La escort Nadia Macrì cacciata di casa dall'ormai, crediamo, ex fidanzato Cutrese

Il mio amico Antonio Anastasi, redattore crotonese de Il Quotidiano della Calabria, l'aveva intervistata questa estate e lei, tutta felice di sparare ai 4 venti di essere stata con Berlusconi e non solo con li a fare marchette a 5.000 euro a botta, se la spassava a Cutro insieme al suo fidanzato Antonio Gentile, imprendiore edile cutrese residente a Reggio Emilia. Sto parlando della bella e affascinante ma un po' z…… Nadia Macrì.
Nadia Macrì. Foto corriere.it
Di lei si era scritto: "
È bella e balla Nadia Macrì. È stata per due volte ad Arcore e per una volta sola in Sardegna. Se i calcoli sono giusti, per tre notti con l’insopportabile Silvio Berlusconi, che annaspa e non conclude, ha guadagnato 15.000 euro. S’è venduta al peggiore offerente, un taccagno, degno di Paperon dei Paperoni. Ma, prima ancora, la sua vertiginosa generosità l’aveva portata ad accogliere nel suo grembo Renato Brunetta dove per un tratto scomparve come un suicida nella laguna di Venezia. Gli amori finiscono, anche quelli prezzolati, che, in fondo, sono i più onesti,: tanto mi dai, tanto ti do. E Nadia ha ora trovato un fidanzato, certo Antonio Gentile, originario di Cutro, ma emigrato a Reggio Emilia dove le corna non hanno valore neppure per scongiurare il malocchio. E ci mancherebbe pure. Infatti, se la tiene stretta stretta, mentre la bionda fidanzata, nella casa di Cutro, parla di praticate marchette alla corte del Cavaliere, Bravissima, così si parla. Ma più brava ancora per avere Nadia un padre nato a Locri e da qui emigrato al Nord , forse per mancanza di lavoro, forse alla ricerca di più spirabil aura. Noi dobbiamo tutto all’augusto genitore. Per Nadia, la figlia del vento senza briglie e senza staffe, usciamo dall’oscurità per entrare nella luce, balziamo dalla subalternità al protagonismo: ci siamo anche noi calabresi nell’harem del Cavaliere di Priapo. E colà abbiamo potuto esibire il miglior pezzo delle bellezze naturali. Altro che la Venere di Milo con il suo occhio strabico. Quanto di più vale la nostra Venere di Locri, terra di legislatori, di poeti, d’eroi, mosaici. Ai quali mancava la tessera decisiva: l’escort. Bisogna darle la cittadinanza onoraria, anche se ci onora a modo suo. (Fonte: La Riviera On Line).

Ebbene Nadia sarebbe di certo passata nel dimenticatoio se poco fa non fossi stato colpito da una notizia riportata dal Corriere.it, questa: "REGGIO EMILIA – Cacciata di casa dall'ex fidanzato e lasciata fuori, al freddo, senza le chiavi. La protagonista della vicenda è Nadia Macrì, la ex escort di 28 anni divenuta nota dopo aver parlato di incontri sessuali a pagamento con il premier Silvio Berlusconi. Ieri sera, dopo un litigio, è stata cacciata di casa dall’ex fidanzato che la ospitava in un’abitazione di sua proprietà a Reggio Emilia. Lei ha chiamato i carabinieri per recuperare i suoi effetti personali rimasti all’interno dell’appartamento.Nadia Macrì. Foto Corriere.it

LA VICENDA – L’uomo infatti, dopo la discussione, l’aveva fatta uscire di casa e poi se ne era andato dopo avere chiuso a chiave, lasciando lei fuori al freddo. Secondo quanto riporta la stampa locale, i militari hanno fatto intervenire i vigili del fuoco (che hanno aperto la porta) e hanno pure contattato l’ex fidanzato che è tornato a casa. A quel punto, ha acconsentito alla donna di restare un’altra notte nell’abitazione, a patto che oggi faccia i bagagli e si trovi un altro alloggio".

Non so, per ora, se Nadia se ne sia andata, abbia trovato un altro pollo da spennare o magari sia riuscita, con la sua arte a fra pace con l'imprendiotre cutrese ma starò attenti alla faccenda non perchè mi interessa il gossip ma perchè voglio essere tra i primi a scrivere che c'è un cutrese cornuto in meno!!!

One Response to “La escort Nadia Macrì cacciata di casa dall'ormai, crediamo, ex fidanzato Cutrese”

  1. annunci_escort scrive:

    Ma sbaglio, o la signorina è scomparsa dalla scena da un bel po' di tempo?

Leave a Reply