Lo Scandale espugna l'Agostino Arone di Casabona e si comincia a volare

Le squadre dello Scandale e del Casabona insieme prima dell'inizio della gara
CASABONA  1

SCANDALE 2

 

Marcatori: 10’ e 70’ Lazzaro, 20 Longo.

Casabona: De Giacomo, Curcio, Seminario, Capria (67’ L. Vitale), Mancuso, Carvello I, Perna, S. Pellizzi, Carvello II, E. Vitale (74’ Parrotta), Longo.   

Scandale: Mollura, Fiore, Santoro, Chiaravalloti, Coriale, Lucia, Franco (85’ Pingitore), Malfarà, Lazzaro (76’ Marazzita), Garofalo, Scalise (90’ Marrella).

Arbitro: Maurizio Sifonetti di Rossano.

 

CASABONA Dopo la prima vittoria ottenuta domenica scorsa in casa contro l’Altilia, lo Scandale del presidente Valente continua a convincere facendo bottino pieno allo stadio “Agostino Arone” di Casabona.

Ma al di là della vittoria (l’unica in trasferta in questa quinta giornata) i ragazzi scandalesi, seguiti fuori campo dal preparatore Bruno e in campo dal giocatore-allenatore Garofalo, hanno dimostrato di saper ben giocare a calcio e che dopo la falsa partenza (un punto nelle prime tre partite) ora sono pronti a dire la loro in questo campionato e le prossime due gare consecutive in casa potrebbero davvero proiettare Mollura e compagni nelle posizioni che contano.

Dall’altra parte un Casabona pieno di giovani vogliosi di crescere e ben messo in campo da mister Antonio Villirillo che ha come obiettivo primario quello di valorizzare il proprio vivaio.
L'allenatore del Casabona, Antonio Villirillo

Lo Scandale, messo in campo da mister Garofalo con il nuovo modulo 4 – 5 – 1, parte subito bene e con una certa supremazia territoriale e al 10’ è già in vantaggio: Scalise penetra sulla sinistra e lascia partire un fendente che si stampa sulla traversa, è lesto Francesco Lazzaro a ribadire in rete di testa.

Ma la gioia degli ospiti dura poco infatti al 20’ i padroni di casa ottengono il pareggio con una prodezza di Longo che dalla grande distanza con un formidabile sinistro batte Mollura che vola sulla propria sinistra ma non ci arriva. Il Casabona prova a spingersi in avanti: al 24’ ci prova Perna ma la palla finisce sull’esterno della rete.
La strepitosa parata di Mollura al 26' su tiro di Carvello II

Al 26’ è strepitoso Mollura ad alzare in angolo un tiro di Carvello II e si ripete al 40’ su Vitale. Si va al riposo incomprensibilmente con due minuti di anticipo.

La ripresa è quasi tutta ad appannaggio dello Scandale ma i ragazzi del presidente Cerrelli non demordono e cercano di ribattere azione su azione.

Già al 46’ Lucia e compagni si rendono pericolosi; al 57’ ci prova Scalise da fuori area ma il tiro è alto di poco. Al 60’ Lazzaro va in fuga e si trova solo davanti a De Giacomo ma cincischia è un difensore lo recupera e sventa il pericolo. Ancora Scandale al 64’, cross di Scalise dalla sinistra, Garofalo salta di testa, alto. Subito dopo ci prova Franco dal limite ma la palla finisce a lato. Al 68’ Longo cerca di spezzare il ritmo degli ospiti con uno dei suoi forti tiri da fuori area, un bel esterno sinistro che non ha la fortuna del tiro del primo tempo. Così poco dopo, al 70’, su una punizione da centrocampo di Franco si inserisce Lazzaro che sfrutta l’errore di un difensore e batte per la seconda volta De Giocamo e mette in mostra tutta la sua gioia mista a rabbia agonista.
La gioia di Lazzaro dopo il raddoppio
La squadra del direttore sportivo Basile tenta una reazione ma l’unica vera occasione arriva al 93’ con un bel tiro dal limite di Perna ma Mollura vola e respinge in angolo che, essendo anche il recupero terminato, non viene nemmeno fatto battere dall’arbitro Sifonetti.

Finisce così, con la bella vittoria dello Scandale che raggiunge quota sette punti in classifica; ottima prova di Malfarà, un ragazzo davvero combattivo, e di tutto il reparto difensivo con il centrale Fiore spazza tutto e che ha sbrogliato più di un pericolo anche se un po’ più di precisione nei rinvii non guasterebbe.

Nel Casabona bravo il giovanissimo Perna ma tutta la squadra, crescendo, darà sicuramente tante soddisfazioni ai propri tifosi.
La tribuna dello stadio Agostino Arone di Casabona, si notano alcuni tifosi dello Scandale tra i quali il Vice Sindaco Coriale

   ROSARIO RIZZUTO   

One Response to “Lo Scandale espugna l'Agostino Arone di Casabona e si comincia a volare”

  1. AromaEssenziale scrive:

    Non m’ intendo di calcio…………………ma chec arini che stono questi giovanotti!!!!!!!!!!!

Leave a Reply