L'Arredo Inox Crotone di pallamano aspetta sabato al PalaKro il Putignano

La nuova Arredo Inox Crotone si presenta al suo pubblico. Dopo la sosta invernale e la doppia e proficua trasferta la squadra si ripresenta sul terreno amico e riabbraccia il suo pubblico per chiudere il girone d’andata.

A fare visita ai rossoblu sarà il Putignano, una squadra capace di vincere ogni partita; Borromeo e compagni dovranno stare molto attenti e mettere tutto l’impegno per superare la squadra pugliese.

"Siamo al corrente delle insidie che nasconde questa partita, ma continuiamo a lavorare come abbiamo fatto fino ad ora e credo che gli ultimi risultati ci diano ragione" sono queste la parole dell’ala sinistra Costarella in vista del prossimo impegno al Palakro.

"Dopo l’infortunio ho faticato un po’ per ritrovare la condizione fisica, ma grazie al preparatore Buonvicino che mi ha seguito molto da vicino, adesso sto bene e in campo riesco a dare il massimo. A Marsala -
continua Costarella – abbiamo disputato una grande gara giocando tutta la partita con una grande intensità, nonostante erano fuori i due nostri
tiratori Siracusa e Borromeo abbiamo trovato la via del gol ed abbiamo difeso bene senza correre nessun pericolo. Anche i più piccoli che hanno avuto molto spazio si sono comportati bene. Vedendoli giocare
possiamo dire che il futuro della pallamano crotonese è decisamente in buone mani".

La squadra continua ad allenarsi senza guardare la classifica anche perché ancora non vi è nessun motivo per farlo, l’Albatro è ormai a dieci punti, anche il Gaeta ha un margine di sicurezza, cinque lunghezze, mentre le squadre che stanno alle spalle non impensieriscono più di tanto.

L’obiettivo resta quello di agguantare i campani, c’è ancora un intero girone per tentare l’impresa, che comunque non sembra impossibile. Il secondo posto è alla portata, non servirà a molto ma darà un prestigio
che nessuna compagine calabrese ha mai avuto nella storia di questo sport.
"Scendiamo in campo per vincere, per noi non esistono altri risultati e non ci condiziona il fatto di giocare in casa o fuori. Vogliamo sempre battere il nostro avversario, certo non ci riusciamo ma lo spirito e quello – conclude Costarella – La società è ambiziosa ed ha in mente di costruire un solido progetto, noi vogliamo iniziare a dare il nostro contributo per far si che già dalla prossima stagione si abbiano basi solide".

Dopo le due trasferte la squadra avrà due incontri casalinghi consecutivi: dopo il Putignano a Crotone arriverà il Cosenza che sorprese i rossoblu nella gara d’andata; di una cosa si è certi, la squadra ha iniziato a vincere e non vuole certo fermarsi.

Leave a Reply