Archive for April 11th, 2008

Domenica il campionato si ferma per le elezioni ma è già tutto deciso!

Festa a Savelli!

La squadra del presidente Donato De Pietro vince con il Belvedere Spinello e può brindare, con una giornata di anticipo, alla vittoria del campionato e alla meritata promozione in Seconda Categoria.

Gioia immensa sul comunale di Savelli, con docce di spumante per tutti, per tutto l’entourage della squadra silana con in testa il presidente e poi mister Regalino, tutti i calciatori fino all’ultimo dirigente.

Grande soddisfazione anche per la presidentessa (intesa come moglie del presidente) della squadra, Giusy Regalino, prima tifosa del Savelli, presente praticamente a tutte le gare e sempre pronta ad incoraggiare i “suoi” ragazzi!”.

Una vittoria del campionato voluta e cercata fin dalla scorsa stagione, poi sfuggita ai play off e, finalmente, meritatamente ottenuta.

Perché non c’è dubbio che a salire nella serie superiore è stata la squadra migliore del girone capace di conquistare, quando manca una sola giornata, 49 punti, frutto di 15 vittorie e 4 pareggi (con Real Fondo Gesù, Altilia, Belvedere Spinello e Cirò, uniche squadra capace di “frenare” la corsa della capolista), sempre al vertice della classifica tranne una parentesi di una giornata a metà gennaio quando, dopo il pareggio a Belvedere, è stata sorpassata dal Petilia poi riscavalcato, la domenica successiva, con la vittoria nel big match nell’ultima di andata.

Il Savelli è stata finora la squadra con il maggior numero di vittorie (15), il minor numero di sconfitte (nessuna), il miglior attacco (58 reti segnate), la seconda miglior difesa per una sola rete (21 reti subite contro le 20 subite dal Belvedere Spinello).

E’ stata la squadra del capocannoniere del girone (salvo sconvolgimenti nell’ultima giornata), quel Francesco Rizzo arrivato a Savelli alla seconda giornata di andata e che da allora, se la memoria non ci inganna, non si è mai fermato, segnando almeno un gol a partita e arrivando alla fantastica cifra di 29 reti, praticamente la metà esatta di quelli realizzati dal Savelli!

Complimenti!

Ma nella penultima giornata della stagione, in attesa dell’ultimo turno rinviato a domenica 20 aprile causa elezioni, si sono definite anche le posizioni, e di conseguenze gli spareggi, play off, rendendo praticamente platonica l’ultima giornata, nella quale l’unica cosa ancora in ballo, se così si la si può definire, è il sesto posto, che, però, non serve a nulla!

Infatti le sconfitte del Cirò con l’Altilia e del Belvedere a Savelli, la vittoria del Petilia con il Camellino e il pareggio del Real Fondo Gesù a Torre Melissa, hanno reso ogni squadra non raggiungibile da chi la segue e di conseguenze gli accoppiamenti per i play off saranno i seguenti: Petilia – Belvedere Spinello (seconda contro quinta) e Real Fondo Gesù – Cirò (terza contro quarta).

Quindi tutto già deciso nel girone E di Terza Categoria calabrese e passerella finale domenica 20 aprile, giornata in cui nell’anticipo di domenica mattina sul comunale di Foresta di Petilia Policastro ci sarà il big match, svuotato di significato, tra Petilia e Savelli.

Occasione per la squadra del presidente Manfreda di infliggere la prima sconfitta stagionale ai rivali dell’intera stagione e di ottenere il miglior risultato nelle gare in casa del girone, ossia 10 vittorie su 10 gare.

Benché senza nessuna importanza e a giochi ormai fatti, siamo certi che il Savelli vorrà, anche contro il Petilia, dimostrare di essere la più forte in assoluto e quindi si potrebbe assistere lo stesso ad una bella gara.

Intanto lo stesso Petilia, il Real Fondo Gesù, il Cirò (che è l’unica squadra che ha già finito il proprio campionato, dovendo osservare il proprio turno di riposo nell’ultima giornata) e il Belvedere Spinello si stanno già preparando per la seconda fase del loro campionato, quei play off dai quali uscirà la seconda squadra del crotonese che disputerà il prossimo campionato di Seconda Categoria.

Tutte le quattro squadre ambiscono alla vittoria degli spareggi e, al momento, non è facile fare delle previsioni.

La speranza è che nell’ultima giornata e nei successivi incontri di spareggio prevalga lo sport e la sportività e che a vincere sia la squadra che si è comportata meglio durante tutta la stagione a prescindere dalla posizione in classifica.

Quale sia questa squadra però lo lascio decidere a voi!

ROSARIO RIZZUTO