Il Rocca Calcio vince il derby contro il Roccabernarda

Si ricomincia; dopo la pausa estiva rieccomi di nuovo su un campo di calcio dilettante per seguire una gara.
In campo non c’è lo Scandale, di cui ancora non si sa molto, ma mi hanno detto che oggi inizia la preparazione, in vista del’incontro tra il presidente Valente, i nuovi, se ci saranno, soci e l’Amministrazione Comunale con il Sindaco Fabio Brescia e l’Assessore allo sport Giuseppe Lettieri tra i più interessati.

In campo ci sono il Rocca Calcio e il Roccabernarda un derby che non doveva uscire alla prima giornata ma in seconda categoria non è come in serie A, con il computer che prevede variabili di tutit i tipi, e tutto può succedere anche che due squadre che stavano per unirisi si trovino divise in campo al debutto.

Vado a seguire questa interesessante gara perchè Roccabernarda è il paese di quella che non mi ascolta e perchè in campo con il Rocca Calcio gioca mio nipote Andrea Ieriti, ex del Roccabernarda, che però a causa di un infortunio (forse dovrà subire un intervento a Bologna) entrerà solo a fine gara.

Seguo la gara come fotografo, alla fine saranno 217 gli scatti fatti, molti dei quali li trovate nella gallery di Area Locale.

La gara è stata diretta dall’attento Elia di Crotone, prontamente ribattezzato, dai fisionomisti tifosi locali, Mister Bean per la somiglianza con l’attore inglese.

Quello che segue invece è l’articlo sempre per Area Locale, per il Crotonese, infatti, c’era il collega, l’esimio Felice Cerra.
La formazione del Rocca Calcio che domenica 7 ottobre 2007 ha battuto il Roccabernarda per 3  a 1. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto
Questa estate si sarebbero dovute fondere in un’unica società (poi la cosa non avvenne per divergenze nella veduta di chi dovesse guidare l’unica società che sarebbe risultata), domenica 7 ottobre, invece, nella prima giornata di campionato del girone D di seconda categoria calabrese, invece, il Rocca Calcio e il Roccabernarda si sono trovate di fronte nel primo derby di stagione.

Un calendario beffardo che ha messo una contro l’altro le formazioni del presidente Francesco Verzina e della presidentessa Ivana Righetti proprio all’inizio, quando ancora i meccanismi non sono rodati, quando ancora non si è entrati nel vivo.
Al centro la presidentessa del Roccabernarda nella tribuna dello Stadio di Roccabernarda. Clicca per vedere la presidentessa che non sta ferma un attimo. Foto Rosario Rizzuto
Ed in effetti la gara non è stata bellissima ed anche il pubblico, nonostante fosse numeroso, non era quanto se ne potesse aspettare da questa stracittadina forse sia perchè era la prima gara ma anche a causa del tempo che per tutta la mattinata ha minacciato pioggia rimanendo, nonostante il gran sole, incerto per tutta la gara.

Che il Rocca Calcio partisse favorito era cosa risaputa ma l’inizio della gara è alquanto equilibrato e i ragazzi di mister Bonofiglio rispondono colpo su colpo ai pochi attacchi di Garofalo e Marrazzo e riescono anche a rendersi pericolosi.

Bisogna attendere il 15′ per il primo tiro di un certo rilievo nello specchio della porta, quando Achik, l’egiziano del Rocca Calcio, di testa indirizza verso Pulerà che para facile.

Al 20′ sembra fatta per il Rocca Calcio, che da calendario giocava in casa, su un cross un difensore sbaglia l’intervento e manda la palla all’indietro, si inserisce Marrazzo che con un pregevole pallonetto di testa supera Pulerà ma la palla colpisce il palo interno e torna in campo.

Ma gli ospiti, si fa per dire, non stanno a guardare e al 27′ restituiscono il legno: è Angotti a ricevere in area e a girarla sul palo lungo, Pallone è battuto ma la palla tocca il palo alla sua destra è finisce fuori.

Così quando meno te lo aspetti arriva la rete: corre il minuto 32, una palla facile viene bloccata da Pulerà nell’area piccola, la palla sfugge al portiere, lui dirà nell’intervallo a causa di una carica, ma l’arbitro non fischia e, mentre in molti si fermano, Garofalo la mette dentro facile facile, si scaldano un po’ gli animi e l’arbitro Elia ammonisce Toscano per protesta.

I locali ringalluzziti dal gol cercano di chiudere la gara ma al 36′ Pulerà si riscatta su un tiro ravvicinato di Salvatore Bonofiglio.

Nella ripresa degne di segnalazione praticamente solo le reti.
Il gol di Salvatore Bonofiglio, con la maglia 9, per il Rocca Calcio, è il 2 a 0. Foto Rosario Rizzuto
Al 76′, dopo un po’ di sofferenza, il Rocca Calcio raddoppia e si tranquillizza: il neo entrato Francesco Facente serve al bacio dalla sinistra capitan Salvatore Bonofiglio che spizzica al volo e gonfia la rete; tre minuti dopo Marrazzo in area evita l’intervento di Salvatore Pugliese e fa 3 a 0.
Il gol del 3 a 0 del Rocca Calcio segnato da Marrazzo. Clicca x vedere la seconda foto della sequenza. Foto Rosario Rizzuto
Al 36′ c’è un fallo di mano di un difensore in area dei locali, è rigore che dopo un minuto Toscano trasforma realizzando la rete della bandiera.

A fine gara c’è gioia nello spogliatoio del Rocca Calcio, un po’ di tristezza in quello del Roccabernarda che si complimentano, per la vittoria, coi cugini.

Ma di fatto in campo si sono viste due buone squadre, entrambe con ampi margini di miglioramento; la vittoria della squadra di mister Marazzita e del preparatore Bilotta (data tra le pretendenti alla vittoria finale del girone) benchè meritata non è stata trascendentale come si poteva pensare sulla carta, ennesima dimostrazione che a questi livelli è difficile trovare una squadra ammazza campionato.

Questo il tabellino della gara:

ROCCA CALCIO 3

ROCCABERNARDA 1

Marcatori: 32′ Garofalo, 76′ S. Bonofiglio, 79′ Marrazzo, 81′ Toscano (rig.).

Rocca Calcio: Pallone, Pollinzi, Ferreri, C. Bonofiglio, Crupi (77′ Fonte), D. Facente, Bomparola (63′ F. Facente), Achik, S. Bonofiglio, Garofalo, Marrazzo.

Roccabernarda: Pulerà, Curcio, Pugliese, De Rito, Locanto, Bilotta, Rizza (55 Durazzi), Toscano, Angotti (59′ Oliverio), Borelli, Lice (46′ Cavallo).

Arbitro: Giuseppe Elia di Crotone.

Per vedere le foto della gara cliccate qui.

Mio nipote Andrea Ieriti per lui solo pochi minuti di gara a causa delle non migliori condizioni di salute. Foto Rosario Rizzuto

[Rosario Rizzuto]

Leave a Reply