Una mail e/o un sms contro la giornata dell'orgoglio pedofilo

Ricevo da Phil7L e volentieri pubblico la seguente mail: "Il 23 giugno si terrà la giornata Mondiale dell’orgoglio Pedofilo, tutti i pedofili del mondo accenderanno una candela azzurra.
Un gesto simbolico per ricordare i pedofili incarcerati perchè – come dicono – “vittime delle discriminazioni, delle leggi ingiustamente restrittive per ribadire l’amore che proviamo per i bambini”,
(boyloveday international) questo è il sito della manifestazione, non è un sito illegale, non contiene pornografia, anzi questi signori si impegnano a convincere i loro lettori di agire nel bene, di volersi differenziare dai criminali, da chi fa atti violenti, da chi costringe i bambini, i ragazzi, dicendo che loro li amano.

Sono 8 anni che questa giornata esiste, e sono 8 anni che diverse associazioni internazionali chiedono di chiudere i siti che promuovono questa cultura, invano.
Siti forse ancora + pericolosi degli stessi dove girano immagini pedopornografici, visto che appunto vogliono descrivere l’atto del pedofilo come un atto d’amore, riconducendolo all’eros filiale ellenico.

Contro tutto questo ogni anno si organizza una giornata di protesta.

Scrivete a questo indirizzo e-mail: italia@epoli.sm

Desidero l’oscuramento di tutti i siti o blog che aderiscono alla giornata dell’orgoglio pedofilo. Firmate l’email

OSCURIAMO I SITI CHE PROMUOVONO L’ORGOGLIO PEDOFILO
Mandate un sms col vostro nome a: 340.611.1396".

Capisco che, se non avete già letto la presente su altri siti, state inorridendo, ma succede anche questo nel nostro mondo.

Comunque datevi da fare con  e-mail ed sms, io l’ho già fatto e non dimenticatevi di dare un’occhiata al blog di Massimiliano Frassi dfa sdempre in prima linea nella lotta alla pedofilia.

5 Responses to “Una mail e/o un sms contro la giornata dell'orgoglio pedofilo”

  1. anonimo scrive:

    In Germania sono riusciti a bloccare l’accesso al sito….facciamo tutto per riuscirci anche qRingrazio la Polizia Postale e delle Comunicazioni che è riuscita di fatto a bloccare su tutto il territorio nazionale l’accesso al sito tedesco che inneggia alla pedofilia e che intende celebrare on-line un’abominevole giornata dell’orgoglio pedofilo, denominata ‘Love boy day’”. E’ quanto affermato in una nota il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, aggiungendo che nei prossimi giorni continuerà l’impegno per impedire la possibilita’ di accedere dall’Italia al sito incriminato. Gentiloni sottolinea il “particolare significato di questo successo, sia per l’ubicazione all’estero del ‘sito’ (come tale non assoggettabile all’autorita’ italiana), sia per la collaborazione prestata dagli Internet Service Provider italiani e dal mondo delle associazioni di volontariato, come la ‘Meter’ di don Fortunato di Noto, i quali hanno anch’essi cooperato attivamente per contrastare l’iniziativa pedofila”.

    La collaborazione con la Polizia da parte degli Internet Service Provider è stata facilitata, si legge ancora, anche dalla positiva esperienza avviata col decreto interministeriale del 29 gennaio 2007, voluto dal ministro Gentiloni ed operativo dal 30 aprile scorso, che ha previsto un tavolo tecnico coordinato dallo stesso ministero delle Comunicazioni per l’individuazione delle procedure più idonee al contrasto della pedopornografia on-line.

    ui in italia..

  2. byros scrive:

    Grazie x le informazioni…

  3. anonimo scrive:

    davvero vergognoso.
    Penso che al mondo non possa esserci assolutamente niente di piu’ scandaloso.
    Quando si parla di esagerare si comprende bene il termine ma i limiti…..quelli no!
    I BAMBINI NON SI TOCCANO!!!!

  4. byros scrive:

    Condivido comE ormai si sarà capito: I BAMBINI NON SI TOCCANO!

  5. anonimo scrive:

    ciao
    mi ha fatto molto pensare questa e-mail che hai ricevuto..
    addirittura un email per ricordarti di aiutare i pedofili.. ma come è possibile??

    posso consigliarti una cosa se vuoi…
    di passare queste tipo di email ad un nostro progetto che stiamo portando avanti con la Polizia postale e un gruppo di informatici, contrastando forme di truffa e pedofilia…
    ti lascio la mia email

    sergetto.torino@yahoo.it

Leave a Reply