Archive for July 17th, 2009

Oddio la finale

Oddio la finale del torneo di calcetto…

Il Vice Sindaco di Scandale Patrizio (Tonino) Coriale risponde al Partito Democratico

Nei giorni scorsi il Partito Democratico di Scandale ha diffuso un comunicato stampa in risposta ad un articolo sui lavori che sta predisponendo l’Amministrazione Comunale di Scandale.

Sentitosi toccato, al comunicato stampa del pd ha controrisposto il vice sindaco Patrizio Coriale; questa la sua risposta:

Sono sempre i soliti critici propagandistici!

Pensavo si soffermassero sul loro risultato elettorale ottenuto (anzi, non ottenuto) in tutta la provincia ed in tutta Italia, e/o alla diatriba che sta investendo il loro partito, piuttosto che continuare ad avanzare sterili polemiche del tutto infondate e a muovere solo cattiverie nei nostri confronti.

Mi limito a dare le risposte dovute agli amici del Partito Democratico di Scandale in quanto Vice Sindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Scandale..

Faccio l’Assessore alla Pubblica Istruzione (grazie alla gente della mia cittadina) dal lontano 2001, abbiamo ereditato delle strutture scolastiche non dico fatiscenti, ma che necessitavano di interventi impellenti sia per quanto concerneva la normale attività scolastica, sia per l’incolumità degli alunni, dei docenti e del personale Ata.

Ci siamo attivati sin da subito affinchè i nostri ragazzi avessero delle strutture scolastiche funzionali e complete di tutto ciò che servisse loro e ai docenti per un normale andamento delle stesse.

Intervento più, intervento meno, non vi è una scuola presente nel nostro territorio dove non siamo intervenuti.

Dagli interventi strutturali, al miglioramento dei servizi al potenziamento dei trasporti e alla realizzazione di una piccola (ma funzionale) ludoteca.

Non sto qui ad elencare tutte le opere e tutti gli interventi fatti alle stesse, anche perchè non sono un amante dei riflettori e poi penso che la sostanza valga molto di più della forma, a differenza di loro che, non avendo nient’altro su cui parlare, si limitano solamente a pubblicare articoli e giornalini propagandistici alquanto demagogici.

Forse si sono dimenticati che negli anni in cui amministravano loro, oltre ad aver trascurato (anche le piccole cose in merito alle strutture scolastiche) vi era una barriera tra scuola e comune.

Noi grazie alla fattiva collaborazione del preside, dei maestri e dei professori (ai quali va il mio apprezzamento e ringraziamento) l’abbiamo abbattuta.

In conclusione la mia dovuta e opportuna risposta che va agli amici del Pd di Scandale (anche se è incerto che siano ancora legittimati dallo stesso) è la seguente: capisco che il vostro modo di amministrare è molto diverso dal nostro, “comprendo” anche che per voi sia più importante far vedere un palazzo bellissimo fuori (in modo da buttare fumo negli occhi) ma completamente vuoto e impraticabile dentro. Come esempio potrei farvi quello del centro storico (e non solo): avete realizzato una bellissima opera da vedere (almeno fino al giorno dell’inaugurazione) ma solo da vedere !

Tralasciando le opere più urgenti ed importanti quali: condotta dell’acqua e della rete fognante che già dal giorno stesso si sono rivelate fallimentari, ovvero: un cantiere rimasto ancora aperto! Ma state tranquilli, su questo stiamo provvedendo noi: lo rifaremo in toto; è già stato appaltato, ed entro il 30 agosto partiranno il lavori.

Sostengo che bisogna partire dalle cose fondamentali e che siano stati più importanti i lavori effettuati presso le nostre strutture scolastiche quali: adeguamento sismico, messa in sicurezza degli edifici ed altro, per l’incolumità di tutti, e non rifare, senza alcuna motivazione, gli impianti idrici oppure sostituire gli infissi interni in quanto "vecchi" ma ancora efficienti.

Se poi per voi è più importante rifare il look solo per far vedere alla gente che si è intervenuti è un’altra cosa, a me non interessa ciò, penso sia più importante fare degli interventi strutturali concreti.

Posso anche comprendere che, non avendo alcun elemento utile in mano, per farvi apprezzare continuate con il vostro solo ed unico metodo di fare politica cercando a tutti i costi di sminuire gli altri.

Cercate, invece, di farvi apprezzare per quello che siete e che fate, ovvero per i vostri meriti e le vostre capacità e non per eventuali demeriti degli altri: non c’è cosa più semplice al mondo se non quella di criticare chi cerca (anche a volte sbagliando) di fare un qualcosa.

Vi auguro un buon lavoro!
Il Vice Sindaco di Scandale

Patrizio Coriale

Consiglio Comunale nei giorni scorsi a Scandale

SCANDALE – Un consiglio comunale anomalo quello svoltosi martedì 7 luglio nella sala consiliare del Comune di Scandale.

Infatti, a parte il canonico primo punto e cioè l’approvazione verbale seduta precedente, era previsto solo un altro punto ossia le determinazioni su un’incompatibilità ai sensi dell’articolo 63 commi 1 e 2 del Decreto Legislativo n. 267/00.

Nella fattispecie il punto (sulla stessa causa il Consiglio Comunale di Scandale aveva già discusso e deliberato in ben altri due consigli comunali a fine febbraio e a metà marzo) riguardava il consigliere comunale di minoranza Antonio Barberio che ricopre al contempo il ruolo di presidente dell’Akros.

La seduta del Consiglio è iniziata con l’appello della segretaria comunale Stefania Tutino al quale non rispondevano ‘presente’ i consiglieri di minoranza Barberio, Riolo e Vasovino e Garofalo per la maggioranza.

Approvato all’unanimità il verbale della seduta precedente, il sindaco Brescia spiegava come si era arrivati alle determinazioni sull’incompatibilità di Barberio (che proprio in questi giorni è stato riconfermato alla presidenza dell’Akros fino a settembre 2009, una proroga decisa per evitare problemi alla società durante il periodo estivo) che è risultata essere tale anche nella risposta al quesito che il Comune aveva sollevato.

A questo punto quindi è stato deliberato di prendere atto della situazione e di dare al consigliere Barberio 10 giorni di tempo per risolvere l’incompatibilità e quindi di lasciare l’uno o l’altro incarico.

Fuori da Consiglio, il sindaco ha anticipato che a breve bisognerà discutere sul nuovo piano regolatore denominato Psc (piano strutturale comunale) per definire il quale ha detto di volere la collaborazione della minoranza e della cittadinanza.

Intanto anche questa estate l’amministrazione comunale ha sponsorizzato l’Estate Ragazzi 2009, voluta dalla parrocchia, dai responsabili dell’Eremo di Corazzo e da altri comuni, mettendo a disposizione un pullman che ha consentito a molti ragazzi del paese e della frazione Corazzo di potersi recare al mare per due settimane in località Gabella.

In questi giorni inoltre il sindaco ha firmato la delibera per fare sistemare dei dossi artificiali lungo la discesa di via San Nicola, utilizzata per recarsi a Crotone attraverso la più veloce strada comunale e che spesso viene percorsa ad alta velocità.

Stanno anche per partire i lavori per la realizzazione della parte mancante di marciapiede su via Nazionale e per l’allargamento del cimitero.

Ma un gran fermento a Scandale nei giorni passati è stato dovuto al viaggio a St. Georgen, il paese gemellato con Scandale, per suggellare nella giornata del 10 luglio il gemellaggio del quale quest’anno ricorre il ventennale.

Da Scandale mercoledì 9 luglio sono partiti ben tre pullman in cui hanno trovato posto una delegazione comunale, la banda Gaudiosi di Maria, la scuola di danza, Isdabella Perrone di Scandale alcuni cittadini e i rappresentanti di altre associazioni del paese.

Un pezzo di paese che si è spostato verso la Germania per rinnovare quel patto di amicizia stipulato nel 1989.

R.R.

Tante foto dalla Germania

Le ragazze della scuola di danza di Scandale. Clicca x ingrandire. Floto Rosario Rizzuto

Con la pubblicazione delle ultime foto relative al viaggio di ritorno ho quasi terminato di caricare le foto realizzate in Germania (ne rimangono alcune realizzate dal mio Antonio con l’altra macchina fotografica).
La gallery ha così raggiunto il numero di 1.458 foto.

Se dopo aver guardato le foto mie e di mio figllio Antonio non ne avete abbastanza, potete sempre andare a vedere la gallery di Gino e Ippollito Pingitore e le foto sul sito del giornale tedesco "Suedkurier" (gallery 1, gallery 2, gallery 3).

Alcuni rappresentanti del  Centro Italiano al loro stand. Foto Rosario Rizzuto.