Archive for June 1st, 2007

Mi avvicino alle 100 ore di sciopero della fame e della sete

Alle 16,00 di oggi saranno 100 ore che è iniziata la mia protesta, lo sciopero della fame e della sete, per protestare contro gli episodi di mobbing subiti all’Istituto Gravina di Crotone.

100 ore in cui ho ricevuto alcuni attestati di solidarietà da amici e colleghi ma non è arrivata la telefonata che aspettavo, così si va avanti, anche se gioco forza un po’ d’acqua e qualche pezzo di pane devo mandarlo giù, ma d’altronde mica debbo battere un record!!!

Intanto oggi parlano della mia storia sia Il Crotonese che il settimanale la Provincia Kr che ringrazio per lo spazio dedicatomi.

A Roma e nelle grandi città cocaina nell'aria

Marco dice agli amici: "Sapete? Domani vado a Roma…"

"A fare cosa?" gli chiedono.

"A farmi una bella sniffata!!!" risponde lui…

Il Sindaco Brescia respinge le dimissioni di Pingitore

SCANDALE - Non sono state accettate le dimissioni presentate lunedì 29 maggio dall’Assessore Pingitore al Sindaco di Scandale.

Infatti con una lettera indirizzata all’Assessore ma soprattutto all’Amico Iginio Pingitore, il Sindaco di Scandale, Fabio Brescia, chiede al suo collaboratore di ripensarci.
Il Sindaco di Scandale Fabio Brescia. Foto archivio Rosario Rizzuto.
Scrive infatti Brescia: “Con riferimento alla Tua lettera del 29.05.2007, con la quale mi comunichi l’indisponibilità a proseguire l’incarico di Assessore, nella convinzione personale e dell’intera Giunta circa il contributo fattivo che hai dato e che potrai continuare a dare nell’espletamento della carica di Assessore alla Cultura, anche e soprattuto in favore della Collettività, Ti invito a prendere in esame la possibilità di rivedere la tua decisione”.

Spiega infatti Brescia: “La perdita della Tua collaborazione verrebbe a penalizzare l’impegno di questa Amministrazione e della cittadinanza tutta nel settore specifico del tuo assessorato dove i fatti hanno dimostrato il tuo impegno che, spero, vorrai continuare a profondere nell’interesse di tutti superando i problemi e gli impegni personali”.

Un tentativo di far rientrare le dimissioni del Pingitore dovuto ma anche sentito non solo dal Sindaco e dalla Giunta ma da parte di tutti i Consiglieri Comunali di maggioranza del Comune di Scandale i quali, ognuno a suo modo, stanno cercando di parlare con Gino per convincerlo a non abbandonare la Giunta.

Si attende ora la decisione di Iginio Pingitore.
[Rosario Rizzuto]