Archive for December 16th, 2010

Sospeso il Decreto autorizzativo della discarica di Santa Marina. Ora si aspetta solo la revoca

Ricevo dall'Assessore Coriale e pubblico: "Sulla base della relazione preliminare redatta dall'equipe dell'Università di Cosenza dopo lo studio del sito dove doveva sorgere la discarica, la Regione Calabria ha provveduto a sospendere per 45 giorni il Decreto che autorizzava la ditta Ecolsystema a realizzare la discarica di amianto in Località Santa Marina e, di conseguenza, sono stati ufficialmente bloccati i lavori.

Durante questi 45 giorni la stessa Regione Calabria provvederà a convocare la conferenza dei servizi dalla quale emergerà la inidoneità del sito, attraverso la relazione tecnico-giuridica definitiva che presenteremo in sede di conferenza, e, di conseguenza, la stessa Regione emetterà la revoca del Decreto autorizzativo anche perchè tutto ciò che ci veniva chiesto, per potere procedere alla revoca, lo abbiamo presentato.

Quindi non ci rimane che attendere la data di convocazione della Conferenza in modo da avere l'ufficialità della revoca del Decreto per poter mettere un punto a questa incresciosa vicenda".

Intervista al boss pentito di Mesoraca Felice Marrazzo

Felice Ferrazzo si racconta alla Tv svizzera “Io ero il capo di un gruppo di dieci persone. Magari dicevo, non so, dobbiamo andare lì a fare una rapina e loro dicevano, va bene, andiamo.
Prendevamo la decisione che quello doveva morire ed era morto”.

Chi parla è Felice Ferrazzo, 55 anni, ex capo della cosca di Mesoraca, intervistato dal settimanale di approfondimento della Radiotelevisione della Svizzera Italiana “Falò” che in un documentario dal titolo ‘L’onore del sangue’, curato da Gianni Gaggini e Marco Tagliabue, ricostruisce la storia di Felice Ferrazzo, attraverso il suo racconto.

“E’ la prima volta – si legge in una nota della televisione svizzera – che un boss della ’ndrangheta del livello gerarchico di Ferrazzo accetta di parlare di sè in una lunga intervista. Per quasi dieci anni dal 1990 al 2000, Felice Ferrazzo fu il padrone assoluto in una zona dove si è combattuta una delle guerre di mafia più sanguinose. Sotto il suo comando la famiglia Ferrazzo entrò nei traffici della cocaina, delle armi e del riciclaggio grazie ai rapporti che il boss seppe imbastire con il nord Italia e la Svizzera.

Oggi Felice Ferrazzo è collaboratore di giustizia e grazie alle sue testimonianze i magistrati italiani e svizzeri hanno potuto iniziare a capire i meccanismi più segreti della ’ndrangheta, la sua organizzazione e le sue ramificazioni internazionali”.

L’ex boss di Mesoraca racconta a tutto campo, dalla sua infanzia, alla famiglia, dall’emigrazione in Svizzera, nel Canton Ticino, al ritorno in paese con l’affiliazione, l’ascesa fino alla sua nomina alla testa della cosca.
“Nel racconto, semplice e crudo, emerge una realtà culturale e sociale in cui la violenza e il potere mafioso diventa la banalità del male e della violenza, ai quali nessuno sfugge né in Italia né in Svizzera”.

Il documentario parallelamente racconta anche il lato opposto della quotidianità mafiosa, quello vissuto dagli amministratori calabresi che si oppongono al potere della ’ndrangheta, riconquistando alla legalità beni di proprietà delle cosche.

Oppure chi si oppone alla stessa “cultura della violenza” come l’Associazione antimafia Libera e le cooperative agricole di Libera Terra che tentano di strappare le nuove generazioni ad un destino criminale
per costruire un solido futuro di speranza.

Il documentario andrà in onda giovedì 16 dicembre alle 21 su Rsi LA 1.
Dal 17 dicembre sul sito www.rsi.ch/falo sarà visibile on line, oppure si può guardare la diretta del programma stasera cliccando qui.
(Fonte: Il Crotonese).

Mi piace lavorare (Mobbing): i miei ricordi!!!

Sto guardando un film de 2003 di Francesca Comencini, con la brava Nicoletta Braschi, su un dvd, si intitola "Mi piace lavorare (Mobbing)".

Il pensiero corre veloce al mio secondo anno all'Istituto Magistrale "G. V. Gravina", al dirigente Alberto D'Ettoris e alla dsga Gina Mazza di Rocca di Neto e a tutto quello che mi hanno fatto passare e soffrire, ma chi non ci passa non può capire.
Una scena del film Mi piace lavorare (Mobbing) con Nicoletta Braschi. Foto da www.wikipedia.itAnche a me come a Nicoletta Braschi (Anna nel film) ne vengono fatte passare di tutti i colori, viene messa a fare i lavori meno gratificanti (chissà se se lo ricorda il grande manager della scuola Gravina quando dispose, per iscritto, che mi occupassi solo di archiviare carte addirittura con la supervisione della collega Mannarino), cade in depressione.
Nicoletta Braschi in uno scatto che la dice tutta sul Mobbing.
Anna, a fine film, denuncia la sua azienda e vince; forse lo avrei dovuto fare anche io, ma la gente non va in galera nemmeno se ruba (e qualcuna ne sa qualcosa!!!) e ci sono le prove figurarsi con un'accusa di Mobbing!!!
Mica siamo in un paese civile come la Germania?!

By.Ros anche su Facebook e You Tube

Rosario Rizzuto a lavoro.Vi ricordo, come potete vedere anche nei link della colonna di sinistra, che By.Ros, Rosario Rizzuto, non è solo Blog: con l'avvento di Facebook, infatti, sempre più spesso scrivo notizie, appunti di viaggio, sul social network più famoso del mondo, che, poi, può capitare che non riporto sul blog, così come tante foto ora sono pubblicate su Fb e non nelle gallery di Area Locale, dove, comunque, continuo a caricare le gallery più importanti.
Ma By.Ros è anche
You Tube, con i miei video.

Perciò, oltre che su Splinder, mi trovate su Facebook cliccando qui oppure su You Tube cliccando qui: vi aspetto!!!

Nottambulando… pensieri, emozioni, racconti, notizie, fatti!!!

Una poco più che leggera spolverata di neve su Scandale (ore 02,50); da avantieri che fiocca ma di "neve vera" poche tracce: sulle macchine, negli spigoli, sulla legna, poco di più!
Non ricordo due giorni di "neve continua" a Scandale ma nemmeno che non attecchisse come questa volta, pazienza!

Ieri sera, comunque, togliendola di sopra sopra dalle macchine, di casa sono riusciuto ad assaggiare quella cosa che è una delle cose che mi fa amare la neve, ossia la scirubetta, neve con vinocotto, un sapore subblime.


Come al solito ho esagerato, due tazzoni pieni e, forse, per quello che ora mi fa male la gola!

***

Alla fine ieri, nella pausa tra il turno mattutino e quello pomeridiano in ufficio, sono riusciuto a scrivere qualcosa in mia difesa in vista della discussione del deferimento della Procura Federale della Figc nei miei confronti.

Dopo aver letto, spero, tutte le mie spiegazioni nelle pagine del blog che a decine hanno stampato, questo mio compedio, nemmeno esaustivo, spero possa schiarire ancora di più le idee a chi dovrà giudicarmi a meno che la condonna da infliggermi non è stata già decise.
Spero che per una volta si ragioni sui fatti: io ho scritto alcune cose (in parte esagerate) oltre perchè non stavo benissimo anche perchè sono stato provocato dagli arbitraggi e dai comportamenti dell'arbitro Francesco Palmieri che, per esempio, ha prodotto un referto assolutamente falso come ho ampiamente dimostrato e solo per questo dovrebbe essere sospeso dall'arbitraggio anche di partite dell'oratorio!!!

Ma questo spero di poterlo dimostrare lunedì 20 Dicembre alle 15,30 davanti la Commissione Disciplinare sperando che non vada a finire come quando mi presentai, insieme a Domenico Sgarriglia, dopo i fatti di Torre Melissa, quando fu negata l'evidenza anche di un video!!!

***

Lei è lì ad un passo, il mio cuore fa bum bum come non accadeva da tempo dal vivo, è lì: la voglia di sfiorarLe la mano è tanta, ci provo con la scusa di prendere una carta…
Faccio l'indifferente, non mostro i miei sentimenti, come sono brave a fare le donne per far proprio un uomo, ma io non lo faccio per questo, non credo che Lei si possa mai innamorare di me, certo ci spero, ma X. non sarà mai mia… non si può!!!

***

Ieri mi sono addormentato presto così eccomi prestissimo al pc, ora sono bello carico, a parte il mal di gola, non stanco come ieri sera, ma dopo quasi 12 ore in ufficio ci poteva stare.
A quest'ora il Crotonese sarà già bello e stampato, per i nottambuli credo che già sia possibile trovarlo al bar Ip sotto il cavalciavia Nord; su questo numero ci sarà, ci dovrebbe essere, il programma delle manifestazioni natalizie che trovate anche sul blog e che spero tra poco di riuscire a pubblicare anche sul nuovo sito della Pro Loco.

Con l'uscita sul principale giornale della Provincia in molti sapranno come, quest'anno, sono state brave le Associazioni del paese a mettersi insieme e a preparare un calendario di eventi così bello, variegato e completo che, forse, non si era mai visto a Scandale. In qualità di Assessore alla Cultura, visto anche il modesto contributo che sono riusciuto a dare come Comune (e senza soldi, di solito, messe non se ne cantano!!!), volevo ringraziare tutti per l'impegno già profuso e per quello che metteranno per rendere queste feste indimenticabili!
Permettemi, non riesco proprio a tenermelo dentro, di ringraziare su tutti, l'irrefrenabile presidentessa della Pro Loco, Teresa De Paola: l'indomani e il giorno seguente aveva due esami (Te ma come sono andati? anche se non ho dubbi!!!) e lunedì pomeriggio fino a quasi le 19,00 era in tipografia a far preparare, praticamente sola, il manifesto delle manifestazioni che trovato affiso in giro per Scandale.
Grazie Terry!!! 
Buonanotte, anzi Buongiorno a tutti…

Dal Blog dello Scandale: Lucanto arriva all'Us Scandale, la squadra ora è al completo!

Tra le novità della stagione 2010/11 il presidente dell'Us Scandale, Domenico Marazzita ha dato vita al Blog della squadra che potete visualizzare all'indirizzo: http://usscandale.splinder.com/, oppure dai miei link nella barra di sinistra o cliccando qui.

In questa stagione non sono dirigente della squadra visto che quando è stata costituita ero nell'altro mondo e così, da quando sto meglio, ho accettato volentieri di occuparmi del blog.

Ieri pomeriggio, così, mi sono trovato a dover dare una notizia che i tifosi della squadra aspettavano da tempo, eccola:

Enzo Lucanto, a sx, con Galasso e il presidente Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

Enzo Lucanto è dell'Us Scandale!!!

Bella notizia per i sostenitori dell'Us Scandale che da stasera sogneranno ancora di più per la propria squadra e cominceranno a vedere come reale l'obiettivo Prima Categoria.

Infatti poche ore fa si è conclusa la trattativa tra Scandale e Corigliano (squadra che milita nel campionato di Promozione) e, da qualche manciatab di minuti, Enzo Lucanto è passato alla squadra del Presidente Marazzita, la squadra del suo paese, dove, se non andiamo errati, giocherà per la prima volta.

Quindi non vediamo l'ora di vederlo in campo ed all'opera già domenica prossima a Verzino!

postato da byros alle ore dicembre 15, 2010 18:05 | link | commenti
categorie: acquisti, us scandale, enzo lucanto