Tonino Coriale chiede il licenziamento del responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Scandale, Antonio Urso

Ricevo da Tonino Coriale e pubblico:
In data 10 giugno 2010, il sottoscritto Patrizio Coriale in occasione dell’atteggiamento (da parte del responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Scandale) che ha assunto in merito alla vicenda della discarica chiede al Sindaco Fabio Brescia quanto segue:

Il responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Scandale Antonio Urso. Foto Rosario Rizzuto

la revoca dell’assunzione (a tempo determinato) e comunque a non prorogare alla scadenza tale assunzione del responsabile del servizio per le seguente motivazioni:
visto il comportamento tenuto nella pratica inerente la discarica di Santa Marina non gode assolutamente della fiducia del sottoscritto, ciò in quanto qualsiasi altro tecnico, soprattutto locale, avrebbe certamente avuto approccio ben diverso ovvero non avrebbe certamente partecipato alle varie conferenze di servizi avallando l’operato e tenuta celata la pratica di che trattasi.
Inoltre, l’ufficio tecnico comunale è già dotato di personale che può espletare i compiti di istituto per cui la spesa relativa all’assunzione del responsabile del sopra citato ufficio può benissimo essere risparmiata e investita altrove tenuto anche conto che la presenza di tale ulteriore dipendente non ha portato alcun beneficio nell’organizzazione del settore; la rara presenza di tale dipendente e l’accentramento su di egli delle funzioni principali dell’ufficio tecnico ha notevolmente dilatato i tempi di risposta ai cittadini per le pratiche attinenti all’ufficio tecnico; le presenze discontinue del dipendente sono causa di ingorghi ed accalcamenti presso l’ufficio tecnico con notevoli lamentele circa la totale assenza di riservatezza.

One Response to “Tonino Coriale chiede il licenziamento del responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Scandale, Antonio Urso”

  1. asco scrive:

    Caro Tonino, a quanto vedo le cose non si sono messe tanto bene, e questo mi dispiace, spero che possiate trovare una soluzione per il prossimo mandato.

Leave a Reply