Cazziatone al Gravina

Alla fine come dice lo scrittore crotonese Daniele Paonessa "Sempri in tu culu a Betta".

Così poco fa la mia Dsga mi ha fatto il cazziatone.

Di colpo son diventato quello che non svolge bene il servizio, che esce e che sta al telefono ed io che mi ero già segnato sull’agenda del cellulare di ricordarmi di prendere delle pratiche da svolgere a casa tra oggi e domani.

COI CAZZI!!!

Siamo all’assurdo, c’è chi arriva dopo di me e se ne va prima di me, chi esce a fumare più volte al giorno, chi si allontana dal proprio posto di lavoro senza firmare il permesso, senza contare le pause caffè, le pause spesa e via dicendo (e nessuno dei colleghi che intervenga per dire una parola) e ora tutto viene scaricato su di me per non esserre stato vicino al telefono per prendere un fonogramma al sabato!

"Ma non me ne vorrai" mi chiede a fine giornata…

"No – rispondo – vi odierò solo un pochetto!!!" e riesco pure a sorridere.. intanto Fabri Fibra canta "Vaffanculo scemo"…

Leave a Reply