Domani tutti a manifestare a Crotone

Dal Blog di Pingitore:

manifestazione contro la discarica di Giammiglione (foto Giuliano Monterosso)

Domani diremo NO alla realizzazione della discarica a Giammiglione, ma anche SI per costruire un futuro ai nostri figli e al recupero di questa martoriata provincia.

Le associazioni ed i comitati civici, alle ore 08,00 si presenteranno alle porte della ex Pertusola sud, dove in seguito partirà il corteo per poi congiungersi con le istituzioni presso il piazzale antistante lo stadio comunale Ezio Scida e si proseguirà verso piazza della Resistenza.

Da domani si dovrà creare una mobilitazione generale  e partecipata per porre all’attenzione ai vertici regionali e nazionali  la grave situazione ambientale in cui versa il territorio della città e della provincia di Crotone.

La macchina organizzativa vede la fattiva partecipazione delle associazioni,  comitati civici,  sindacati e istituzioni locali, scuole.

Si invita a tutti alla partecipazione collettiva per una manifestazione pacifica, ma anche forte per salvare questa terra abbandonata da anni dalle varie classe politiche e dal silenzio dei cittadini.
 
A Scandale, da piazza Municipio partirà un autobus alle ore 07,15.

3 OTTOBRE 2009 – CROTONE – MANIFESTAZIONE

"EMERGENZA AMBIENTALE"

CONCENTRAMENTO DEL CORTEO DEI MOVIMENTI, COMITATI ED ASSOCIAZIONI

  ORE 8:00 – PIAZZALE ANTISTANTE "Sasol"
 (ex Montedison) S.S. 106 – CROTONE

INVITIAMO TUTTE E TUTTI A DIFFONDERE IL PIU’ POSSIBILE QUESTA MAIL COME INVITO ALLA MOBILITAZIONE GENERALE


Per la tutela della salute ed il recupero ambientale del territorio della provincia di Crotone le Associazioni, i Comitati ed i Movimenti Provinciali propongono:

  1. STUDIO EPIDEMIOLOGICO DA EFFETTUARSI SU TUTTA LA POPOLAZIONE RESIDENTE NELLA PROVINCIA DI CROTONE;

  2. REALIZZAZIONE IMMEDIATA DI UN REGISTRO TUMORI PER TUTTA LA PROVINCIA DI CROTONE E DI UN POLO TOSSICOLOGICO – ONCOLOGICO;

  3. MORATORIA SUI RIFIUTI AFFINCHÉ’ NON SI REALIZZINO AMPLIAMENTI DELLE DISCARICHE ESISTENTI, NUOVE DISCARICHE, INCENERITORI, CENTRALI BIOMASSE O TURBO GAS SUL TERRITORIO PROVINCIALE, E VENGANO SMALTITI I NOSTRI RIFIUTI SOLIDI URBANI IN IMPIANTI NON RICADENTI NELLA PROVINCIA DI CROTONE, SINO AL RAGGIUNGIMENTO DELLA REALE AUTONOMIA DI TUTTE E CINQUE LE PROVINCE CALABRESI;

  4. BONIFICA DI TUTTI I SITI INQUINATI SINO AD OGGI INDIVIDUATI SULL’INTERO TERRITORIO PROVINCIALE E CARATTERIZZAZIONE DEL TESSUTO URBANO FINALIZZATA AD ESTENDERE E RIPERIMETRARE IL SITO DI INTERESSE NAZIONALE, ONDE CONSENTIRE UNA BONIFICA DI TUTTE LE AREE EFFETTIVAMENTE INQUINATE;

  5. MONITORAGGIO AMBIENTALE PERMANENTE DI TERRA, ARIA E ACQUA.


Movimento “Terra, Aria, Acqua e Libertà” – ARCI Crotone – Coop. “Agorà Kroton” – Circolo ARCI “Culture in… Movimento” – Comitato Mi Rifiuto – Ass. “L’Iride” – Ass. “Tom B” – Ass. “Le Banlieue” – Circolo ARCI “Pagania” – Ass. “Maslow” – Co.Ver.Kr – Comitato “No alla Discarica di Giammiglione” – Ass. “La Comune” – ENPA – Ass. “Scandale nel Cuore” – Legambiente – Italia Nostra – Comitato “No alla Discarica” Papanice

Leave a Reply