L'arbitro non fa giocare i tempi supplementari tra Petilia e Real Fondo Gesù: gara da ripetere?

ERRORE (Orrore) TECNICO. Dovrebbe essere questo il responso della finalissima dei play off del girone E di Terza Categoria calabrese tra Petilia e Real Fondo Gesù che si è giocata ieri pomeriggio al comunale di Foresta di Petilia Policastro.
E quindi GARA DA RIGIOCARE e promozione del Petilia, che ha anche festeggiato, non valida o almeno così dovrebbe essere!!!

Un arbitro impreparato, perchè non si può non definire così uno che viene mandato ad arbitrare una finale play off e non conosce il regolamento, ha fischiato la fine della gara al 90′ sul punteggio di 1 a 0 per il Petilia (stesso risultato dell’andata), decretando la promozione del Petilia ma dimenticandosi di far giocare i previsti due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno.

Di fatto ha concluso una partita che da regolamento ancora non era finita.

Non ero presente al campo e ieri mi sono proprio scordato che c’era la partita, cosa che mi è venuta in mente stamane presto.

Mi sono precipitato a leggere i messaggi sul blog tramite il cellulare sperando in Ospite ed in effetti un paio di messaggi nsulla gara c’erano.
Ma i messaggi lasciati sul box messaggi da Ospite (Cazzata dell’arbitro che fischia la fine al 90′ senza far giocare i supplementari , clamoroso come si mandano incapaci a dirigere una finale : Petilia – Real Fondo Gesù 1 – 0 , ma il Real meritava di vincere) e da Totò (MI SCUSO PER L’INTRUSIONE MA VOLEVO COMUNICARE A QUALCUNO CHE IL PETILIA HA PASSATO IL TURNO CI VEDIAMO IN 2°CATAGORIA) lasciavano intuire quello che era successo sul campo ma non mi convincevano e lasciavano dei dubbi.

Come era possibile che l’arbitro avesse fischiato la fine senza far giocare i termpi supplementari? E se davvero era successo ciò la promozione del Petilia non poteva essere valida.

Mi sono così permesso di distrurbare alle 07,00 il mio amico nonchè allenatore del Real Fondo Gesù, Angelo Orto, che immaginavo impegnato nella processione della Madonna di Capo Colonna che, dalle immagini in diretta di Radio Tele International, si vedeva che stava arrivando a destinazione.

Ed infatti Angelino era a Capo Colonna e con la solita calma che lo contraddistingue mi ha raccontato i fatti e cioè come l’arbitro non sapeva dei play off e a nulla sono valsi i tentativi di farglielo capire, per l’arbitro la gara finiva al 90′ e il Petilia era promosso.

Ma sappiamo tutti che non è così. Per la leggittima promozione servivano altri 30 minuti senza subire gol, minuti che non si sono giocati per un madornale errore tecnico dell’arbitro (che se fossi io all’Aia non arbitrerebbe più) e così quasi certamente la gara si dovrà rigiocare dall’inizio ripartendo dall 0 – 0 e con le squalifiche ancora valide (il Petilia aveva Vittorio Castagnino e Carmine Rocca squalificati per seconda infrazione nei play off), insomma è come se la gara di ieri non si fosse giocata proprio.

Un bel guaio soprattutto per il Petilia che al termine della gara ha festeggiato la promozione e che dovrà ricominciare da capo la rincorsa al Real Fondo Gesù quando ieri era a 30 minuti dalla promozione ed un errrore, quello dell’arbitro, che rimette in corsa la squadra crotonese che magari ieri nei supplementari avrebbe anche potuto segnare ma che ora avrà di nuovo 90 minuti per continuare a credere nel sogno promozione.

 Ma per sapere se davvero andrà così  bisogna attendere le decisone della Figc!

P.s.: La Commissione disciplinare territoriale ha deliberato sul ricorso di Rocco Pirito del Cirò che era stato squalificato per 8 giornate dopo la gara d’andata dei play off con il Real Fondo Gesù: siccome quello che scrivono gli arbitri "ha valore di prova assoluta e priviligiata" il ricorso è stato respinto e così sono state confermate le 8 giornate di squalifica per Rocco, sette delle quali, avendone già scontata una, dovrà scontarle nella prossima stagione.

Volevo dire a Rocco di non prendersela più di tanto, LE INGIUSTIZIE NEL CALCIO SONO ALL’ORDINE DEL GIORNO ma visto che ormai è andata così vedrai che sette giornate passeranno in fretta e presto sarai di nuovo in campo: AUGURI!!!

3 Responses to “L'arbitro non fa giocare i tempi supplementari tra Petilia e Real Fondo Gesù: gara da ripetere?”

  1. anonimo scrive:

    tutto ok la promozione c’e’ possono fare quello che vogliono la decisione e’ arrivata dopo 20 minuti da catanzaro dove si comunicava che il petilia e stata promossa in seconda….mi dispiace per le persone che hanno gufato contro il petilia.possono gridare quanto vogliono tanto non c’e’ niente

  2. byros scrive:

    Sarebbe l’ennesima ingiustizia di questa stagione! La gara non era finita [Le due squadre che risulteranno vincenti disputeranno una gara di finale (andata e ritorno):
    vincente GRUPPO 1 - vincente GRUPPO 2 (la gara di andata verrà disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato.
    A conclusione delle due gare di finale, in caso di parità di punteggio dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti (senza attribuire valore doppio alle reti segnate in trasferta); verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno.
    Nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (Comunicato Ufficiale n°. 40 del 09.04.08)], quindi la promozione non è regolare a meno che non sia sbagliato il regolamento!!!

  3. anonimo scrive:

    tanto il petilia vincerà di nuovo…..siamo fortissimi….bye

Leave a Reply