Giornata delle frasche: articolo.

SCANDALE Il 18 marzo è un giorno speciale per Scandale che festeggia la vigilia di San Giuseppe coi i luminari, grandi fuochi accesi in vari rioni del paese.

Da qualche anno, ai fuochi che vari gruppi di cittadini accendono su determinati spiazzi del paese si è aggiunto un luminario cosiddetto istituzionale ossia quello organizzato dall’amministrazione comunale di Scandale ed in particolar modo dall’assessorato alle politiche culturali e sociali guidato da Iginio Pingitore.

Quest’anno alle iniziative già consolidate si è aggiunta anche quella di far raccogliere le frasche nella giornata di sabato, in una specie di giornata ecologica, ai volontari della ProItalia ai quali si sono aggiunti altre persone e anche alcuni bambini e ne è venuta fuori una giornata stupenda, in armonia e fratellanza.
Uno dei trattori colmi di frasche. Foto Rosario Rizzuto.

Alla fine la raccolta frasche è stato solo un pretesto per passare una bellissima giornata insieme nello stupendo scenario del bosco Manco Ferrato con annesso pranzo, quasi una pasquetta anticipata!

Molti i volontari presenti che, dopo un giro per i bei posti che circondando il bosco alla ricerca di frasche, guidati dal sempre presente assessore Iginio Pingitore, si sono recati su un terreno in altura dove erano state individuate una grande presenza di rami di ulivo tagliati.

Raggiunto il posto grazie ad un camion e ad alcuni trattori tutti, compresi i bambini, si sono dati da fare per riempire i quattro mezzi a disposizione, dopodiché si è tornati al Campo Base per il rancio.

Tantissime le pietanze preparate dagli stessi ragazzi della ProItalia con l’aiuto di qualche genitore e tutti sono rimasti soddisfatti per quando gustato.

Si è continuato con giochi tipo l’intervista doppia inventata dalla trasmissione “Le Iene” di Italia 1 e riproposta in chiave scandalese ad alcuni dei presenti dalla simpatica Teresa De Paola in collaborazione con Ernesto Oliverio, vice sindaco di Belvedere Spinello e gradito ospite insieme con il responsabile provinciale della ProItalia, Domenico Cerminara, della comitiva scandalese.

Si è poi ritornati in paese una volta raggiunto l’ingresso del quale, alcuni dei ragazzi sono saliti sul camion e sui trattori sistemandosi sulle frasche e facendo trionfanti il giro del paese fino a raggiungere piazza St. Georgen dove sono state depositate le frasche raccolte in attesa di essere bruciate il giorno successivo.

ROSARIO RIZZUTO

Leave a Reply