1 MILIONE DI GRAZIE!!!

999.999 e poi 1.000.000, quando, alle 13,20 dell'08 Febbraio 2011, ho visto apparire i 6 zero (anticipate da un uno) al contatore delle visite (certificate Splinder) del mio blog, mi sono quasi commosso.

999.999 visite per il Blog di By.Ros

A circa un mese dal compimento dei 6 anni di vita, il Blog di By.Ros raggiunge la ragguardevole cifra di 1.000.000 di contatti che corrisponde a circa 500 contatti al giorno di media, considerando anche i periodi in cui il blog è stato fermo.

1.000.000 di visite per il Blog di Rosario Rizzuto

Se questo è potuto succedere lo devo a voi affezionati e-lettori che in silenzio o meno, visitate giornalmente questo mio spazio messo a disposizione di tutti gratuitamente e con Amore.

1.000.00 di visite per By.Ros

Potrei dirVi tante cose, ma per il momento mi limito ad UN IMMENSO GRAZIE…

9 Responses to “1 MILIONE DI GRAZIE!!!”

  1. anonimo scrive:

    ma grazie  a te caro..by Giusy

  2. anonimo scrive:

    infatti grazie a te che ci dai notizie del nostro paese, che solo essendo lontano  capisci quanto ti manca, anche le cose banali, sono una gioia vedere e leggere..
    grazie ancora ros

  3. anonimo scrive:

    …..6 anni di vita non 5…..;)
    grazie ros…

  4. anonimo scrive:

    grazie a te rosario per tutto quello che fai……. da petro scalzo (re)-

  5. anonimo scrive:

    ciao ros complimenti di cuore te li meriti tutti …. grazie a te noi scandalesi a reggio emilia  siamo on line con tutto quello che succede nel nostro amato paesino …. ancora tanti in bocca al lupo ….. per la tua lunga vita fuori e dentro al tuo blog… vorrei chiederti sono Crugliano Teresa la figlia di Dionigi hai delle foto che ritraggono   mio padre ? se  riuscissi a farmele vedere ti sarei grata ….grazie ancora di tutto a presto …

  6. anonimo scrive:

    NON MOLLARE MAIIIIIIIII!
    GRANDE ROS…
    Vai a San Remo quest'anno?

  7. anonimo scrive:

    ma se anche fosse a te che cosa interessa..lo paghi tu sanremo?

  8. byros scrive:

    Ciao amici, grazie a tutti per le belle parole, mi avete commosso…

    Teresa, a mente ricordo di aver fatto, di sicuro almeno una volta, qualche foto a tuo padre.
    Appena riesco le cerco (non è una cosa facile tra tutte le foto che ho divise per evento e non per persona) e magari faccio un post di ricordo suo tuo padre, persona che tutto Scandale stimava e a cui voleva bene!

    Hai ragione #5 sono sei gli anni di vita: come passa il tempo!!!

  9. anonimo scrive:

    Comprendo il tuo punto di vista Rosario ed in parte convengo..stimare una brava persona è una cosa che appare quasi spontanea, anche se non sempre è così..Spesso, la bontà viene interpretata diversamente, c'è chi arriva persino a convincersi che sinonimo di bontà sia proprio quelle dell'esser fessi e costantemente privati non solo dei propri "diritti" ma della stessa vita, e non per un anno per due per tre..ma per una data da destinarsi..Un pò come capita nel momento in cui il proprietario d'un immobile per ragioni diverse, diciamo pure per la sussistenza di una "causa forza maggiore" si vede costretto a concedere la propria casa in comodato, un comodato che come tu sai  non necessita nè d'una forma scritta nè necessariamente d'una scadenza..in questo caso si parlerà di comodato precario..chiaro è che tu lo sai che si tratta d'un comodato, anche se accarezzi l'idea d'acquisirne il titolo di proprietà in un modo o nellì'altro,magari convincendo il proprietario a cedertelo a mezzo di donazione…Anche perchè sei perfettamente consapevole che il comodataio sia obbligato a restituire la cosa allo scadare del termine (se convenuto) ai sensi dell'art 1809 del c.c. Comunque in caso d'urgente necessità e impreveduto bisogno del comodante, il quale può esigere la restituzione immediata..
    Ora, per carità, due persone che si vogliono bene non necessitano nè di contratti scritti nè della sussistenza di obblighi giuridici per dover rimanere insieme, tant'è che verso i figli e dunque la famiglia in generale..(vedi ad esempio il rapporto padre-figlia o moglie marito..e dunque non fidanzata o convivente) sussistano invece degli obblighi giuridici che nostro malgrado devono comunque essere rispettati..
    E' chiaro che, nel momento in cui decidi d'assumerti tali oneri, nessuno t'ha puntato una pistola alla tempie, nessuno t'ha mai costretto a sposarti o ad adottare un bambino o a mettere al mondo una figlia..L'hai fatto perchè hai deciso di farlo..L''hai fatto perchè volevi assumerti diritti e doveri nei confronti di quella persona che t'appartiene perchè è parte di te, fa parte della famiglia e questa è la sottilissima differenza che sussiste tra le innumerevoli persone che possiamo conoscere a motivo della nostra professione, dalle quali potremo anche essere molto stimate , volute bene..per carità..chi potrebbe mai negarlo?
    E' chiaro che, a volte si vivono situazioni complicate, in cui è difficile ad esempio spiegare ad una persona che ti piace stare con lei perchè è una persona "perbene" ma che senti dentro di te che non potrà mai diventare tua moglie o tuo marito perchè manca qualcosa..e tu lo senti che manca qualcosa, però non lo dici per evitare di ferire l'altro..
    T'affidi sempre alla sensibilità dell'altra persona di capire il tuo punto di vista e non ritenersi offeso o offesa per questo…

Leave a Reply