Archive for March 8th, 2010

Sconfitta con onore dal Liceo Classico Pitagora la squadra maschile di pallavolo del Filolao

Alcuni giorni fa i ragazzi della squadra di pallavolo del Liceo Scientifico "Filolao" mi hanno dato delle belle emozioni in una partita contro i pari età del Liceo Classico "Pitagora" di Crotone.
Una battuta al salto del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone. Foto Rosario Rizzuto
Una bella partita che lo Scientifico avrebbe vinto se sulla sua strada non avesse trovato un certo Marco Ambrosio (mi sembra si chiamasse così) che ha capovolto la situazione realizzando una serie infinita di battute al salto e capovolgendo il risultato.

E finita 2 a 1 per il Pitagara ma bravi lo stesso ragazzi!!!
Un muro dei ragazzi del Filolao. Foto Rosario Rizzuto
Le mie foto realizzate durante la gara potete vederle cliccando qui.

Mentre ho realizzato anche un breve video di alcuni scambi, eccolo:

I 32 anni di Tonino Coriale

Il bene non si può misurare ma se così fosse sono sicuro che tra le persone più volute bene di Scandale, e non solo dagli scandalesi, ci sarebbe Tonino Coriale, il nostro Vice Sindaco.
Tonino Coriale rivece i regali per il suo compleanno. Foto Rosario Rizzuto
Un primato non piovuto dal cielo ma conquistato con la sua bontà e con il suo modo di essere: sempre disponibile con tutti, mai che ti dice di no e capace di farsi in quattro per risolverti un problema.
Buon compleanno Tonino. Foto Rosario Rizzuto
Ne ho avuto la riprova venerdì sera al Club 21 di Sellia Marina dove Tonino ha festeggiato i suoi 32 anni, una bella nottata tra amici: tante belle persone con tanta voglia di divertirsi.

Di nuovo auguri Tonino e grazie di tutto!!!

Le mie foto della serata cliccando qui.

Auguri a voi donne…

Auguri a tutte le donne 366 giorni all'anno
Continuo a credere:
che le donne vadano festeggiate 366 giorni all'anno,
che andare tra donne stasera a cena non ha senso,
che partecipare a spogliarelli e cazzate simili è appunto una cazzata,
che le donne sono troppo intelligenti per credere in ciò…
ma nonostante tutto AUGURI A TUTTE LE DONNE,
che oggi sia una giornata per riflettere
e volere ancora e sempre più bene
a chi ci completa ed aiuta a vivere meglio.
Credo che un mondo senza donne sarebbe davvero brutto da vivere!!!

Soffre più del previsto ma fa sua la gara: lo Scandale batte il San Leonardo di Cutro!

SCANDALE                         2
SAN LEONARDO                1
 
Marcatori: 9’ Castagnino, 52’ De Angelis, 70’ Domenico Marazzita (rig.).
Scandale: De Cicco, Sgarriglia, Bomparola, C. Scalise, Daniele, Chiaravalloti (46’ C. Franco), A. Scalise (65’ Longo), R. Marazzita, Castagnino, D. Marazzita (74’ Crugliano), A. Artese (66’ Scaramuzzino). A disposizione: Squillace, De Paola, P. Artese. Allenatore: Drammis.
San Leonardo: Frontera, Caterisano, L. Mannolo, A. Colosimo, E. Colosimo, D. Falcone, De Angelis, C. Falcone II (63’ F. Colosimo), C. Falcone I, L. Silipo, L. Colosimo (77’ A. Silipo). A disposizione: A. Mannolo, Zoffreo. Allenatore: Caloiro.
Arbitro: Della Mura di Rossano.
 
SCANDALE Soffre più del previsto lo Scandale contro una arcigno San Leonardo di Cutro che benché si sia visto pochissimo dalle parti di De Cicco ha tenuto sotto scacco la quinta forza del campionato praticamente fino al 93’.
Demerito degli scandalesi o merito del portiere Frontera che ha parato di tutto, al triplice fischio del bravo Della Mura nello spogliatoio scandalese passa in secondo piano: l’importante è stato conquistare i tre punti e tenere il passo delle dirette concorrenti tutte vincenti ad eccezione del Cirò sconfitto a Roccabernarda.
Quanta inutile sofferenza in una gara presa un po’ sottogamba!
Mister Drammis era stato chiaro: “Vedo troppa allegria, ogni partita è una storia a sé. Concentrati, vi voglio concentrati”, ma l’euforia era tanta tra i giocatori dello Scandale che per poco hanno rischiato di compromettere un’intera stagione.
Il rigore trasformato da Domenico Marazzita. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Davvero uno sport strano il calcio con da un parte una squadra che ha creato tanto e sprecato di tutto e dall’altra 11 valorosi calciatori che hanno fatto del loro meglio ma concretizzando poco e andando in rete praticamente con l’unico tiro in porta col quale hanno rischiato di pareggiare la gara.
Ma, per fortuna, questa volta, la regola del gol sbagliato gol subito non si è concretizzata alla fine!
Lo Scandale inizia alla grande, la supremazia territoriale è netta ed anche le azioni nella metà campo dei cutresi si susseguono.
Al 9’ la prima svolta della gara: Antonio Scalise dal calcio d’angolo vede il movimento di Castagnino in area e mette il pallone sul primo palo, incornata del fantasista scandalese ed 1 a 0.
Lo Scandale a questo punto potrebbe dilagare, per tutto il tempo è solo quasi Scandale con gli ospiti che respingono tutti gli attacchi grazie anche ad un super Frontera.
Al 14’ c’è una bella azione dello Scandale con vari triangoli e palla che Castagnino porge ad Antonio Artese che deve solo spingere in rete ma il suo piatto all’angolino viene miracolosamente respinto in angolo dal bravo Frontera.
Al 35’ è Domenico Marazzita, servito alla grande da Antonio Scalise, a trovarsi da solo davanti al portiere ma gli tira addosso e l’estremo ospite respinge.
Nell’intervallo mister Drammis è chiaro: “Se continuano a sbagliare perdiamo la gara”.
I fantasmi si concretizzano al 52’ quando il diciassettenne De Angelis su punizione dal limite, dalla destra, fa una magia ed  indovina l’angolino lontano dove nemmeno De Cicco può arrivare e pareggia.
L'esultanbza di Domenico Marazzita dopo la trasformazione del rigore. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Sono minuti di paura per i locali che per loro fortuna svaniscono al 69’ quando un tiro di Valentino Castagnino, indirizzato in porta, viene respinto, prima della linea, col braccio da Santino Caterisano che si sostituisce al portiere: espulsione del difensore e rigore che Domenico Marazzita trasforma alla perfezione.
Mister Caloiro dalla panchina si lamenta che gli mancano 12 calciatori ma abbiamo dubbi sulla sua serietà quando afferma che lo Scandale si trova in vantaggio per un rigore inesistente!
Per loro fortuna i locali non fanno l’errore di chiudersi anzi continuano a macinare gioco.
Al 74’ viene sostituito il capitano-presidente Domenico Marazzita che non la prende benissimo.
Lo Scandale ha altre due occasionissime per chiudere il conto ma all’ 87’ Longo sottoporta a colpo sicuro si vede respingere il tiro in angolo dal portiere che si ritrova la palla nei piedi.
Al 91’ Raffaele Marazzita ha un rigore con palla in movimento, sembra fatta ma ancora Frontera riesce a metterci una pezza evitando alla propria squadra un passivo più pesante.
ROSARIO RIZZUTO