IMPICCATO SADDAM HUSSEIN

Saddam Hussein nel pieno della sua dittatura (Foto: horaz.com)
Saddam è stato impiccato, ora si processi George W. Bush.

A me dispiace di questa esecuzione, non per Saddam che era un pezzo di merda, ma perchè nessuno a parte Dio, può disporre della vita umana.

Nè Saddam, come ha fatto in passato nè il presidente americano che ha sulla coscienza migliaia di morti; i morti, per condanna in America, i tanti morti (compresi i soldati americani) di una guerra ingiusta e assurda che tutti sanno legata allo sfruttamento del petrolio e non fatta per liberare l’Iraq.

Se Saddam era un boia, Bush non è da meno. Ora che si sono cacciati di mezzo l’ex dittatore iracheno, la comunità mondiale deve avere il tempo di interessarsi sulla possibilità di processare e possibilmente condannare al carcere a vita (lo grazio in anticipo da una giusta condanna a morte, più giusta per Bush che per Saddam a mio modesto giudizio).

Non conosco il pensiero completo di Pannella, a digiuno per alcuni giorni per impedire questa barbaria, ma sono pienamente d’accordo con lui.

"Uccidere un uomo è sempre una sconfitta" dice un componente di Forza Italia mentre il giornalista del Tg5 delle 8,00 si rammarica di non avere ancora le immagini del’impiccagione.

SIAMO ALLA FOLLIA!!!

Oddio come freme il giornalista del quale, per sua sfortuna, non so il nome!

Pezzo di merda anche tu. Tranquilo che prima che possa finire il tuo telegiornale avrai le immagini così, magari, avrai fatto l’audience più poderosa della tua vita giornalistica.

Che tristezza!!!
Saddam Hussein in miseria

Leave a Reply