore 17,30.
Da parte mia le più sentite condoglianze alla mamma Felicia e ai familiari e come si legge sul manifesto funebre: “Non piangete e parlatemi ancora, vi amerò dal cielo come vi ho amato sulla terra”.
Ciao Massimo!

5 Responses to “Ucciso Massimo Lucante di Scandale, il corpo ritrovato presso la chiesetta della Stella”

  1. anonimo scrive:

    ciao Massimo…Cinisello Balsamo ti piange, ci mancherai

  2. anonimo scrive:

    verrà il giorno del incontro …

  3. byros scrive:

    Verrà…

  4. anonimo scrive:

    sarei per sempre dentro il cuore

  5. byros scrive:

    E’ bello accorgersi che le persone non si dimenticano.

Leave a Reply