Il 4 Novembre a Scandale: foto e video

Un momento della manifestazione del 4 novembre 2009 a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Come ormai avviene da molti anni grazie alla collaborazione tra Amministrazione Comunale e Centro Aggregazione Sociale Anziani, anche in questo 2009 il 4 novembre si è ricordata la giornata delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia che a Scandale è soprattutto la giornata del ricordo dei Caduti in Guerra.
Alcuni componenti della Banda "Gaudiosi di Maria" di Scandale con Maria Lettieri. Foto Rosario Rizzuto
In attesa de mio articolo, volevo farvi  "gustare" le quasi 250 foto realizzate durante la manifestazione e il video del discorso del Vice Sindaco Tonino Coriale che ha degnamente sostuitio il sindaco Brescia fuori Scandale per impegni personali inderogabili.
Alcuni componeti del Centro Aggregazione Sociale Anziani di Scandale all'esterno della Chiesa dell'Addolorata di Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Per visulazzare le foto, ospitate come sempre sugli ospitali server di Area Locale, vi basta cliccare qui, mentre quello che segue è il video (le immagine sono piuttosto scure ma l’audio, che credo sia la cosa che ci interessa di più, dovrebbe sentirsi bene) ospitato su YouTube:

12 Responses to “Il 4 Novembre a Scandale: foto e video”

  1. anonimo scrive:

    Pò pò pò il nostro futuro sindaco NR. 1!!! E’ inarrestabile la sua corsa verso il podio!

  2. anonimo scrive:

    Pò, pò, pò….!!!! Bel discorso, tanta è stata la commozione in piazza.
    Il prossimo è lui in pole position, l’amministrazione, quasi tutta è con lui, forse si avvera la profezia di Fabio: " Tonino sarebbe stato il prossimo primo cittadino".
    Patrizio for president ( for sindaco)!
     

  3. anonimo scrive:

    Il motto originale è:
    CORIALE FOR PRESIDENT

  4. anonimo scrive:

    CARI COMMENTI 1.2.3. FABIO HA SEMPRE DETTO CHE SOLO CORIALE LO POTEVA SOSTITUIRE, NON CE BISOGNO DI TUTTE QUESTE PRESE X IL CULO . GRANDE CORIALE VAI AVANTI IL POPOLO E CON TE

  5. anonimo scrive:

     SCUSATE MA LE FORZE DELL’ORDINE DA CHI ERANO RAPPRESENTATE? DA GINO RATTA?
    CHE BELLA AMMINISTRAZIONE…

    NON SAPETE COMMEMORARE NEANCHE I CADUTI IN GUERRA, CHE SONO COSE INFANTILI, FIGURATEVI SULLE COSE IMPORTANTI!!

    SIETE UNA VERGOGNA PER IL CROTONESE!

  6. anonimo scrive:

    #4 chi ha detto che è una presa per il culo? Adesso è addirittura il sindaco a farasi avanti? E’ il popolo ad alzare Coriale non Fabio e ci mancherebbe pure.
    Un sindaco diverso, fresco e giovanile! Porterà una ventata di aria fresca in paese!

    S.L

  7. anonimo scrive:

    Frisca cuami a niva i marzu!
    il #2 parrebbe che volesse scerzare sulla commozione in piazza, ma io mi sono veramente commosso proprio come si dice a Scandale " I LACRIMI MI VIVIVA".
    FOR PRESIDENT …!!!!!

  8. anonimo scrive:

    va bene un sindaco giovane ma  a Scandale serve qualcuno con le competenze per poter amministrare……..basta improvvisazioni…non scherziamo…..

  9. anonimo scrive:

    Chi sarebbero allora le persone capaci, quelle dei post precedenti? Ma no, sono ACQUA DI RUSCELLO.
    L’attuale vice sindaco è una persona poliedrica dotata della necessaria competenza. Sarà alla guida del paese con impegno e responsabilità.
    <<<Sono pronto per rialzarmi ancora…il momento che aspettavo è ora>>> (Neffa)
    Tonino, non so se segui il Blog…lascia stare gli invidiosi che vorrebbero essere te.
    S.L.

  10. anonimo scrive:

    Le persone capaci non sono in questa amministrazione comunale, intendo sia nell’attuale maggioranza che nell’attuale minoranza, i primi stanno compiendo devastazioni con una politica che sta portando danni al paese, la seconda non è in grado di fare opposizione e priva di qualunque proposta. Il prossimo sindaco dovrà essere una persona preparata e che abbia dimostrato attaccamento per il paese, ovviamente con gli attributi necessari,  le palle, giusto per intenderci…

  11. byros scrive:

    Mi dispiace #10, ma io non mi candido… :-)

  12. anonimo scrive:

    Ma che ci fa quella teste di c….o di Antonello…ma poi in che veste ….

Leave a Reply