L'autunno scolastico della Gelmini

E’ iniziato il Primo ottobre, l’autunno caldo della neo ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca, Maria Stella Gelmini (che vi ricordo è più piccola di me), come ci informa Msn.com qualche giorno fa:

© APCOM
Roma, 1 ott. (Apcom) – Prende il via oggi l’autunno caldo della scuola italiana: contro il decreto legge Gelmini, in discussione alla Camera, sono previsti tre giorni di mobilitazioni davanti al ministero dell’Istruzione. Si inizia con i coordinamenti dei genitori e docenti del quartiere Casilino di Roma che hanno indetto il ‘no Gelmini day’. Sempre oggi è in programma la manifestazione dell’Anief – l’Associazione nazionale insegnanti ed educatori in formazione – che difende gli aspiranti docenti che hanno frequentato le Ssis universitarie.
Venerdì l’Unicobas attuerà lo sciopero e la manifestazione nazionale contro i tagli annunciati nella scuola. La tre giorni di proteste davanti al dicastero dell’Istruzione si concluderà sabato con la contestazione della Rete degli studenti.
Il comune denominatore di tutte le mobilitazioni è la richiesta di ritiro dei provvedimenti adottati dal nuovo governo sulla scuola; in particolare del dl n. 137, ora all’esame della Camera.
I manifestanti rivendicano soprattutto la politica dei tagli agli organici, la riduzione di risorse all’istruzione, il decremento delle ore settimanali, il blocco delle immissioni in ruolo, il ritorno al maestro unico e la mancata equiparazione dei sissini rispetto agli altri precari già inseriti.
Il ‘no Gelmini day’, a cui hanno dato l’adesione alcuni partiti dell’estrema sinistra, è stato indetto dai coordinamenti di docenti e genitori nati nei municipi rimani VI e VII a seguito dell’occupazione della scuola primaria di Roma ‘Iqbal Masih’ attuata dal movimento ‘Non rubateci il futuro’: i coordinamenti si oppongono soprattutto alla parte del decreto che riguarda la riduzione dell’orario base a 24 alla primaria ed il ritorno al maestro unico.
Alg MAZ
Maria Stella Gelmini, Ministra del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca. (Foto: www.lastampa.it)
Io non so se la Gelmini è brava solo a fare i b… (non ho avuto il piacere!!!), come ha scritto alle 22,30 di ieri sera Paolo, sono certo che però, vicino a qualche cosa buona (sì lo so è difficile vederle le cose buone), sta proponendo tante stronzate!!! 
Per dovere di cronaca, c’è anche chi ne parla bene come il Giornale.it che difende, e ci mancherebbe altro visto che è di Berlusconi, la riforma Gelmini, leggete qui.

3 Responses to “L'autunno scolastico della Gelmini”

  1. anonimo scrive:

    Ros: Meno male che Silvio c’è… Antonello.

  2. anonimo scrive:

    la Gelmini è la rovina della scuola pubblica, Brunetta lo è del pubblico impiego e Berlusconi del Paese intero.C’è da stare davvero allegri. Paola

  3. anonimo scrive:

    Io penso che la scuola come la vuole la Gelmini,non va.
    Parla di migliorare,quando lei viene in Calabria per sostenere l’esame di abilitazione alla professione di Avvocato,Da quale pulpito viene la morale da una immoraleeeeee.
    Anselmo

Leave a Reply