Berlusconi visto da Rino Gaetano…

Quanto ci avevi preso caro Rino, quanto…

… E dimmi…ora che succederà?!

30 anni fa, quando ancora Berlusconi doveva diventare lecchino di Bettino Craxi, Rino scriveva:

Cittadini lavoratori alle ore
diciotto il nostro
beneamato segretario sarà con noi

Ma che fortuna grazie alla luna
capofortuna stasera è con noi
ha una gran testa come uomo e una bestia
sembra immortale ma è come noi
lui è stato sempre puro come l’alito di chi
non beve e non fuma lava i denti tutti i di
profuma di roba francese e sulla camicia ha un foulard di chiffon
 

regala sorrisi distesi ai suoi elettori ai bambini bon bon
ma che fortuna capofortuna
guarda stasera con noi la tv
classe di ferro ha fatto la guerra
è tanto bello che sembra Gesù
lui è stato sempre puro come l’alito di chi
non beve e non fuma lava i denti tutti i di
 

profuma di roba francese e sulla camicia ha un foulard di chiffon
regala sorrisi distesi ai suoi elettori ai bambini bon bon
non teme ne estate ne inverno se andrà all’inferno ci andrà col gilet
 

dimentica i tuoi problemi imbarca i tuoi remi lui pensa per te
inaugura mostre e congressi autostrade e cessi ferrovie e metrò
sorride ai presenti commosso se punta sul rosso sa che vincerà
 

se gioca a tressette è campione se fuma un cannone si sente un pascià
reprime rivolte e sommosse e cura la tosse alle cinque col te
sostiene già tesi avanzate e tutta l’estate la passa in tournèe

2 Responses to “Berlusconi visto da Rino Gaetano…”

  1. anonimo scrive:

    La buon’anima di Rino Gaetano nella bara si starà rivoltando vedendo questo orribile video con le sua canzone …..ed il berlusca….toglilo rosario …siamo in democrazia…..
    TURUZZU U COMUNISTA

  2. anonimo scrive:

    è proprio l’estrema attualità di questa e molte altre canzoni di Rino che deve far riflettere. Nessuno ha mai saputo cogliere i vizi e le virtù degli italiani così come ha fatto lui, mescolando il tutto con il suo stile ironico e irriverente al tempo stesso. GHu

Leave a Reply to anonimo