La Camera di Commercio di Crotone cambia sede

Roberto Salerno, presidente della Camera di Commercio di Crotone. Foto Rosario RizzutoGiornata importante oggi per la Camera di Commercio di Crotone presieduta dall’imprenditore Roberto Salerno.

Gli uffici del suddetto ente, che finora sono stati collocati negli scomodi locali in piazza Castello, nel centro storico di Crotone, si spostano, a partire appunto da oggi, in via Antonino De Curtis, 2, presso il centro direzionale Poggio Verde, in località Trafinello.

Dal centro alla periferia per migliorare di gran lunga il servizio grazie ad una nuova struttura all’avanguardia, senza barriere architettoniche e dove sarà possibile accedere sia da Tufolo che dalla strada statale 106 tramite una strada locale e seguendo l’apposita segnaletica.

Per maggiori informazioni si può chiamare il numero 0962 663411 o visitare il sito www.kr.camcom.it.

One Response to “La Camera di Commercio di Crotone cambia sede”

  1. anonimo scrive:

    SCANDALOSO !
    Rosario hai fatto le foto dell’ethernit, ma tu sei l’assessore che dovresti vergognarti, vedo, però, che hai la faccia tosta come una pietra. Hai visto l’isola ecologica che avete fatto sotto il campo sportivo? Lì non ci passi ? O sei bendato ? Ll’immondizia arriva fino alle nostre case, alcune volte te l’ho detto. I poveri cittadini dopo essersi abituati a fare la differenziale, il comune l’ente che dovrebbe incentivarla, la porta all’ammasso e poi si incendia, la diossina che respiriamo a via San Nicola è giornaliera, rischia di farci ammalare di cancro. Fra poco chiederò le vostre dimissioni, tu e la tua bella poltrona che hai sotto il tuo culo la devi lasciare. Vergognati, vergognati assessore questo è roba di andare in galera. Tu sei un omertoso che taci in tutte le cose, poi te la prendi con il povero arbitro o con qualcuno che per Scandale ci tiene.
    Hai visto se al comune è stata rilasciata autorizzazione particolari ? Già tu non sai niente… I giornali parlano che a Scandale qualcuno ha chiesto autorizzazione x costruire impianti per lo smaltimento dell’amianto. Tu taci ! Perché non fai l’inchiesta giornalistica, tu che te ne vanti, invece i tuoi articoli si riducono solo a qualche cazzatella del paese.
    Mo non cambiare argomento voglio le giuste risposte altrimenti non ti lascierò di piedi visti che nella polemica tu l’hai ben alimentata contro Gino Pingitore che è costantemente impegnato x i problemi sociali.
    Una persona (assessore) come te non può occuparsi solo dei gonfiabili che hai proposto per tutta l’ estate a Scandale.
    Libero cittadino.

Leave a Reply