Archive for April 20th, 2008

Ecco il regolamento del premio Don Renato Cosentini della Bcc di Scandale

REGOLAMENTO PREMIO “DON RENATO COSENTINI” ISTITUITO DALLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SCANDALE

A) PREMIO LAUREATI

Assegnazione di due premi ai migliori laureati soci o figli di soci e di un altro premio ai migliori laureati clienti o figli di clienti; il premio consiste in un assegno di mille euro o in una borsa di studio della durata di sei mesi; possono presentare domanda i giovani che si sono laureati nel 2007.

La domanda deve essere presentata entro il 30 giungo 2008; secondo il modello riportato in calce alla presente; sono escluse le lauree brevi,i diplomi universitari,, i diplomi di Accademie e Conservatori e le lauree conseguite presso università straniere.

L’iscrizione alla compagine sociale del socio deve risultare nel “libro soci “ da almeno tre mesi precedenti alla data di conseguimento della laurea .

B) PREMIO DIPLOMA

  1. Assegnazione di due premi ai migliori diplomati soci o figli di soci .;

  2. il premio consiste in un assegno di cinquecento euro;

  3. possono presentare domanda i giovani che si sono diplomati nel 2007;

  4. la domanda deve essere presentata entro il 30 giungo 2008; secondo il modello riportato in calce alla presente;

LE GRADUATORIE DI MERITO redatte in base alla votazione riportata, saranno elaborate da una commissione. In caso di parità di voto costituirà titolo preferenziale la minore età del neo laureato ( in rapporto alla durata legale del corso di laurea) o neo diplomato.

C) PREMIO RAGAZZI PROMETTENTI

a) Viene assegnato ai ragazzi figli di soci o di clienti della banca che hanno conseguito nell’anno scolastico precedente all’assegnazione del premio, il diploma di scuola media inferiore con la votazione di “ottimo”.

b) E’ necessario che l’appartenenza alla compagine sociale del Socio sia precedente almeno di tre mesi alla data di conseguimento del diploma del richiedente.

c) L’importo di ciascun premio è di duecento euro.

Le domande, redatte secondo i modelli disponibili presso le agenzie, devono pervenire all’Ufficio Soci della Banca entro il 30 giugno 2008. Alla domanda va allegato l’ attestato di diploma con votazione finale.

IL PREMIO “Don Renato Cosentini” prevede anche nella prima sezione il Premio della solidarietà sociale.

Obiettivi: promuovere e diffondere la cultura della solidarietà sociale, dei diritti della persona e della legalità. Destinatari: …il premio: – viene attribuito a persone fisiche e/o giuridiche e ad Enti residenti o con sede sul territorio nazionale che si sono distinte nel campo della cultura, della solidarietà sociale, della legalità e della pace, contribuendo alla crescita umana e socioculturale della Calabria. Il premio consisterà in un assegno di Euro 5.000,00.

IL PRESIDENTE Iginio Carvelli

MOD. DOMANDA

ALLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO
P.za San Francesco
88831 SCANDALE

OGGETTO: “Premio Don Renato Cosentini”.

Io sottoscritto …………………………………………..

nato a ………… il ……………. residente in……………

Via……………… n…….. tel……………. e- mail……….

nella mia qualità di  socio

figlio del socio…………………………….

nato il…………………………….

figlio del Vs. Cliente …………………… nato il………..

socio, padre del minore………………………………..

nato il…………………………..

CHIEDO

di concorrere al “PREMIO DON RENATO COSENTINI” per

 sezione laurea

 sezione diploma

 sezione ragazzi promettenti

Allega l’attestato del titolo di studio conseguito – con il voto finale –

Distinti saluti

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs 196 del 30 giugno 2003.

li ………………………    Firma

Niente da fare col Gesù, Scandale sconfitto con onore nell'ultima gara della stagione

REAL FONDO GESU’ 3
SCANDALE 2
Marcatori: 65′ Granatelli, 67′ Carella, 78′ Verardi, 81′ e 85′ (rig.) Marazzita.
Il Real Fondo Gesù che ha battuto lo Scandale per 3 a 2 il 20.04.2008. Foto Rosario Rizzuto
Real Fondo Gesù
: Milano, Granatelli, De Vona, Verardi, Galizia, F. Angotti (46′ Panucci), M. Angotti (68′ Orto), Passante (37′ Perna), Lamberti, Marsiglia, Carella. All.: Orto.
Scandale: De Cicco, Sgarriglia, P. Artese, De Leo, E. Biafora, C. Biafora, Greco, Lumastro, A. Artese, Marazzita, Scalise (71′ Grande). All.: Villaverde.
Lo Scandale sconfitto a Tufolo dal Real Fondo Gesù. Foto Rosario Rizzuto
Arbitro: Antonio Romeo di Crotone.
CROTONEIn una giornata quasi estiva sul comunale di Tufolo il Real Fondo Gesù supera con non poche difficoltà un coriaceo Scandale ben messo in campo da mister Villaverde.

Squadre con gli uomini contati (tre soli giocatori in panchina per il Real, uno solo per lo Scandale) e gara piacevole nonostante ormai tutti i verdetti del campionato erano stati già stabiliti nel turno precedente e si veniva da un turno di riposo causa elezioni.

Partita giocata a viso aperto dalle due squadre con lo Scandale che riesce ad andare a riposo sullo 0 a 0 ma crolla nella ripresa quando va sotto di tre reti, ci pensa il solito Marazzita, sempre più capocannoniere dello Scandale, a rendere meno amara la sconfitta che contro la terza forza del campionato ci può stare.
Daniele Lumastro centrocampista dello Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Certo mister Orto deve cominciare a fare entrare i propri giocatori nel clima dei play off che vedranno impegnato il Real Fondo Gesù sabato 26 aprile a Cirò Marina contro il Cirò di mister Pugliese e del presidente Sculco che domenica ha riposato e quindi i giocatori hanno avuto la possibilità di preparasi al meglio per questi spareggi promozione.

Infatti la squadra vista contro lo Scandale non è andata al massimo e tutt’altre gare dovrà disputare il Real Fondo Gesù nel doppio incontro contro il Cirò se vuole raggiungere la finale contro la vincente dell’altro spareggio tra Petilia e Belvedere Spinello.

Il tempo di iniziare e i locali vanno vicino al vantaggio: su un bel cross dalla destra Lamberti sotto porta tira a colpo sicuro ma De Cicco è strepitoso e salva di piede. Lo Scandale inizia ad entrare in partita e sale in cattedra Domenico Marazzita che al 18′ ci prova alla sua maniera dalle trequarti ma Milano alza in angolo. Lo stesso bomber scandalese ci riprova al 31′ su punizione, questa volta Milano è battuto ma la palla sbatte prima sulla traversa e poi in campo, difficile stabilire se prima o dopo la linea, potrebbe mettere tutti d’accordo Antonio Artese (davvero ottima la sua gara) ma il giovane attaccante scandalese di testa, a due passi dalla porta, manda incredibilmente alto.

I locali capiscono l’antifona e si riportano in avanti, al 34′ è ancora fenomenale De Cicco a salvare sempre su Lamberti che si era trovato da solo sulla sinistra dopo che la palla era filtrata clamorosamente nella difesa ospite.

Al 36′ ci riprova lo Scandale su punizione, ancora con Marazzita, l’intervento dell’estremo locale è goffo ma efficace e respinge la palla che termina addirittura in fallo laterale.

Mister Orto decide di mandare sotto la doccia Passante e manda in campo la fantasia di Perna ma il primo tempo non riserva altre emozioni.
L'ingresso in campo dello Scandale e del Real Fondo Gesù. Foto Rosario Rizzuto
La gara riprende con un’altra bella parata di De Cicco su un tiro dalla distanza mentre al 52′ ci prova Greco a centro area ma Milano salva coi piedi.

Si arriva così al 65′ quando la partita cambia volto: ci pensa Granatelli dal limite a portare in vantaggio il Real Fondo Gesù. Lo Scandale si sbilancia e al 67′ subisce la seconda rete ad opera di Carella. Sale quindi in cattedra l’ex Verardi che al 70′ colpisce in pieno la traversa ma al 78′ gonfia la rete per la terza volta.

La squadra del presidente Coriale tenta una reazione e all’81′ c’è una grande azione di Marazzita che fa tutto da solo entra in area e accorcia le distanze. Pochi minuti dopo Antonio Artese viene atterrato in area e l’arbitro Romeo concede il rigore che Marazzita all’85′ trasforma.

Ma ormai è troppo tardi per lo Scandale per tentare di raggiungere il pareggio anzi al 90′ è ancora De Cicco che evita un passivo più pesante con quella che potrebbe essere l’ultima parata della sua carriera ufficiale anche il grande Santino magari, dopo la pausa estiva, deciderà di restare ancora una stagione sui campi da gioco.

A fine gara gli auguri da parte della dirigenza dello Scandale al Real Fondo Gesù per gli imminenti play off dai quali si spera esca la squadra più corretta e leale della stagione che farà compagnia al Savelli nel prossimo campionato di seconda categoria.

ROSARIO RIZZUTO