Archive for June 2nd, 2007

Mentre il mio blog raggiunge gli 80.000 contatti io ho interrotto lo sciopero della fame e della sete

Saluto con piacere le 80.000 visite del blog mentre, per far tranquilizzare chi mi vuol davvero bene, faccio presente che dalle 12,00 di oggi, quindi dopo 120 ore, ho interrotto il mio sciopero della fame e della sete.

Sono riuscito ad attirare l’attenzione sul problema, ma non finisci qui: LA BATTAGLIA CONTINUA e, prima o poi, qualcuno a terra dovrà restare!!!

La collega Mannarino incazzata

Ho appena ricevuto due telefonate dalla collega Maria (Marisa) Mannarino incazzata che ho fatto il suo nome nella mia lettera-denuncia.

Mi ha minacciato che potrebbe anche denunciarmi così la prima volta ho chiuso, dopo averle detto di farlo, e la seconda non ho nemmeno risposto! mica posso perdere tempo con queste istirie.

Mica a me danno il Fondo d’Istituto e la Funzione Aggiuntiva senza andare a scuola da settembre a dicembre e facendo assenze anche nel nuovo anno solare come è successo a lei lo scorso anno scolastico… con Carabinieri che vengono a scuola e poi se ne vanno, con Ds incazzato e che poi trova la pace…

Rino Gaetano non c'è da 26 anni ma Lui è sempre tra noi

2 giugno 1981 – 2 giugno 2007, sono trascorsi 26 anni da quando ci ha lasciato il grande Rino Gaetano.
Rino Gaetano mentre suona la chitarra. Foto dalla rete.
Così mentre sulla terra continuano a nascere, a vivere, a fare imbrogli e ad arrichirsi merdacce, una delle menti più avanti del secolo passato non è presente ormai da infiniti anni sulla terra.

Ma rimango convinto che Rino è sempre in mezzo a noi così come i suoi scritti e ogni minima cosa che lui abbia fatto!

A quest’ora sarei dovuto essere al cimitero del Verano di Roma per ricordarlo con canzoni e preghiere vicino alla sua tomba, con la sorella Anna e tutti quelli che gli vogliono bene, invece dopo il lungo sciopero della fame e della sete ed altri problemi non ci sono riuscito: metterò in conto, a chi sapete, anche questo!!!

Comunque è giusto proprio oggi dire che RINO E’ VIVO…

Grazie di tutto Rino!!! Ti voglio bene…

Mentre la mia protesta continua, si fanno avanti altre persone disposte a denunciare chi fa impunemente mobbing da anni

Buongiorno, oggi è una giornata di festa strana, primo perchè non è una festa religiosa e poi perchè cade di sabato quando l’aria di festa è già molto sentita; se poi a questo ci aggiungiamo che a Scandale è arrivato il circo e che a San Mauro Marchesato è in corso la festa della Madonna del Soccorso capite bene che da queste parti era un po’ già festa senza la presenza del rosso sul calendario anche se questo fa in modo che le scuole siano chiuse (ma tanto ch ci va più a scuola a giugno?!).

Il mio sciopero della fame e della sete continua, è stata dura ieri sera a San Mauro resistere ai richiami del profumo dei panini con salsiaccia e calzoni vari tra gli sfottò degli amici che volevano invitarmi a mangiare, poi a casa il solito tozzo di pane con un po’ d’acqua.
Ormai la notizia, con la pubblicazione dell’articolo sul Crotonese, è diventata di dominio pubblico quindi più di una persona mi chiede e vuole sapere.

L'articolo uscito venerdì 1 giugno 2007 sul bisettimanale Il Crotonese che tratta del caso di Mobbing di Rosario Rizzuto a Crotone. Clicca x ingrandire e leggere.

Avrei voluto interrompere, forse lo farò oggi a mezzogiorno, ma ieri, incontrando alcuni colleghi ho saputo ancora cose che hanno fatto pompare la mia rabbia.

E visto che forse il solo digiuno non serve, ho in mente forme di protesta più clamorose, al limite del lecito, poi non vengano a dire: "Ma era un bravo ragazzo, come ha potuto fare ciò"; è inutile piangere sul latte versato dopo che è caduto ma io la bottiglia ce l’ho ancora in mano e la tengo ferma. Tocca a chi dovere impedire che il latte cada!!!!
Ho messo, è sto mettandendo a repentaglio la mia salute… ORA BASTA… mi sembra giusto che a questo punto siano altri a soffrire.
Comunque l’uscita sui giornali di questo spiacevole episodio di mobbing ha sortito più di un effetto. Infatti in Provincia sono tanti gli impiegati che hanno subito le ancherie di chi sapete voi e così (come sta succedendo con i casi di pedofilia che dopo la prima denuncia le persone si fanno coraggio e si aggregano), per esempio, ieri sera mi si è avvicinata una persona che mi ha detto che quella ha rovinato la vita pure a lui e che si mette a mia disposizione per QUALSIASI FORMA DI DENUNCIA PER FAR CONOSCERE LA VERITA’.

La mia lettera sul Mobbing all'Istituto Gravina di Crotone pubblicata sul settimanale La Provincia Kr. Clicca x ingrandire e leggere.

 E’ stata la più bella notizia della serata.

Buon sabato a tutti…