Wind e Vodafone ci provano ma qualcuno li fermerà…

Il Presidente di Generazione Attiva, Andrea D’Ambra, lo ha denunciato già da qualche giorno e poco fa ne ho avuto la conferma ricevendo un sms da Wind: "Gentile Cliente, dal 01.05.07 il suo piano tariffario Wind 10  diventerà Wind 12. Per info sulle nuove condizioni chiami il 158".

Ed ecco nero su bianco la vendetta di Wind per l’eliminazione del costo di ricarica.
Ma mi domando: può Wind trasformare d’ufficio un piano tariffario in uno peggiore per il Cliente?!

Spero che chi di competenze prenda in tempo i giusti provvedimenti e faccia capire a questi operatori telefonici furbetti che il Cliente ha dei diritti che debbono essere rispettati.

Per di più io ci rimetto ancora di più rispetto ad altri che almeno stanno risparmiando il costo di ricarica, infatti con la Wind ho sempre ricaricato nel taglio dove non erano previsti costi di ricarica oppure tramite il telefono di casa con il servizio Casa Rewind.

Perchè ora che gli altri risparmiano il costo di ricarica io dovrei pagare di più????!!!

Intanto l’Associazione dei Consumatori Generazione Attiva denuncia un’altra irregolarità questa volta di Vodafone:

GENERAZIONE ATTIVA PRESENTA NUOVO ESPOSTO ALL’AGCOM "Sms Vocale" –  Migliaia di segnalazioni giungono da clienti Vodafone per servizi attivati e mai richiesti

ISCHIA (NA) – 20 Marzo 2007 – Generazione Attiva, Associazione Nazionale in difesa dei Consumatori presieduta da Andrea D’Ambra ha inviato quest’oggi un nuovo esposto all’Authority Garante per le Comunicazioni nonché alla Guardia di Finanza per denunciare, il comportamento dell’operatore Vodafone segnalatoci da migliaia di clienti. Ne è risultato che:
 - Dal 6 Marzo 2007 su tutti i numeri vodafone è stato attivato, il servizio di “sms vocale”. Tale servizio parte in automatico nel momento in cui il ricevente della chiamata non è raggiungibile (per qualsiasi motivo, anche se occupato) e non ha attivato la segreteria telefonica. Dal momento in cui chi chiama sente la voce della vodafone il chiamante ha circa 1,5 secondi per attaccare, altrimenti parte questo nuovo servizio che costa 29 centesimi a messaggio vocale, 10 centesimi appena parte la voce (dopo il secondo e mezzo di cui sopra).
Molti clienti inoltre ci hanno segnalato le difficoltà nel disabilitare questo “servizio non richiesto”. Per disattivare il servizio bisogna collegarsi al sito e cercarlo (visto che non viene messo in evidenza e reclamizzato)…abbiamo provato a farlo ma tutte le opzioni erano navigabili tranne quella per la disattivazione, inoltre chiamando il servizio clienti Vodafone al numero 190 si viene invitati a riprovare in un altro momento a causa di non meglio determinati “problemi tecnici”.
- Prima che venissero aboliti i costi di ricarica se si chiamava una persona e non era raggiungibile si veniva trasferiti alla segreteria telefonica con un messaggio vocale che informava che la chiamata stava per essere trasferita alla segreteria telefonica e dopo qualche secondo il chiamante veniva avvisato da un ulteriore messaggio che informava del collegamento alla segreteria: solo dal secondo messaggio vocale si iniziava a pagare la telefonata. All’ascolto del primo messaggio il cliente era ancora in tempo per terminare la conversazione se non voleva lasciare messaggi in segreteria senza spendere nulla.
Ora invece, il primo e unico messaggio che si sente è "vodafone, servizi di segreteria telefonica…." e chi ha un piano tariffario con lo scatto alla risposta ci rimette circa 15 centesimi di Euro.
Generazione Attiva chiede all’Authority di assolvere pienamente ai suoi doveri istituzionali di Garanzia intervenendo seriamente e sanzionando i comportamenti illeciti dei gestori.
Generazione Attiva
Associazione Nazionale in difesa dei Consumatori

One Response to “Wind e Vodafone ci provano ma qualcuno li fermerà…”

  1. anonimo scrive:

    Bellissimo blog
    Wind inoltre ha messo il taglio minimo di ricarica a 10 euro, spero che qualcuno provvederà
    Complimenti per il blog

Leave a Reply to anonimo