Il medico Giovanni Migliaccio: Samuele Lorenzi potrebbe essere morto per una malattia!

Ho sentito poco fa a Tg5 la teoria (se ne parlerà in modo più approfondito nell’edizione di domani alle 13,00) di un neurochirurgo, Giovanni Migliaccio, secondo la quale il piccolo Samuele Lorenzi potrebbe essere morto a causa di un particolare aneurisma che avrebbe provocato una specie di esplosione della testa con schizzi di sangue anche fino al tetto.

Scopro girando su internet che di questa possibilità si parla già da tempo, e intanto mi domando: e se fosse vero?

Chi pagherebbe Anna Maria Franzoni per tutto quello che sta patendo in questi anni?

Spero a breve la giusta sentenza…

Posto un articolo della dottoressa Agnese Pozzi più una serie di siti, giornali ecc…, citati dalla stessa dottoressa, che non avrebbero pubblicato il pezzo.

COGNE, GIORNALISMO O SCIACALLAGGIO MEDIATICO?

Più che di giornalismo, sul caso Cogne parlerei di sciacallaggio mediatico. In tanti si sono affannati a trovare l’assassino e in tantissimi hanno “ricamato” artatamente sulla Franzoni perché fa gola alla cronaca nera e ai salotti popolati da tuttologi e ballerine con tanto di plastico.

E’ uno sbaglio iniziale da cui non si riesce a tornare indietro. La verità è che nessuno si è preso la briga di analizzare scientificamente gli atti che hanno determinato l’imputazione della Franzoni; tra questi c’è la perizia del Prof.Viglino che è stata contestata appunto da medici in un reality book scritto dalla giornalista e critico d’arte Maria Grazia Torri.

In questo libro, COGNE STORIA DI UN DELITTO INVENTATO, attualmente in fase di iter editoriale, quanti ne hanno titolo e diritto, ossia medici, contestano scientificamente le conclusioni cui giunge la perizia Viglino.

Dati medici quindi e non arrampicate su specchi come quelle di psicologi, criminologi, psichiatri e opinionisti. La discussione su Cogne doveva appartenere a medici dall’inizio, specialmente neurochirurghi e traumatologi, che invece non sono stati mai consultati. L’età del piccolo e i correlati stadi di conformazione e sviluppo osseo, l’aspetto e la topografia delle lesioni traumatiche (che in realtà sono solo due: frontale e occipitale), le convulsioni e l’emorragia subaracnoidea, l‘ipertensione endocranica ed altri rilievi, possono sicuramente far concludere per la morte da cause naturali e non criminali.

Verità scomoda che non riesce a farsi strada neppure nella difesa, oltre che in tutti i maggiori quotidiani ed organi di informazione cui è stata, dall’autrice e/o dai medici interessati, comunicata. Solo Matinee RAI 2 ha dato un flash peraltro incompleto; tra i quotidiani: la Prealpina, il Giornale, tra le riviste Grand Hotel per due numeri.. E’ una vergogna. Siamo o no in una democrazia? Ma un giornalista, prima di confezionare la sua verità, non dovrebbe forse fare un’inchiesta e valutare tutti gli aspetti del caso?

Ora che stiamo diffondendo su internet a tappeto la nostra verità cominciano ad apparire gli illuminati sul caso. Sono due anni che tentiamo di sfondare un muro mediatico ma tutti hanno paura della verità; un settimanale come Gente, prima si dichiara disinteressato al fatto e poi continua a sfornare articoli free-climbing; l’ultimo il 19 ottobre. E’ il colmo.
Col giornalismo in Italia siamo messi molto male, decisamente. Quando leggerete il libro che un editore coraggioso (tra i tanti coinvolti…) deciderà a breve di pubblicare vi scandalizzerete davvero, e sarà ora.
Agnese Pozzi

questi sono gli url e le mail dei siti di quotidiani, blog, forum cui l’articolo è stato mandato AFFINCHE’ DOMANI SI SAPPIA CHI SAPEVA E NON HA DETTO E FATTO NIENTE. Se volete contribuire alla verità ricopiate l’articolo e diffondetelo via mail ai vostri amici pregando di fare altrettanto.

http://www.behablog.it/processform.php
http://www.tg3.rai.it/SITOTG/TG3_pagina/0,8769,30,00.html
tg3cronaca@rai
http://sandroruotolo.splinder.com/?from=75
info@sandroruotolo.it info@sandroruotolo.it
http://www.corriere.it/solferino/main_romano-form.shtml
http://www.portaaporta.rai.it/biografiaR1/1,10974,56,00.html
raiuno@rai.it
http://www.raitre.rai.it/R3_HPprogramma/0,5491,57,00.html
http://www.e-journal.it/special_event/relatori/articoli/nicoletti_gianluca.htm
http://www.e-journal.it/contacts.htm
http://www.vanzetti.it/forum/ptopic56.html
http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_articolo=104&ID_blog=41&ID_sezione=56
lettere@lastampa.it
http://www.ilfoglio.it/direttore.php
ildirettore@ilfoglio.it
redazione@libero-news.it
http://www.ilriformista.it/servizi/laredazione.asp
p.soldini@ilriformista.it
direttore@lapadania.net
http://www.corriere.it/
redazione@ilmanifesto.it
http://notitiacriminis.blogosfere.it/2006/04/delitto_di_cogn.html#comments
http://blog.terrorpilot.com/archives/1364
http://ilviaggio.leonardo.it/blog/cogne_un_reality_show_infinito.html#leggiCommenti
http://www.bloggers.it/ditutto1po/index.cfm?blogaction=permalink&id=78607A3B-C965-6736-B62BB6535C07F1F7
http://www.fulvialeopardi.it/index.php/2006/02/25/il-caso-di-cogne-e-il-senso-del-ridicolo-inesistente-parte-seconda/ (anche se qui ho verificato e l’articolo, sotto forma di commento, c’è)
http://www.nohay-banda.it/dblog/articolo.asp?articolo=72#commenti
http://www.feltrinelli.it/FattiLibriInterna?id_fatto=3367
http://svaroschi.blogspot.com/2006/09/se-il-medico-legale-che-giocava-hockey.html
http://thepetunias.net/blog/?p=229 http://blog.libero.it/perlinecolorate/commenti.php?id=14276&msgid=1680900&nocache=1161323781
http://www.pensierineccesso.it/2005/11/28/professione-pubblico/
http://guide.supereva.com/psicoterapia_ericksoniana/interventi/2004/10/179539.shtml
http://www.macchianera.net/2004/07/21/svolta_nel_caso_franzoni_berlu.html

One Response to “Il medico Giovanni Migliaccio: Samuele Lorenzi potrebbe essere morto per una malattia!”

  1. anonimo scrive:

    MO VEN NATAL ….. e quindi nel perenne ricordo del piccolo Sammy e di
    tutti gli altri Angeli Innocenti che ci guardano dal Cielo; e colla
    speranza che almeno i poveri figli della Signora Annamaria Franzoni
    possano ritornare a vivere quanto prima colla loro Mamma; barbaramente
    Crocifissa ad opera di Stolti, Infingardi ed Empi e nell’attesa dell’
    Imminente Riforma della Magistratura e dell’ Inderogabile Riforma della
    Sciagurata Sentenza di conferma della condanna della sfortunata donna;
    dovuta al Rio Pensiero di qualche insano Solone della Cassazione; la
    quale dopo “l’uscita” del Dottor Carnevale, trotterellando si è
    incamminata verso Alte Mete; ragion per cui, anche se per ora ci è
    sfuggito il Nobel per la Letteratura, perché già assegnato, possiamo
    sempre sperare in una probabile iscrizione nella pagina (però non so
    ancora quale …..) dei Capolavori del Guinnes dei Primati.

    Sperando che finalmente si facciano riposare un poco i bravi tecnici del
    “Ris”; che dopo ben ventisette estenuanti sopralluoghi nella casa della
    Tragedia, certamente saranno molto stanchi, si auspica che nella
    prossima causa; anche per rispetto alle disastrate finanze dello Stato,
    si eviti di chiamare costosi Luminari, e si possa così risparmiare
    qualche altra Faraonica Spesa.

    Augurando che i prossimi Magistrati; che si interesseranno della
    Dolorosa Questione, abbiano il coraggio di tirarsi fuori dal solco
    inizialmente tracciato (e restato) da indizi che poi sono stati
    squalificati; e che abbiano l’accortezza di guardare con la giusta
    attenzione anche in altre direzioni; a cominciare dall’ Ipotesi
    prospettata già in illo tempore dal Chiarissimo Dottor Giovanni
    Migliaccio, capo della Divisione Operativa di Neurochirurgia dell’
    Ospedale Fatebenefratelli di Milano, che resta l’unica particolarmente
    valida per l’esauriente Esposizione Scientifica fattane dallo stesso e
    che a quanto risulta, a tuttoggi è ancora Inconfutabile; almeno da
    quelli di “quel mestiere”; ed è molto apprezzabile ai fini della Logica
    e della Comprensione, anche da parte del Popolino di “media” cultura; a
    cui mi vanto di appartenere.

    Ciò premesso, invito i Malvagi in particolare, a riflettere e a
    rispondere in merito a quanto si riesce a capire e senza ricorrere
    all’aiuto di Maghi o Psichiatri, di queste Diaboliche Frasi, contenute
    nell’alias sentenza suddetta; che è stata pronunziata in nome del Popolo
    Italiano e a danno di una persona dello stesso Popolo e che dovrebbero
    essere facilmente comprensibili da tutti, a cominciare dalla Condannata
    e dalla sua Famiglia; questo almeno se l’ Etica della Vita avesse ancora
    un minimo di Valore, da parte di talune persone.

    ….. LA RICOSTRUZIONE DEL FATTO IN TERMINI DI CERTEZZA TALI DA
    ESCLUDERE LA PROSPETTABILITA’ DI OGNI ALTRA RAGIONEVOLE SOLUZIONE, MA
    NON ANCHE DI ESCLUDERE LA PIU’ ASTRATTA E REMOTA DELLE POSSIBILITA’ CHE,
    IN CONTRASTO CON OGNI E QUALSIVOGLIA VEROSIMIGLIANZA ED IN CONSEGUENZA
    DI UN IPOTETICO, INUSITATO COMBINARSI DI IMPREVISTI E IMPREVEDIBILI
    FATTORI, LA REALTA’ DELLE COSE SIA STATA DIVERSA DA QUELLA RICOSTRUITA
    IN BASE AGLI INDIZI DISPONIBILI …..

    Da notare che seppur mancando di qualsiasi prova; la grande abilità
    dimostrata nel comporre questa Sublime Prosa, unita alla notevole
    Sapienza Giuridica dei nostri preparatissimi Alti Magistrati è riuscita
    lo stesso a INCHIODARE la Presunta Colpevole con queste Eccelse Frasi
    che saranno il Pilastro della nuova Giurisprudenza; su cui studieranno
    diligentemente e si forgeranno i futuri Grandi Giudici Manettoni, ed
    allora finirà per sempre il continuo e fastidioso contestare dei
    “Pennivendoli da strapazzo e il Perenne Cavillare dei Legulei da quattro
    soldi della Difesa; che non capiscono niente”.

    W la Moderna Cassazione !!! W le MANETTE !!!

    Così parlò, il grandemente disgustato Zione.

Leave a Reply