Enrico Pedace, un presidente del Consiglio d'Istituto operaio!

Cittadini che riparano le buche da soli, Presidenti del Consiglio d’Istituto operai (come direbbe Berlusconi): a Papanice c’è gente strana in giro!.
Enrico Pedace, un Presidente operaio! Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Ma mentre Berlusconi fa l’operaio in Limousine e aereo privato, il presidente del Consiglio d’Istituto delle scuole di Papanice, Enrico Pedace, lavora davvero.

Avevo un’idea, su questa utile ed imporante carica nell’ambito scolastico, legata al mio passato di studente o agli anni passati di lavoro, molto diversa.

Non ricordo un presidente del Consiglio d’Istituto e non perchè ho scarsa memoria ma proprio perchè a scuola non ci venivano mai, quasi una carica onorifica.

Già un peso andare ai rarissimi Consigli d’Istituto, figurarsi fare altro!!!

Invece Enrico Pedace di Papanice non solo è sempre presente a scuola e si fa in mille per risolvere i mille problemi che man mano si presentano, ma si è dato da fare per trovare alcuni sponsor per dotare i ragazzi dell’abbigliamento e di migliori attrrezzature sportive e non contento si è meso in prima persona per attrezzare il campo di calcetto montando, insieme con il collaboratore Martino Audia e il professore Antonio Gigliarano, le porte del campo.
Martino Audia, Antonio Gigliarano e Enrico Pedace a lavoro. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Ce ne fossero come lui!

27 Responses to “Enrico Pedace, un presidente del Consiglio d'Istituto operaio!”

  1. anonimo scrive:

    “TRA PREGIUDIZI ED IGNORANZA”.

    Nascere Baroni è un privilegio..
    Oh! certo che lo è, non si tratta d’un dettaglio…
    Chi nasce “Barone”, non importa
    se sia bello o brutto
    se, sia gentile o poco cortese..
    o, se quando seduto a tavola ti guarderà e, per mostrare in pubblico la sua “provata superiorità”..tra un primo ed un secondo, le sue dita leccherà…
    Oh! no!….è sempre un Gran Signore..se, grida ad alta voce :”Vaffanculo Mondo!!!!! oggi m’hai rotto il c…..e, siccome comando io, ti metto sotto…
    La bellezza, del resto, in tutte le sue forme, che vuoi che sia….SOLO, una che crede di farsi strada, mirando all’apparenza; se poi borghese o proletaria….solo una squillo o al massimo una sirena a metà strada..
    Del duro lavoro..ma chissenefrega…
    Una laurea per “Quella” sarà pari ad una terza media;
    se parlerà l’inglese ed il francese, o, avrà tradotto l’amore in varie lingue…
    Se scriverà e comprenderà l’italiano “dotto”..
    Se sarà poeta e intenditrice d’arte..
    Signori e Signore non è donna da stimare…
    Rimane sempre, e comunque,un u.f.o. da scansare..
    Poichè, in sostanza, risulta essere, ancora oggi nel 2008…FIGLIA DI UN DIO MINORE…

  2. anonimo scrive:

    Sbaglio Rosario ,ma insieme ai due che montano le porte c’è un nostro compaesano

  3. byros scrive:

    Non ti sbagli: è Martino Audia che lavora come me all’Istituto Comprensivo di Papanice.

  4. anonimo scrive:

    Allora Rosario e vero che il vostro presidente ha coinvolto tutti nella scuola,o e sola una mia impressione….difficilmente mi sbaglio bisogna veramente trovarni altri cento come il Sig. Enrico Pedace per tutte le scuole

  5. anonimo scrive:

    Mitico Enrico per fortuna che ci sei Tu… forse …. o meglio sicuramente adesso le cose cambiarenno. Ci speriamo. Ci crediamo.
    Intanto un grazie di cuore per la Tua presenza, per la tua attività svolta finora… sei veramente un punto di riferimento per gli studenti e per i genitori.
    Con la speranza che la Tua presenza ci accompagni Ti auguro BUON LAVORO….
    FILOMENA

  6. anonimo scrive:

    Io credo che Enrico ci creda veramente..ed è bellissimo quando il lavoro sposa il cuore perchè si fà tutto con Amore e Passione…forse si percepisce si sente ed è per questo che và..sarà ma và và..Fidati..

  7. anonimo scrive:

    volevo votarti ma non ho trovato dove e come ciao

  8. anonimo scrive:

    sono riuscita a votarti ma, la prossima volta abbi più fiducia nelle mie capacità

  9. anonimo scrive:

    yes I DO I LOVE YOU…AND NOW YOU ARE REALLY…OVER MAN…
    Di una superiorità ed una nobiltà di spirito capace di vincere quei pregiudizi in grado di uccidere menti raffinate e grandi sentimenti..MI fido di te perchè tu adesso ti fidi di me…ed è così bello fidarsi!!!

  10. byros scrive:

    #8 Ma di che voto parli?

  11. anonimo scrive:

    Ma di che t’impicci Rosario…pensa alle partite tu!!!!!ciao Rò…lo sai nò che si scherza…(quando siamo felici è bello scherzare)….

  12. byros scrive:

    Siamo felici?
    Parla per te…

  13. anonimo scrive:

    Carissimo Rosario,stà dialogando con me…Enrico. Ti spiego domani a scuola senza fare il bischero….

  14. byros scrive:

    Beh l’avevo capito che parlava con te sul fatto dei voti…
    Io mi riferivo al siamo felici..

  15. anonimo scrive:

    beato lui che è felice!!!!
    sono d’accordo con Rosà. di chi è il commento 9? é Molto bello! P.

  16. anonimo scrive:

    dimenticavo di aggiungere al commento 15 che conosco solo l’italiano e il francese. p

  17. anonimo scrive:

    Peccato…Per un dirigente la lingua Inglese è necessaria se nn doverosa..Lacuna da dover necessariamente colmare, nell’immediato…Il francese aiuta poco, anche se è un alingua molto bella ed armoniosa…
    Per la traduzione, si faccia aiutare, così con la scusa impara…
    Felice giornata

  18. anonimo scrive:

    non so perchè lei mi crede un dirigente pur tuttavia se vuole essere così gentile da tradurmi il primo rigo visto che mi consiglia di chiedere aiuto e intanto comincio la mia prima lezione… grazie

  19. anonimo scrive:

    Non fare la modesta …..visto che occupo un posto importante nel comune di Bari…E…

  20. anonimo scrive:

    nessuno che traduce!! e io non sono importante per l’ufficio io sono importante per le persone che mi vogliono bene

  21. anonimo scrive:

    secondo voi perchè non si riesce ad essere imoportanti per la persona che si ama?

  22. anonimo scrive:

    Semplicemente perchè magari si ama in modo diverso!!!!Allora, c’è chi si convince di non esserlo e poi di fatto lo è..c’è chi s’illude di esserlo perchè apparentemente è costretto ad esserlo e poi di fatto nn è così..se non è così..allora è pomì ..passata cirio provare per credere!!!

  23. anonimo scrive:

    mah!!!

  24. anonimo scrive:

    ti abbiamo scovato giocando caro rosario. Nel tuo blog ho trovato mio fratello enrico, che è sempre più generoso. Parlar di lui è molto difficile e le foto si commentano da sole. Ciao Leo

  25. anonimo scrive:

    Certo ma se parlasse meno sarebbe meglio

  26. anonimo scrive:

    e mi riferisco all’interno della fabbrica tra noi operai

  27. anonimo scrive:

    Certamente la verità,fa male…..anche quando si parla in faccia….io stimo Enrico per il suo lavoro che fà in fabbrica……La sua coerenza stà nel fatto che non si nasconde mai dietro l’anonimo,ma si espone sempre in prima persona….cosa che non fai tu…..Scialà

Leave a Reply