Archive for December 22nd, 2010

A Scandale quasi 800 euro per Telethon!

SCANDALE– Grazie alla caparbietà e alla volontà della presidentessa della Pro Loco di Scandale, Teresa De Paola, e al responsabile provinciale di Telethon, Raffaele Marasco, sabato 18 e domenica 19 dicembre anche a Scandale si è tenuta una raccolta di fondi per Telethon, per dare un contributo alla ricerca e sconfiggere le malattie genetiche .
Un momento della raccolta fondi Telethon a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
I volontari della Pro Loco, coaudivati da quelli dell’Avis, si sono fatti in quattro, rincorrendo i cittadini e spostando il banchetto di raccolta nei punti dove ci potesse essere più gente.
Così si è iniziato sabato mattina in piazza Oberdan per poi spostarsi nel pomeriggio in piazza San Fancesco in vista della santa messa e la giornata di sabato è stata chiusa con una raccolta di 430 euro ed uno stand rotto, visto che il gran vento ha reso inservibile uno stand della Pro Loco oltre a far volare tutto quanto c’era dentro, poi recuperato.

Già in questa giornata è andato esaurito l’omaggio solidale e molto carino del portacandela (d’altraparte come si fa a rimanere insensibile di fronte alla sofferenza dei tanti malati genetici mostrata dalle reti Rai), anche perché alcuni sono arrivati rotti a Scandale e quindi è rimasta, per chi avesse fatto un’offerta di almeno 10 euro, la sciarpa, mentre con 5 euro era possibile avere il biglietto di una riffa con in palio un gioiello dell’orafao Michele Affidato.

La raccolta è proseguita domenica mattina in piazza San Francesco per cercare di sensibilizzare la solidarietà dei cattolici che si recavano alle due messe mattutine mentre nel pomeriggio il banchetto Avis-Pro Loco si è piazzato in piazza Municipio.
Simpatici alcuni racconti dei volontari di gente, spesso coi soldi, che ha fatto giri assurdi, parcheggiando la macchina lontana, o promettendo di ritornare (cosa poi non fatta) pur di non dare l’offerta!
Il banchetto Telethon davanti la Chiesa dell'Addolorata a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Come succede in questi casi è sempre la gente povera a donare di più!
Alla fine della seconda giornata, come ci informa la presidentessa della Pro Loco, Teresa De Paola, Scandale ha offerto per Telethon (al banchetto perché vogliamo sperare che tanti altri scandalesi abbiano donato la loro offerta – alcuni lo hanno anche dichiarato al banchetto – tramite la televisione e gli altri canali previsti) la somma di euro 784,50.

Non è tantissimo, ma in tempo di crisi si può ritenere un contributo soddisfacente per una piccola comunità come quella scandalese che per due giorni ha cercato di essere vicino alla tante gente che soffre per “strane” malattie che speriamo saranno presto debellate!
Le foto alla raccolta fondi.
ROSARIO RIZZUTO

La Parrocchia di Scandale si fa in 4 per Natale!

SCANDALE Natale tempo di festa, di giochi ma anche di spiritualità.
La Parrocchia San Nicola Vescovo di Scandale logicamente non si è fatta trovare impreparata e con un messaggio inviato ai suoi parrocchiani, Don Antonio Buccarelli, il parroco succeduto a Don Renato Cosentini, ha informato loro delle Sante Messe (tante) che ci saranno in questi giorni di festa.
“Già 700 anni prima della nascita di Cristo – scrive Don Antonio nel suo messaggio – Isaia profetizza la venuta dell’Emmanuele, colui che dalle tenebre ci riporta la luce, la gioia, la letizia. La gioia vera, serena e profonada, dono che solo il Signore Gesù ci può offrire, seguendolo con fiducia”.
Don Antonio Buccarelli, a dx, in una foto d'archivio di Rosario Rizzuto.
“Anche la Programmazione Pastorale 2010/2011 – continua il parroco scandalese – dà particolare importanza alla celebrazione del Natale, attribuendo un valore concreto alla ‘gioia dell’Emmanuele che viene ed abita con noi’”.
Don Antonio poi spiega come questi sentimenti saranno esaltati con la rappresentazione, da parte della parrocchia, della Natività domenica 26 dalle 16,00 nello spazio sottostante Piazza St. Georgen.
Il programma natalizio della Parrocchia di Scandale è iniziato oggi, mercoledì 22, nel pomeriggio con la santa messa e la benedizione dei bambinelli: tanti bambini si sono recati in Chiesa per benedire il bambinello del Presepe, sono poi seguite le confessioni, per prepararsi ancora meglio al periodo natalizio.
La notte del 24 dicembre alle 23,00 ci sarà la Veglia di Natale mentre nelle giornate del 25 e 26 le sante messe nelle mattinate (8,30 e 10,30, domenica, o 11,00, festività).
Il 31 dicembre alle 17,30 è prevista una Santa messa con Te Deum di ringrazimento.
L’1 (Giornata mondiale della Pace), il 2, il 6 (Epifania del Signore) ed il 9 (Battesimo del Signore) gennaio sante messe con gli stessi orari di cui sopra.
Gli altri giorni la santa messa è alle 17,30.
“La stella che ha annunciato la venuta del Salvatore – conclude Don Antonio – possa essere faro di salvezza per tutto noi”.

ROSARIO RIZZUTO

Ci lascia Enzo Bearzot; intanto la Procura Federale, della Figc chiede 2 anni per me e 3.000 Euro di multa per l'Us Scandale!!!

Ciao Vale, Amore mio!

E' già arrivato?!

Ieri ci ha lasciato un'altra persona rispettabile, quel "vecio" che tanto mi ha fatto sognare nel'estate 1982, quando, io ragazzino, cominciavo a scoprire il calcio!

Enzo Bearzot, friuliano come mia nonna, come un quarto di me, se ne è andato in silenzio ad 83 anni, nemmeno tanti, e la mente di tutti corre a quei flash, a quelle partite memorabile del mondiale più bello, alla parita a carte sull'aereo!!!

Enzo Bearzot e Sandro Pertini, ieri nella mia confusione mentale, lo avevo chiamato Sandro Bearzot quasi come se le due immagini si sovrapponessero in una sola, legate per sempre da quella finalisisma, Italia Germania 3 a 1, che ha mandato in visibilio l'Italia, anche quella che di calcio ne masticava poco.

Altri tempi, altri soldi, altri arbitri, in un calcio ormai sporco.

Non è giusto sporcare il post su Bearzot, ma altrimenti rischio di non parlarne più, e quindi mi sembra giusto dire pure qua che, finalmente la Procura Federale della Figc nell'udienza del 20 dicembre (lunedì) si è espressa e per quel terrorista di Rosario Rizuto, che sarei io, che si è permesso di infangare la dignita di quel signore dell'arbitro Francesco Palmieri, sono stati chiesti 2 anni di inibizione (che nella giustizia civile orami non si danno nemmeno per un omicidio ma anche in quella calcistica sono stati dati a chi agli arbitri ha messo le mani addosso) mentre, ancora più grave, visto che non c'entra nulla, è stata chiesta una multa di 3.000 Euro per l'Us Scandale: assurdo!!!

Spero che la commissione disciplinare possa decidere diversamente, perchè diversamente da come hanno impostato loro le cose si sono svolti i fatti e, soprattutto, si torni alla cosa pricnpale che volevo io evidenziare con i miei post ossia fermare un arbitro che non è degno di calcare i campi di calcio e ciò Francesco Palmieri!

Bearzot era lontano da queste cose, sono sciuro che nella sua carriera calcistica prima e di allenatore poi non abbia preso nemmeno un cartellino ed una squalifica: un signore di altri tempi.

Vale è già arrivato?!

DiGli che qui non sarà mai dimenticato e daGli un bacio!

Ciao papà Enzo!!!