L'invida per gli elettori cosentini: loro possono votare Emiliano Morrone ed io?

Mamma come invidio gli elettori calabresi della Provincia di Cosenza.
Loro non hanno problemi: hanno sia il loro candidato alla Presidenza della Regione e cioè Pippo Callipo, sia quello a consigliere e cioè Emiliano Morrone, candidato indipendente con Italia dei Valori di Antonio Di Pietro.


Io invece sono giorni che sto cercando di capire a chi votare come consigliere.

Come presidente ho già scelto Pippo Callipo ma ho serie difficoltà a scegliere il mio candidato consigliere.

 

Qualcuno che stimo non lo posso votare perchè ha alle spalle Silvio Berlusconi o quel traditore viagliacco del Crotonese di Agazio Loiero "Sarò io l'assessore del Crotonese", ebbe il coraggio di dire per giustifiace il fatto che non aveva nominato assessori della zona di Crotone, quando fu eletto per poi dimeticarlo fino a  qualche giorno prima dell'inizio della nuova campagna elettorale, quando lui e il suo fido Francesco Sulla (nominato assessore tem,po dopo) si sono dati da afre per fare uffici a Crotone, iniziative, promettere lavori e soldi.

 

Se ne è accorto anche mio figlio Alessandro di 7 anni che era solo una manovra elettorale, il Crotonese cari miei coglioni, vuole altro, ha bisogno di altro: AVETE FALLITO ANDATE A CASA!!!

 


Se Berlusconi potrà vantarsi di aver conquistato la Calabria, caro Francesco (un mio collega) non sarà colpa mia che voto Callipo (e non Berlusconi come dici tu, perchè il mio voto va a Callipo e basta!!!) ma è colpa di Loiro che non ha fatto candidare Callipo al suo posto con la Sinistra unita.

Fortunati gli elettori del cosentino, loro hanno Emiliano Morrone da votare.

Ed io?


Di tutte la facce brutte viste in giro sui muri, sui bidoni della spazzatura (il vero posto per loro) e nei posti più impensati credo che da nessuno comprerei una macchina usata tranne forse dal mio amico Alfonso Dattolo, a cui scriverò dopo a parte.

Quasi quasi voto il testa ad Italia dei Valori e non se ne parla più anche se Di Pietro nel Crotonese poteva scegliere meglio, dei riciclati come Emilio De Masi, Salvatore Migale e Giuseppe Bonesse non so dove debbano andare, una che si chiama Elsa Bonazza mi sembra un po' improbabile come consigliera, non voglio che il mio voto vada a loro.

Ancora due notti per pensare… prima o poi l'illuminazione arriverà…

Leave a Reply