Centrale e dimissioni di Pingitore animano il Consiglio Comunale

10 Responses to “Centrale e dimissioni di Pingitore animano il Consiglio Comunale”

  1. anonimo scrive:

    Siamo un popolo che non capiamo un cazzo, una vera e propria massa di pecoroni.
    Non avete capito che c’è un inciucio a Scandale tra maggioranza ed opposizione.
    Un potere politico e bancario in mano ad una famiglia.
    La gente ha paura di parlare, ecco l’unità del consiglio, sono uomini che temono….
    L’unico che ha avuto il coraggio di parlare e di dire le cose giuste a sue spese ed esporre le varie situazioni è stato Gino. ADESSO PENSI CHE SIA MEGLIO CHE GINO SI SIA DIMESSO.
    Se dici questo sei un comunista.
    Vuoi sapere la verità : Tutti a casa….!!!
    L’unico che si è salvato è Gino.
    Xy Yx

  2. anonimo scrive:

    Sto riflettendo su quanto hai scritto, mi para ca teni proprio ragiuni.

  3. asco scrive:

    xy yx

    Dato che noi non capiamo niente spiegaci tu la situazione, io mi guarderei ben dal dire che a scandale c’é un potere politico e bancancario in mano ad una famiglia,
    la gente non ha paura di parlare, la gente dice le stronzate solo nei blog perché puó parlare senza firmarsi, infatti tu dai il tuo contributo a questo, se forse tutti sapessero chi tu sei, e daresti il tuo parere su queste favole forse fosse piú facile capire. Poi ha dire che solo Gino si salva, direi che stai raccondando balle molte pesanti, scusa se dico questo, ma lo penso con tutto il cuore.

  4. anonimo scrive:

    Ho il diritto di esprimere un mio pensiero ?
    Quello è stato il mio.
    Asco, non puoi essere sempre u petrusinu ad ogni minestra.
    Xy YX

  5. anonimo scrive:

    si parla solo di Pingitore?
    quello che ha detto Barberio allora!?

    http://pdscandale.splinder.com/post/19365276/i+video+del+consiglio+comunale

  6. byros scrive:

    Certo che tu il giorno di Natale proprio a Barberio dovevi andare a pensare!!!!?

  7. anonimo scrive:

    In tutta sinceritá state dando troppo importanza a questo problema, lasciate gino che si dimetta e tenetelo fuori da ogni cosa, la sua vita la deve gestire lui, sta mischiando erba e fiori, i suoi rancori lo trascinano a tali gesti, io sono uno che lo stimo, mi permetto di dire questo perché non resterá anonimo per lui,gli diró ogni cosa di persona quando sará il momento, intanto adesso mi assumo ogni responsabilitá del suo giudizio su questo commento, dimenticate gino, per favore andate avanti e cercate di governare con maturitá, preoccupandovi delle cose importanti che ha bisogno il nostro paese.
    Anche per il sindaco, cerca di finirla, se ti é possibile fai presente al popolo quello che sta succedendo e il motivo di questa scelta di togliere Gino dal comune, o della scelta che ha preso lui di lasciare definitivamente anche l’incarico di consigliere, almeno una volta per tutte cercate di essere trasparenti e finitila di fare i bambocci.
    Adesso cominciamo ad avere le scatole piene di queste stronzate, lasciate a Scandale nel Cuore, la possibilitá nel futuro di mettere le cose a suo posto, forse se sará Gino il nuovo sindaco, dico forse perché non sará cosí, sicuramente scandale cambierá, se poi sará il il PD, ha prendere il comune in mano, vuol dire che Scandale scenderá dalla montagna é si piazzerá sulla pianura di crotone,
    parabola: cambiamento totale.
    Scusate se non mi firmo.

  8. anonimo scrive:

    te vedo proprio attento, attento ed interessato!
    flaminia

  9. anonimo scrive:

    Leggete la domanda del Barberio nostro rivolta a Fabio, non si era mai verificato che un’assessore venisse revocato, bella domanda,
    poi sinceramente credo sia meglio cosí per Gino che si é dimesso, almeno si finisce sto gioco, una volta dentro e una volta fuori, o lavori o statti a casa e godati la vita tutti sti capricci non ti giovano a niente, mi dispiace ma te lo devo dire.
    Mo vediamo Scandale nel Cuore cosa ti dará, io credo poco.

  10. anonimo scrive:

    E adesso chi controllerà questo comune ?
    L’opposizione ? Non è mai esistita.
    Gino mi mancherà.

Leave a Reply