Sergio Iritale incontra i candidati del collegio Scandale-San Mauro

Domani, martedì 19 maggio 2009, a partire dalle 20,30 presso i locali "Bella Blu" sulla strada provinciale per San Mauro Marchesato, ci sarà un incontro pubblico, alla presenza del candidato a presidente alle elezioni provinciali del 6 e 7 giugno, Sergio Iritale, per la presentazione dei candidati, che appoggiano nell’imminente tornata elettorale il presidente uscente della Provincia di Crotone nel collegio Scandale – San Mauro Marchesato.

Salvo defezioni quindi dovrebbe essere presenti: Chiara Pancari (Rinnovamento Democratico), Antonio Barberio (Democratici a sinistra), Francesco Guzzi (Democratici e Riformisti), Francesco Ierardi (Sinistra per la Calabria), Salvatore Rota (Mpc), Rosario Rizzuto (Pdci).

13 Responses to “Sergio Iritale incontra i candidati del collegio Scandale-San Mauro”

  1. anonimo scrive:

    Dicesi:Scena muta. Qulla di Ros e gli altri candidati stasera a Scandale alla presentazione.
    Allora mi viene da dire: diritto legittimo di candidarsi ma se si sceglie di farlo allora “dignità” no che non si riesce nemmeno a dire 2 parole. Molto meglio esserci in lista ma dichiarare apertamente di none ssere in competizione e magari appoggiare il candidato forte del paese..questo vale sopratutto per Rota!!

  2. anonimo scrive:

    Chi dice che i canditati che sanno dire due parole (BUGIE , CAZZATE ) sono degni? La società non cresce con le chiacchere, i nostri politici sanno fare solo questo, altro che FATTI E NON PAROLE.. i fatti sono che presto a pochi chilometri da Scandale nascerà una discarica che mortificherà ulteriolmente la dignità della nostra già martoriata terra.. e nessuno dice niente!! VERGOGNA!!!!

  3. anonimo scrive:

    LE DISCARICHE SONO DUE CHE NASCERANNO A SCANDALE: UNA è QUELLA CHE NE PARLA SEMPRE gINO pINGITORE (GIAMMIGLIONE), L’ALTRA V STA NASCENDO A DUE PASSI DAL PAESE SI TRATTA UNA CHE DOVREBBE SMATIRE L’AMIANTO.
    STANNO TUTTI MUTI, AMMINISTRATORI COMUNALI E PROVINCIALE.
    SCANDALE FRA QUALCHE ANNO DIVENTA UNA DISCARICA MORIAMO TUTTI. CHE FACCIA TOSTA HANNO QUESTI CANDIDATI NESSUNO VE NE PARLA, SOLO LA PERSONACHE HO CITATO SOPRAE’ SENSIBILE E AMA IL SUO PAESE GLI ALTRI SONO DEGLI OMETTI CHE COGLIONO SOLO POTERE.

  4. anonimo scrive:

    Gino sarà pure sensibile a queste problematiche ma politicamente non è riuscito ad opporsi a questo fenomeno, non basta dimettersi per dimostrare sensibilità verso la propria terra.
    L’attuale Consiglio provinciale asseconda la realizzazione di queste discariche, perchè Gino invece di contrariarlo addirittura lo applaude? “”Gino che applaude Barberio!!”" Perchè?! Ma se lo ha sempre definito un DITTATORE!! Perchè adesso gli è devoto?!

    QUALCUNO CONOSCE LA RISPOSTA?

  5. ippo94 scrive:

    Non basta essere consigliere di un comune per opporsi a questo fenomeno, anzi, alcune importanti tematiche ho evitate di portarle presso la casa comunale in virtù del fatto che i consiglieri facenti parte della stessa maggioranza di cui ne ero membro, hanno sempre dimostrato poco interesse o in maniera molto superficiale e formale e niente di sostanziale, tanto è vero che io ho dovuto prendere la triste e amara decisione di andarmene dal Consiglio comunale.

    La mia opposizione alla discarica è forte da alcuni anni, nessuno potrà smentirmi, tutt’ora la battaglia continua attraverso servizi fotografici e lettera che sto preparando dappertutto sia personalmente e sia come presidente dell’ associazione Scandale del cuore.
    Sarebbe da ipocrita far passare che da parte mia non ci sia stato impegno, quando invece non vedo nulla di concreto da parte di alcuni signori nonostante siano investite di cariche pubbliche ed occupano posti di importanza notevole presso le istituzioni.

    Mi puoi spiegare quando e dove ho applaudito Barberio ? Nei paesi avanzati, finita una campagna elettorale gli avversari si abbracciano, si salutano ed ognuno percorre civilmente la propria strada

    Barberio non è stato mai un mio nemico, ma semplicemente un avversario politico. In alcuni momenti ho evidenziato i suoi demeriti, mentre in altre occasioni ho pubblicamente riconosciuto i suoi meriti, non sto qui per commentare ed elencare le sue opere sarà lui a renderle pubbliche e comuni a tutti, tuttavia posso dire che in Barberio apprezzo la buona volontà e l’attacamento dimostrato per il territorio.

    IGINIO PINGITORE

  6. anonimo scrive:

    Sig. Gino, la risposta che hai dato al comm4 è sterile e poco credibile. In passato hai attaccato Barberio e ci hai pure litigato quasi a venire alle mani.
    Bè, forse oggi hai cambiato opinione per tue ragioni personali, ma politicamente ti rende incoerente a gli occhi di chi come me ti ha sempre sostenuto.. aahime.. non l’avessi mai fatto!!

  7. anonimo scrive:

    Scusate se intervengo, voglio rispondere io al commento 4.
    In base a le stupidate che hai sparato Gino Pingitore di ha dato una signora risposta, per me è risposta sterile, ma è verità.
    L’unico che parla dei problemi di questo paese è Gino, mentre non vedo a nessuno degli amministratori che fanno cosa serie.
    Come Gino ne vioglio, 10 100 1000 e forse cambieremo l’ Italia.
    Ho seguito le sue vicende politiche ed altre e i loro colleghi amministratori l’hanno lasciato sempre da solo, Vergognateti fare strane afferazioni.
    Mi dispiace che non sei candidato alla provincia sennò i miei voti erano per te.

  8. anonimo scrive:

    Sono Sempre io il 7
    Tu che hai scritto il commento 4 continua tu ad amministrare e prendi posizione contro le discariche come l’ha preso Gino.
    Vergognataevi a tenere il sacco ai tanti furfanti del paese e ai tanti amministratori che non fate un c..z dalla mattina alla sera.

  9. anonimo scrive:

    Di Scandale si parla anche per altri motivi… non riguarda la politica…ma…..è GIUSTO SAPERLO anche per dare la possibilita’ ai Signori dell’associazione di dare la loro versione
    ”Cosenza, 25 mag. (Adnkronos) – Gli omosessuali del comitato Eos Arcigay Calabria protestano contro l’Avis di Scandale (Crotone) che vieta la donazione del sangue ”se son stati consumati rapporti omosessuali”. ”Sono veramente allibito” commenta il presidente del comitato Federico Cerminara. ”L’Avis del Comune di Scandale scrive nel suo statuto che ‘e’ un’associazione di volontariato, apartitica, aconfessionale, che non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalita’, religione, ideologia politica’ ma dopo queste belle premesse all’interno del sito si legge che bisogna autoescludersi dall’effettuare donazioni di sangue se sono stati consumati rapporti omosessuali. Mi chiedo quale sia il nesso di consequenzialita’ tra comportamenti a rischio e comportamenti omosessuali”.

    ”Volevo informare giusto appunto questi signori -continua Cerminara- che l’Arcigay da sempre e’ promotore di campagne di sensibilizzazione per quanto concerne le malattie sessualmente trasmissibili, campagne ampiamente diffuse su tutto il territorio nazionale. Il Comitato Eos Arcigay Calabria ogni anno in occasione del 1 dicembre sensibilizza attraverso convegni e distribuzione di materiale informativo tutta la societa’ civile e non solo quella omosessuale”.

    ”Associare le malattie sessualmente trasmissibili alla comunita’ omosessuale -conclude- e’ discriminatorio, stigmatizzante e lesivo della dignita’ della persona umana. Spero che immediatamente questi signori si degnino di realizzare una corretta informativa a riguardo altrimenti ci vedremo costretti adire le vie legali”.

  10. anonimo scrive:

    Sono il 4 e rispondo al 7.
    Sicuramente Gino si è sensibilizzato per le problematiche del paese ma secondo me in maniera inefficace.

    Di certo tu scommetto che non hai mai creato nulla per la crescita del nostro territorio e se ti firmi sono pronto a scommetterci qualsiasi cosa.. sarai sicuramente un parassita che assiste inerme al degrado della nostra terra.. questo significa che non accetto interferenze e lezioni da te.

  11. ippo94 scrive:

    Mi preme ringraziare il signore che ha pubblicato il commento 4 e poi il 7.
    Se ai tuoi occhi la risposta appare sterile, a me non può che interessare di meno, la credibilità non si acquisisce dalle parole gettate su un foglio di carta o sulla videata di un computer, ma dai fatti e dai tanti documenti esistenti nel tempo che ho scritto e diffuso per via telematica e su carta stampata di ciò che ho operato su tutti i livelli: politici, amministrativi, sociali culturali e ambientali.
    Mi dispiace, ma le tue allusioni non trovano riscontro e non corrispondono a verità, soprattutto quando affermi: “ fino ad arrivare quasi alle mani “ Mi puoi spiegare per favore quando stavo ad arrivare alle mani con Barberio? Non nascondo che in passato ho partecipato a discussioni animate, ma da qui ad arrivare alle mani, beh ce ne vuole…! Preciso che io nella mia vita non sono mai arrivato a compiere con nessuno atti vili , sono di natura mite, riflessivo e rispettoso con la gente e di tutto ciò che mi sta attorno, quindi sei vivamente pregato di non inventarti e diffondere pubblicamente e gratuitamente sciocchezze nei miei riguardi.
    Nella vita ognuno si può ravvedere, non siamo nati mica con i paraocchi, i dibattiti servono per la crescita morale e civile della comunità. Ti pregherei, pertanto, di avere assoluto rispetto nei miei riguardi soprattutto quest’anno poiché per la prima volta ho deciso di non essere ufficialmente schierato con nessuno, né tanto meno ho preso accordi con qualcuno e ne in particolare con Barberio come tu voglia alludere.

    Non sono quindi in nessuno schieramento politico o di partito, ci tengo, però, a sottolineare la necessità di non accantonare i valori morali che possano scaturire in ogni individuo indicando sempre e soprattutto una prospettiva: uscire dall’individualismo, dal pensare egoisticamente solo a se stessi o a quelli di pochi.

    Bisogna far nascere la piazza virtuale di un tempo, l’antica Agorà affinché ci conosciamo e condividiamo e agire per ritrovare in noi la forza morale sufficiente a recuperare il senso del bene comune che spesso perdiamo durante il percorso, attraverso di esso tutti riusciamo a trovare l’energia sufficiente con la mente rivolta alle cose belle del passato affinché maturi in noi un senso comune, di dignità e rispetto dell’uomo e della natura che haimè…! stanno distruggendo ed inquinando sotto le nostre case e tutti che tacciono, io solo a scrivere e gridare come la voce nel deserto delle tristi e dolenti note che suonano una musica funebre che annuncia la morte della nostra martoriata terra , abbi l coraggio di uscire fuori dall’anonimato e schierarti dalla parte del bene, senza stare sotto terra come i vermi destinati a marcire !

    A mio avviso le polemiche che nascono attraverso il blog devono essere veritiere e costruttive, altrimenti il dibattere non serve e non produce nulla, ma diventa sempre più inutile e sterile.

    IGINIO PINGITORE

  12. anonimo scrive:

    Sig. Gino,
    può dirmi se è una mia invenzione il fatto che in occasione del viaggio a Praga della Banda ci sia stata una protesta publica da parte sua mediante l’affissione di locandine che accusavano il Cons. Barberio di essere artefice della riduzione del contributo economico erogato dalla Provincia in merito alla trasferta?

    E’ una mia invenzione il fatto che a causa di questo episodio da li a poco si è scontrato animosamente con il Consigliere Barberio vicino al Bar di Vasovino? E’ vero che non siete arrivati alle mani, ma non è stato certamente un atteggiamento che può definirsi mite.
    Con questo commento chiudo la discussione augurandomi che alle Proviciali del 6 giugno possa la gente votare con intelligenza e obbiettività dando la possibilità ai giovani di creare un vero inizio di rinnovamento.

    COMM 4

  13. ippo94 scrive:

    Vedi come è tutto alla luce del sole !
    Non trovo nulla di strano in tutto questo…!

    Nella vita politica e civile bisogna avere il coraggio di evidenziare le marachelle ed apprezzare cio che si opera per il bene, distinguere, quindi, il buono o il meno buono operato della pubblica amministrazione, haime’, invece accade spesso che molti per ragioni di opportunità rimangono silenti durante un’intera legislatura per poi scatenarsi solo nelle “arene” pubbliche che si formano gli ultimi giorni delle campagne elettorali.

    Ti saluto e mi auguro con questo di aver chiuso anche io la mia discussione.
    Iginio Pingitore

Leave a Reply to ippo94