Sono sempre i migliori che se ne vanno: uccisa la Bhutto.

Benazir Bhutto con un bambino. Foto Ansa da Corriere.it

L’ho saputo ieri sera, durante una cena, dell’uccisone dell’ex premier Pakistano Benazir Bhutto, sono rimasto senza parole, mi dispiace, mi dispiace tanto e mi preoccupa la situazione del Pakistan.

Speriamo che non succeda nulla di grave e grande onore a QUESTA CORAGGIOSISSIMA DONNA.

Benazir Bhutto, uccisa il 27 dicembre 2007. Foto dalla rete

3 Responses to “Sono sempre i migliori che se ne vanno: uccisa la Bhutto.”

  1. anonimo scrive:

    una grande donna che ci lascia in un modo orribile!
    che schifo!
    a volte penso, ed è una cosa brutta, che la gente di questi paesi è talmente incivile che a nulla serve perdere tempo e vite umane x loro, andrebbero lasciati alle loro “sane abitudini” e liberi di uccidersi a vicenda!
    lo so che è brutto ciò che dico ma quando ho sentito dell’uccisione della bhutto ci sono rimasta davvero male.
    flaminia

  2. byros scrive:

    Comprensibile il tuo sfogo Fla…
    Il brutto è che le lezioni si terranno lo stesso a Gennaio: E’ ASSURDO!!!

  3. DurkaDurka scrive:

    Coraggiosissima al punto di aver stupidamente quasi commesso suicidio….Questo e’ innegabile ma allo stesso tempo le ombre di corruzione a spese dell’impoverito popolo Pakistano adombrano la sua memoria….Il musoleo dove il padre impiccato(Per concussione) nel 1977 riposa e’ una opera faraonica che il nostro Craxi nemmeno con altri 20 anni di “governo” si sarebbe potuto permetterre…..India e Pakistan sull’orlo di un conflitto nucleare ma con similarita’inquietanti come la comune storia sanguinosa delle famiglie Ghandi e Bhutto….La non violenza e la religione della pace (Islam) non vengono riflesse dagli eventi storici e questo e’ certamente un fattore di riflessione….Peace and Durka Durka to yall///////

Leave a Reply to DurkaDurka