Le dolci lacrime di Karol!

Dal Blog di Karol (scritto alle 04,15 di mattina, tratto dal diario sul cellulare):
Capita. Capita che dopo una giornata intensa di studio, incontri tra vecchi amici, risate e piccole gioie.. ti ritrovi a letto, con le cuffie che cercano di trasmettere al tuo cervello le note più allegre del mondo, ma il cervello proprio non le recepisce… O forse è impazzito, perchè te le fa cantare con le labbra ma ti fa piangere come una dannata. E allora pensi: ma perchè? Perchè io? Quante prove ancora servono al mondo x capire che non ne posso più? E pensi, ma se davvero esiste qualcosa, una qualsiasi entità superiore venerata in questo cazzo di pianeta, perchè vuole farmela pagare? Cos’ho fatto io? Non l’ho chiesto io di nascere… Qual’è il mio posto? A che servo io? Sono davvero così inutile? Cazzo mi basterebbe essere rapita dagli alieni pur di andarmene via di qui! Invece nemmeno loro mi vogliono a quanto pare.. Eppure sarei interessante da studiare! E intanto le lacrime non si fermano…Sono talmente vuota che sento l’eco dei pensieri dentro di me… E intanto non posso poggiare la guancia sul cuscino perchè è troppo bagnato… Ci sono troppe cose che vorrei ma non chiedo, e non chiederò… Ormai sono parte integrante del nulla.. non datemi la mano per venire via…non voglio… sono Nulla e qui niente può ferirmi…a parte il vuoto… Già, è tutto vuoto… Mi sa che devo saccheggiare un negozio etnico! Linguaccia Incredibile, mi faccio le battute da sola per ridere e piango di più! Direi che è proprio il caso di andarmene a fanculo!

Leave a Reply