A 17 giorni dalle elezioni…

SCANDALE – Si avvicinano in fretta i due giorni in cui a Scandale sarà scelto il primo cittadino che governerà il paese fino al 2016 e le 12 persone che formeranno il nuovo Consiglio Comunale della cittadina collinare crotonese.
La campagna elettorale continua non senza problemi.

Nella notte tra Pasqua e pasquetta un increscioso episodio, riconducibile alle elezioni, è accaduto nei pressi di via Puccini a pochissima distanza delle tre sezioni elettorali di Scandale.
Qui, infatti, ad una parete di una casa di famiglia, il candidato della Lista Orgoglio Scandalese, Antonello Voce aveva fatto attaccare una enorme pannello che riproduce il proprio santino elettorale.
Il manifesto elettorale imbrattato nella notte tra Pasqua e pasquetta a Scandale. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Ignoti, poco dopo la mezzanotte e senza alcun timore che qualcuno potesse vederli, visto che c’era tanta ancora la gente in giro, hanno lanciato, macchiandolo in due punti, contro il pannello elettorale due bottiglie contenti vernice rossa; non contenti hanno poi spruzzato la stessa vernice su una Ford Focus di proprietà della famiglia Voce parcheggiata lì vicino.

L’accaduto, nella mattinata di pasquetta (nella notte i Carabinieri avvisati non erano potuti intervenire), è stato denunciato dallo stesso Antonello Voce ai Carabinieri di Scandale che di certo avvieranno le indagini per risalire a questo vile gesto che, come segnala qualcuno sulle pagine Facebook che parlano dell’argomento, a Scandale non accadeva dai tempi della Dc e del Pci.

Insomma un passo indietro che porta queste elezioni in un clima poco consono se a questo episodio si somma il fatto che di notte qualcuno gira per il paese per strappare dai muri e dai pannelli preposti i manifesti di propaganda elettorale non graditi oppure qualcun altro (o magari lo stesso) ha fatto sapere che nella frazione Corazzo devono restare attaccati solo i manifesti di una determinata lista! Assurdo!!!
La chiamano democrazia ma a noi sembra tutt’altro!

Ci chiediamo come possano le persone appoggiate da tali vandali presentarsi ai propri elettori!
A proposito di democrazia e confronto, al candidato a sindaco Tonino Coriale era venuta un’idea, nemmeno tanto originale, ma di certo nuova per Scandale ossia realizzare un dibattito presso una tv locale o in piazza tra i tre candidati a sindaco.
Interpellati sulla questione sia Vasovino che Pingitore hanno chiesto qualche giorno per pensarci e poi Vasovino ha fatto sapere di non essere, per il momento, interessato. Pingitore ha quindi declinato anche egli l’invito perché “in due non ci sarebbe un discorso di par condicio”.

Fa sensazione che l’idea del dibattito sia venuta al meno titolato (inteso come titoli di studio) tra i tre pretendenti alla poltrona di sindaco e che di fatto gli acculturati o titolati tra i candidati a sindaco, Pingitore e Vasovino, che sulla carta avrebbero dovuto far un solo boccone del Coriale in termini di arte oratoria e sugli argomenti, si siano tirati indietro.
Intanto in paese in molti si chiedono da quale parte stia il sindaco uscente Fabio Brescia che da alcune settimane è stato nominato da Stano Zurlo presidente della società dei servizi della provincia di Crotone.

Della sua giunta in tre non si sono candidati (Pascuzzi, Filippo Lettieri e Grisi), due, di cui uno candidato a sindaco, sono nella Lista Orgoglio Scandalese ossia Coriale e Rizzuto ed uno, Pino Lettieri, in extremis si è candidato con Scandale nel Cuore dopo che aveva abbandonato Scandale Democratica.
I bene informati dicono che l’uomo per antonomasia di destra di Scandale questa volta appoggi addirittura la lista di sinistra e che il suo uomo sia il suo amico Salvatorino Rota.

Ho provato a stuzzicare sulla questione, sulle proprie pagine Facebook, proprio il presidente Zurlo che ha così risposto: “Per quello che so appoggia una delle due liste di centrodestra”.
L’argomento potrebbe sembrare chiuso ma sempre i bene informati sanno che non è così e se davvero così fosse perché il Brescia non dichiara pubblicamente da quale parte sta?!

Sondaggi figlio e padre! Quello aperto su Facebook dal candidato Leo Barberio di Scandale Democratica è stato chiuso per eccesso di profili falsi o almeno così ha dichiarato l’autore.

Pare invece che nella giornata di oggi, giovedì 28 aprile, sarà divulgato un sondaggio commissionato e pagato (circa 1.500 euro) dall’ideologo di Scandale Democratica, ossia il consigliere provinciale di minoranza nonchè presidente dell’Akros, Antonio Barberio. Ma in molti giurano che si sia trattato di una boutade da bar! Vedremo!
ROSARIO RIZZUTO

53 Responses to “A 17 giorni dalle elezioni…”

  1. anonimo scrive:

    VERSIONE CORRETTA
    @commento 11. La discussione è partità perchè in questo blog alcuni, strumentalmente, stanno sottolineando che sia necessario avere un titolo di studio per essere un buon politico. Io RIBADISCO che occorre un mix di cose.
    Forse però dovremmo prima chiarirci sull'uso dei termini. Chi ha un titolo di studio è, in genere, istruito, non è detto che possieda cultura. Tu che mi hai visto in tv, avrai capito che mi occupo di istruzione degli adulti, ti assicuro che io ho e ho avuto alunni più COLTI dei loro insegnanti. La cultura quindi non è legata necessariamente al tutolo di studio. Io  mi preoccuperei di avere un politico INTELLIGENTE piuttosto, perchè l'intelligenza risolve tanti problemi, se uno è poco istruito si trova un portaborse  e il gioco è fatto!
    L'esempio che tu hai fatto di Don Abbondio torna a mio favore, Don Abbondio era istruito tanto che conosceva anche il latino; era un vaso di terracotta in mezzo a vasi di ferro, perchè non aveva carattere, non aveva le palle per essere più espiciti, quindi decise di fare il parroco, per sentirsi più forte. E' ciò che mi auguro non accada a voi di Scandale. Meritereste un sindaco intelligente e con una forte personalità.

    Maria

  2. byros scrive:

    In poche parole Tonino Coriale…

  3. anonimo scrive:

    Rosà mi spieghi xchè è tonino coriale, se sei convinto di questo signiica o che tu sei un falso o un grande ignorante. Io a Tonino non gli riconosco nè gli attributi e nè l'intellgenza, ha solo una cosa : tanta e tanta furbizia.
    il sinistro 

  4. anonimo scrive:

    @ commento 29 Ricominciamo con questi TONI? La vogliamo smettere? Ma come si fa a scrivere:"se sei convinto di questo significa o che tu sei un falso o un grande ignorante". Hai messo in funzione il cervello prima di scrivere queste quattro minchiate???Tu puoi scrivere le tue impressioni, i tuoi giudizi, ma non puoi dire ad una persona che se è convinta di una cosa è falsa e ignorante. Viviamo in un paese libero, dove ognuno ha le sue opinioni. Avresti poi almeno dovuto argomentare.
    Maria

  5. anonimo scrive:

    Mio caro anonimo 25, sto sottolineando la verità. Se non le è gradita, stia in silenzio. Sto proseguendo una discussione civile.

    Cara Maria, io non parlo affatto di titolo di studio. Finora ho parlato di sola cultura, non di istruzione. Se poi una persona è istruita, ben venga, non lo metto in dubbio. Il mix di cui lei parla…io non vorrei calunniare nessuno, perchè sa com'è? La gente si offende se si dice la verità. L'intelligenza io non la riscontrerei per nulla nel dichiarare che la propria lista abbia 1110 voti e che un proprio candidato abbia più di 250 voti, quando neanche Barberio è riusciti a prenderli dopo anni di esperienza. Questo fantomatico candidato, alla sua prima esperienza, dichiara ciò. Non voglio proseguire in altri discorsi perché non vorrei ofendere nessuno con la verità. Però se un  candidato viene a cercarmi il voto dicendomi che poi potrà concludere il pagamento di un mutuo….beh…altro che intelligenza. Poi preciso che mi sono servito dell'esempio di Don Abbondio per convenzione.

    Non voglio aggiungere altro, diffamere troppo. So troppo.

    Nu laureatu ignoranti

  6. anonimo scrive:

    Invece io  non si nulla e posso permettermi il lusso e la libertà di fare puri discorsi teorici! :-)
    Maria

  7. anonimo scrive:

    Sorry: io non so nulla

  8. anonimo scrive:

    Proprio perché non conosce la situazione i suoi discorsi, per quanto teorici, non potrebbero e non possono riguardare il nostro comune.

    Nu laureatu ignoranti

  9. anonimo scrive:

    @ laureato ignoranti: non ho detto questo, sempre a sparare sentenze tu, troppo sicuro di te,. come quell'altro incazzato! Io ho intuito…e anche non  sapendo i fatti so…
    Maria

  10. anonimo scrive:

       X IL SAPIENTONE LAUREATO….
    RIPETO LA DOMANDA. :" CONOSCI TUTTI I CANDIDATI???. IL   GRADO DI CULTURA…???…. SAI VORREI TANTO SAPERE CHI 6???  SN   CURIOSO/A ….. !!!!!! CHISSA MAGARI TI CONOSCO ANCHE BENE….. MUAAAAAA!!!!!     E CHI LO SA'….!!!!
    SMETTILA DI SCRIVERE FRASONI.. ABBIAMO CAPITO… SEI  UN GRAN SAPIENTONE CHE SA SCRIVERE E PARLARE..
    BHE!!!  PENSAVO UNA COSINA …..TRA 5 ANNI…  TE .. COME CANDIDATO A SINDACO.. DI SCANDALE CHE NE DICIIII…????
    CARO IL MIO SAPIENTONE …  PER AMMINISTRARE… OK ALLA CULTURA, E' VERO… MA NN E' PRIMARIA.
    COMUNE ( SINDACO.. CONSIGLIERI MAG. E MIN) …   PRINCIPIi FONDAMENTALi..  DOVERE VERSO I CITTADINI.. RISPETTO.. !  …
    UMILTA' ..TANTA UMILTA'''''''.
     

  11. anonimo scrive:

    Ok…la sicurezza deriva dall'esperienza negativa o positiva. Se parlo un motivo ci sarà!

    @36….Certo che li conosco e non è un caso se la gente, dovunque vada, si faccia beffe della lista. Caro 36, tu lo dici che la cultura non serva. Dovere e rispetto di sicuro, umilità anche, ma saggezza e cultura. Il politico deve essere un esempio, non uno zimbello.

  12. anonimo scrive:

    Sono curiosa. Potrei sapere esattamente chi la gente definisce uno "zimbello"? Potrei poi sapere che significa essere un esempio? E cosa rende una persona un esempio? Sempre Pirandello scrive: così è se vi pare!
    Maria

  13. anonimo scrive:

    X IL SAPIENTONE..!!!!.???
    SEI SICURO.. DI CONOSCERE TUTTI …POPRIO TUTTI !!
    NN HO MICA DETTO CHE LA CULTURA.. NN SERVA… NN HAI LETTO BENE …!!   POI BISOGNA SPIEGARE BENE IL TERMINE " ZIMBELLO""".!!!
    SCRIVIMI PER BENINO COSA SIGNIFICA … POI NE PARLIAMO!!!

  14. anonimo scrive:

    x 39. Zimbello, in un uso linguistico alquanto relativo, starebbe a significare colui che è bersaglio di scherno da parte degli altri.
    E se cerca di nascondere ciò che appare vero, è chiaro che sta ben riuscendo nel manifestare al meglio la sua abbondante faziosità.

    x Maria
    Di certo non mi riferivo a suo fratello, verso cui riservo tanta stima (ma di certo in virtù della sua scelta, è venuta a svilirsi). Come si dice? "A buon intenditor poche parole". Come lei ben sa, Aristotele scriveva che il politico, o colui che prativa la teknh politikh, dovesse esercitare la fronhsis, la virtù propria della saggezza, che consisteva nel trovare il giusto mezzo tra due vizi, uno per eccesso, l'altro per difetto. Dunque considerava il politico come modello di saggezza a cui tutti i cittadini dovevano guardare per meglio amministrare la loro proprietà. Ciò che rende una persona un modello sono le opere, i fatti ed in 5 anni ne abbiamo visti pochi.Traslato nel nostro contesto, modello è un termine molto azzardato, ma in ogni caso il politico dovrebbe essere un esempio di saggezza, in cui l'intelligenza rappresenti un tutt'uno con la cultura. Ben venga l'intelligenza, ma lei l'ha vista? La comunità di Scandale ha esperienza di ciò e di certo non dimenticherà. Non c'è bisogno di rispolverare Pirandello: in un contesto quale il nostro serve appunto la concretezza e l'esperienza, non l'apparenza. Io non voglio assolutamente convincere la gente né lei, la mia è solo un'opinione personale. 

    Nu laureatu ignoranti

  15. anonimo scrive:

    Io vorrei solo comprendere se..(concretezza a parte) perchè quella in genere viene convalidata dalla presenza o assenza di titoli guadagnati per "meritocrazia" e non certo a mezzo di corruzione..
    Quanto all'esperienza che manca..Mi chiedevo se sarà mai possibile acquisirla, posto che, per acquisire esperienza si renda necessario ricevere spazio per operare concretamente e non lasciare solo spazio ..teoricamente..
    L'insegnante per intenderci, impara ad insegnare insegnando..man mano affina la tecnica, ha la possibilità di sperimentarsi sul campo..così cme i genitori, così come i politici..
    Per qualsiasi politico c'è sempre stata una prima volta per tutto..certo mai frutto d'improvvisazione..è come frequentare un corso di formazione professionale..ed è proprio a motivo di ciò che esistono le accademie, per formare i politici del futuro..
    D'Alema ad esempio per chi non lo sapesse è uno dei pochi politici che ha studiato per diventare un uomo politico..così come si studia seriamente per diventare ingegnere, architetto, avvocato o dottore..
    Mai nessuno ha pensato che un fiore potesse esser frutto dell'improvvisazione!!!!

    ps) sempre un piacere leggervi!!!

  16. anonimo scrive:

    X SAPIENTONE…
    CIò CHE APPARE VERO??????
    CREDO CHE TE SEI…   PRESUNTUOSO…!!! LA  MIA…. COME DICI TE ABBONDANTE FAZIOSITà, EUGUAGLI LA TUA… !!!
    LA DIFFERENZA SAI QUAL'è????
    TE LA SPIEGO LA PROSSIMA VOLTA…!!!

  17. anonimo scrive:

    Carissimo 42. Sarei contento se lei me la spiegasse. Sarò con gli occhi aperti…!!!

  18. anonimo scrive:

    x 41. Io sono convinto che non sempre un titolo di studio convalidi una persona. Qui, a Scandale, abbiamo un esempio palese, che è Gino Scalise. Un uomo di immensa cultura, di straordinaria intelligenza, di mangifica eloquenza. 
    Non ha di certo conseguito una laurea o un diploma, anzi mi spiegò come studiasse il greco e il latino da autodidatta. Però per amministrare un paese….dai!!! Siamo seri, viviamo nel 2011. Ma ci rendiamo conto?

    Per quanto riguarda l'esperienza…In 10 anni si è già mostrata fantomaticamente…..

  19. anonimo scrive:

    Lascerei da parte Aristotele, siamo in due epoche storiche così diverse che ogni raffronto risulterebbe inadeguato. Aristotele, per esempio, riteneva giusto che ci fosse la schiavitù.
    Ritornando a noi, il politico non deve necessariamente essere un modello di saggezza o un esempio. Se così fosse, il Berlusca sarebbe già fuori da un pezzo! Invece ogni volta che è attaccatto la gente dice: a casa sua può fare quello che vuole. O sbaglio? E altri ancora dicono: anche gli altri hanno fatto etc etc etc , ma nessuno lo ha saputo. E noi siamo certi che tutti i candidati delle tre liste non abbiano nulla da nascondere? E chi mi dice che una persona che appare mita e tranquilla dentro di sè non sia un mostro? A milano recentemente uno che insegnava a gestire i conflitti agli altri ha ucciso un altro con varie coltellate. Tutti a dire: era una persona perbene…Misteri!!!
    Ecco perchè il compito primario di un politico e, in questo caso, di un sindaco è  quello di governare per l'interesse pubblico. Quella evidenziata
    è frase, ancora attuale, di Aristotele.
    Maria

  20. anonimo scrive:

    Maria, invece Aristotele è attualissimo, ancor più perché siamo in un momento quale il nostro. Il fatto che approvasse la schiavitù è un dato innocuo in proporzione al modello politico di saggezza. Quando si parla di cultura è meglio non menzionare Berlusconi, sarebbe un oltraggio alla cultura stessa. La partecipazione dei cittadini, dice Piero di Giorgi in un stupendo trattato di politica culturale, deve mirare al cambiamento della politica, ma deve essere una partecipazione consapevole e perciò colta. Per cultura non intendo erudizione, cioè una ripetizione delle nozioni accumulate, ma una vera e propria rielaborazione intellettuale, che compendi la formazione stessa dell'uomo. D'altronde anche Gramsci intendeva così il significato di cultura e precisava, inoltre, che Politica e Cultura non possono procedere separatamente, perché la politica è storia, letteratura, e trova appiglio proprio nella relazione interculturale dell'uomo con la società. I politici devono sapere per che cosa lottano. E' chiaro che poi la politica debba essere accompagnata dall'intelligenza, altrimenti "staremmo tutti freschi", come si suol dire.

    Nu laureatu ignoranti

  21. anonimo scrive:

    Sai qual è il tuo problema? Che TU non  leggi bene, hai le tue idee e non ti schiodi da esse! Se ho concluso con una frase di Aristotele "governare per l'interesse pubblico", ciò significa che lo ritengo anche attuale, ma non puoi far partire un ragionamento, che ha come focus quali siano  le caratteristiche che dovrebbe avere il  futuro sindaco di Scandale, da Aristotele.
    La partecipazione dei cittadini deve essere consapevole e colta? Come non essere d'accordo? Ci vorrebbe un nuovo Illuminismo! Ma proprio per questo dovreste, voi abitanti di Scandale, considerare cosa positiva la presenza di tre liste e la presenza in esse di gente nuova e di giovani. La politica non deve essere per l'elite! Non fare il solito errore della sinistra radical chic! :-)
    Maria

  22. anonimo scrive:

    Maria, io leggo ciò che tu scrivi. Se hai esordito dicendo che lasceresti da parte Aristotele  perchè ogni raffronto risulterebbe inadeguato, ma hai concluso dicendo che invece è attuale…..beh…
    Io ho le mie idee, ma certo anche tu…;) Ma ti rassicuro non sono uomo di sinistra…e non intendo la politica come prerogativa di chissà quale gruppo…la politica a portata di tutti, si ma in primis di chi conosce 

    Saluti.

  23. anonimo scrive:

    Per il sapientone…… !!!!
     ah bello…!!!!! ma quanto sei logorrooooiiiiiicoooooo …..!!!  svenante.. …….sn sempre io… !!!!
    Sai chi????? ( RICORDI LA DIFFERENZA TRA TE E ME)… alla prossima puntata.!

  24. anonimo scrive:

    Beh, caro 49, ma tu non puoi capire….non stavo, infatti, mica parlando con te. Con gente come te non si può parlare. 

  25. anonimo scrive:

    Cioè….???????? mio bel sapientone…ahahhahhhhahh!!!
    Domanda??????
    Sei un sapientone occupato… o disoccupato….???
    Alla prossima…..!!!!

  26. anonimo scrive:

    A.A.A. CERCASI SAPIENTONE!!!

  27. anonimo scrive:

    mi viene una rabbia per queste merde che non hanno un minimo di coraggio e fanno cazzate come buttare pittura sui manifesti. vergognatevi cornuti! non capiscono un cazzo e per l'invidia fanno queste cose! E sempre dietro le spalle, cornuti !!! VAI ANTONELLO SEI GRANDE !!!

  28. anonimo scrive:

    Ecco perchè questo paese resterà un paese della Calafrica e la Calabria resterà sempre ultima nelle classifiche OCSE PISA. Un pò di sana coerenza? Di trasparenza? Di idee nuove?
    Mi piacerebbe che le persone si esponessero, dicessero come stanno le cose, non mi piacciono i rumors.
    Maria

  29. anonimo scrive:

    Quello di imbrattare una foto o una macchina è un atto vile, perciò il meschino gesto va condannato. Però alcune verità vanno dette e se non emergono, è chiaro che si formulano tante ipotesi. Qualcuno in paese, ha malignato che il fatto sia stato compiuto da persone vicine ad Antonello per far passare il candidato come vittima di attacchi.
    Non so se sia vero o meno, ma in tutto questo credo che tale ipotesi ci potrebbe pure stare … Spesso il signore in questione si va a cercare le rogne ed è facile che egli s’inserisca in incresciose situazioni. D’altra parte è lui stesso ad affermare che strappare i manifesti fa parte del gioco, in pratica per lui è normale “ sciancare” l’immagine e il simbolo di un partito o di uno schieramento. Nessun componente delle tre liste va in giro di notte per le strade di Scandale o per Corazzo, ma guarda caso, questo non può dirsi per Antonello, lui è sempre in giro, fino alle ore mattutine. Infatti  è stato avvistato per le vie di Corazzo qualche giorno fa, nelle primissime ore del mattino con altri ragazzi,  e guarda caso, sarà stata una coincidenza, in quella nottata i manifesti appena attaccati dagli schieramenti sono stati eliminati tutti ..!
    E allora ! Che dire ? Il gesto è da condannare, ma in tutte gli avvenimenti e le circostanze che Antonello Voce ha un ruolo, mi dispiace dirlo, si finisce sempre per rovinare tutto ….!
    Un votante di Scandale nel Cuore

  30. anonimo scrive:

    a me pare che la prima volta che sono spariti i manifesti di qualcuno è stato proprio orgoglio scandalese a farli sparire di notte. Una mattina mi sono svegliato per andare verso crotone per lavorare e arrivando sul corso ho visto che tutti gli spazi per i manifesti erano occupati da orgoglio scandalese e che gli altri due tipi di manifesti erano coperti o strappati. fino al giorno prima c'erano tutti i tre manifesti, quindi la guerra l'ha cominciata orgoglio scandalese. Rosà non fare il santo.

  31. anonimo scrive:

    Gran parte dei Corazzesi tifa per Pingitore perchè nel bene e nel male è stato sempre presente nella frazione. Con lui sindaco Scandale e Corazzo è VERAMENTE UN UNICO Paese. 

  32. anonimo scrive:

    ANTONELLO VOCE HA FOTTU U STERMINIU I DI MANIFESTI  E MO FA RA VITTIMA.
    A QUESTO SIGNORINO GLI PRURA IL CULO è IL TEMPO CA SU  GRATTA A NA PETRA.
    ANTONE' VA RITIRATI , CA INTRA A POLITICA A SCANDALI OI CI VONU GENTI SERIE COME QUEL DELLA LISTA SD.

  33. anonimo scrive:

    Rosario, non fare il finto tonto. Un paragone culturale tra Tonino e Gino, o magari Vasovino…beh è abbastanza azzardato. Io penso che Gino avrebbe fatto meglio a non rispondere al tuo invito. Chi sa qualcosa, non c'è bisogno che la divulghi al mondo…può tenerla benissimo per sé ed estrarla fuori al momento più giusto. La cultura non è una bandiera, forse è l'asta coperta dal velo della bandiera…non si vede, ma è lì. E' inutile che cerchi di far passare queste affermazioni come gratuite messe a nudo di una fantomatica conoscenza. Se solo uno dei candidati di Orgoglio Scandalese (tranne Antonello o tu, credo) sapesse solo chi fossero i vari Socrate, Platone, Aristotele, Pericle, Demostene, Licurgo, Seneca, Cicerone, Orazio, Sallustio, Dante, Petrarca, Boccaccio, Machiavelli, Pico della Mirandola, Foscolo, Manzoni, Leopardi, Shakspeare, Wild, Balzac, Rousseau, Joyce, Pirandello, Svevo, Sciascia e tantissimi altri, beh si potrebbe parlare di cultura. Per favore, non parliamo di cultura, perché questa triste situazione è un vero oltraggio alla cultura propriamente detta. E non cerchiamo di spenderci in encomi e lodi a favore dei candidati. Io mi sento moralmente offeso. Io che studio e faccio tanti sacrifici, per poi essere rappresentato da qualcuno che non è degno né in grado. Non siamo ai tempi del dopoguerra, dove per amministrare non serviva nulla e i sindaci spesso non sapevano pronununciare una parola. E' chiaro che nessuno vuole vantarsi come grande oratore, ma per favore…un paragone culturale sembrerebbe insulso ed inconcreto. La cultura non è un gioco, la cultura la approfondisci, attraverso gli studi e la passione. La cultura non te la infila in testa, con tutto il rispetto, Padre Pio o qualche altra anima benedetta. Perciò evitiamo di perderci in assurde affermazioni che hanno il sapore di una presa per i fondelli. Per quanto riguarda il vile gesto…beh è da condannarlo a priori, ma se qualcuno avvisasse Antonello che i manifesti degli altri non dovrebbero essere tirati, sarebbe cosa buona. A buon intenditor poche parole

    'Nu laureatu ignoranti

  34. anonimo scrive:

    Io che non conosco bene e quindi NON CONOSCO nessuno dei tre candidati, sarei stata ben curiosa di assistere( via youtube) ad un dibattito tra i tre , ma mi risulta che due dei tre candidati non si siano dichiarati disponibili a tale dibattito.
    Più che parlare  di CULTURA, io mi chiederei quali siano le caratteristiche che il sindaco IDEALE dovrebbe avere. Non basta solo la CULTURA,  la cultura è una di quelle cose che piano piano si può acquisire. Occorre essere trasparenti, autonomi, lungimiranti, non dipendere da nessuno, saper fare  politica e quind in senso etimologico saper amministrare la polis, ossia, in questo caso,  Scandale.
    Maria

  35. anonimo scrive:

    volevo rispondere al commento che gran parte dei corazzesi tifa pingitore vorrei dire che tutto quello che lucica non e' oro  un votante della lista orgoglio scandalese

  36. anonimo scrive:

    per quanto riguarda il sign. "nu laureatu ignorante "vorrei solo dire che tutti  abbiamo studiato e non e' certo il signor laureato ha farci la morali su chi sono determinati personaggi grazie 

  37. anonimo scrive:

    NON SO COME SI POSSA AFFERMARE KE IL CONFRONTO NN SIA STATO ACCETTATO PERCHE SCONTATA LA FIGURACCIA CHE AVREBBE FATTO CORIALE, E QUINDI IL SUO NON RIUSCIR A DISCUTERE VISTA LA MANCANZA DI UN TITOLO DI STUDIO.
    A TUTTE QUESTE PERSONE POSSO SOLO DIRE CHE DOVE QUESTO CONFRONTO NON E'STATO ACCETTATO QUALCHE TIMORE C'E' E QUESTO TIMORE E' IL CONFRONTO CON CORIALE,CHE ANKE SE UNA PERSONA SENZA UN TITOLO DI STUDIO RISULTA ESSERE QUELLO PIU PREPARATO ,SICURO,MA QUEL KE CONTA DI PIU IL PIU ONESTO E LEALE…..CM DIRE NON E'BURATTINATO DE NESSUNO.
    A BUON INTENDITORE POKE PAROLE…

  38. anonimo scrive:

    Per il commento numero 9. Il mio non era un commento scritto con aria da snob. Voleva sottolineare alcuni elementi, che se purtroppo non percepisce…pazienza! Non mi soffermo nel fare stupidi commenti; ce ne vorrebbe uno per lei, ora.

    Per la Sig.ra Maria. So, poiché l'ho seguita in tv (sempre se è la sorella di Rosario), che lei è un'insegnante. Io credo che alla base di tutto debba esserci un minimo di cultura, poiché la cultura permette di amministrare, la cultura permette di guardare laddove gli altri non guardano. Uno che non ha cultura è come, per dirla alla don Abbondio, un vaso di terracotta in mezzo a vasi di ferro. Poi, per dirla liberamente, oltre alla cultura servirebbe un minimo di capacità politica, che penso in alcuni sia incarnata. Lasciando stare la cultura, Tonino ha già amministrato il comune. In base alla sua politica, quali garanzie, quali? Inoltre, credo che la cultura sia l'unico mezzo che permette di essere liberi, non dico trasparenti, ma almeno liberi. Permette di essere indipendenti. E noi da chi vorremo farci amministrare? Forse perché lei non vive a Scandale, non respira a pieno questa triste situazione. Ma noi che ci viviamo, ci rendiamo conto un pochino di più. La politica alla portata di tutti, alla portata di gente che nulla ha a che vedere con il territorio e con l'amministrazione della cosa pubblica. Diamo spazio alla gente seria che vuole davvero cambiare il territorio, non con le promesse di posti di lavoro, ma con le promesse di un buon lavoro.
    Vivo già il peso del precariato, non vorrei vivere il peso di un'offesa morale. 

    'Nu laureatu in lettere ignoranti e precariu. 

  39. anonimo scrive:

     NON SO QUALE SIA LA COSA O LO STRUMENTO KE V POSSA FAR CREDERE KE CORAZZO SIA DI GINO???BELLA DOMANDA E SOPRATTUTTO RISPOSTA SCONTATA…KE NON HA SENSO SVELARE PERCHE KIARA X TUTTI O QUASI TUTTI…
    KISSA SE I SUOI CONSENSI SI FERMERANNO SOLO SU CORAZZO??
    RIFLETTIAMO SU QUESTO SCANDALESI..
    "NON E' TUTTO ORO CIO KE LUCCICA…."

     

  40. anonimo scrive:

    Per il commento 10 e 12

    Le tue affermazioni sanno di ridicolo, di una netta voglia di parlare per far prendere aria alla bocca. Se devi sparare cretinate….ci sono cose più serie di cui discutere. 

  41. anonimo scrive:

    PER IL COMMENTO 11
    PURTROPPO PERO LA LAUREA,LA CULTURA NON TI FANNO ESSERE TRASPARENTI..ANZI FORSE  SI CI NASCONDE DIETRO QUESTI TITOLI PER DAR L'IMPRESSIONE KE SI E'GIUSTI,UMILI.
    PROPRIO I NOSTRI LAUREATI SONO PERSONE POKO CORRETTE.
    TONINO NON E' COSI E SE SE NE PARLA IN UN CERTO MODO E' SOLO XKE LO SI TEME

  42. anonimo scrive:

    Dunque, non mi sbaglio nel riconfermare il commento appena scritto. Io ho detto che la cultura ti rende libero più che trasparente. Poi se vogliamo parlare di onesta e trasparenza, non è questa la sede. Qui non si complotta contro nessuno. Si tenga le sue idee e le sue opinioni e le sue velleitarie giustificazioni.

  43. anonimo scrive:

    per : "nu laureautu ignoranti"

    Quale sarebbe la cultura di cui parli tanto tra gli altri capolista? Forse quella d'essersi circondati da farabutti e vigliacchi? Oppure quella di farsi appoggiare in tutti i sensi in questa campagna elettorale da persone poco raccomandabili e affidabili? o ancora da gente che ricatta, minaccia e fa pressioni di vario genere? Se questa è la cultura di cui parli, alla gente onesta e libera del paese non interessa. TIENITELA E TENETEVELA PER VOI LA VOSTRA CULTURA.

     io sono uno che non va a votare da anni ma se dovessi cambiare idea voterei certamente per la lista più pulita che sarebbe Orgoglio Scandalese.

    Se vuoi un consiglio non sparare più cazzate, diversamente mi convincerai ad andare a votare.
     

  44. anonimo scrive:

    Guardi, caro commentatore n°16. Sono certo che lei è la stessa persona che da sempre scrive a favore di orgoglio scandalese, ma non perché ce ne siano tanti…sempre i soliti fanno rumore.
    Le ripeto che io non scendo ad inutili provocazioni, perché in questa campagna elettorale ci sarebbe molto da ridire. I farabutti chi sono? Il popolo? Vedo che lei riserva moltissimo rispetto nei confronti del popolo. Sa qual è la cultura di cui io parlo? Oltre alle semplici nozioni, la cultura è anche modo di essere, è atteggiamento. Quello che lei dimostra di non avere. Questa è cultura. Sinceramente non mi importa nulla di quello che farà alle prossime elezioni; per me potrebbe votare in bianco, o nulla. Non me ne viene nulla in tasca. Sono un semplice cittadino che vorrebbe un volto nuovo per Scandale. Però prima di parlare degli altri a vanvera, facendo passare il popolo come farabutto, si faccia un esame di coscienza, e mediti sul brutto periodo che vive il nostro comune. Sa cosa diceva Giuseppe Dossetti, uno dei miei ideologi preferiti? “L’unica possibilità e la condizione pregiudiziale di una ricostruzione stanno proprio in questo: che una buona volta le persone coscienti ed oneste si persuadano che non è conforme, al vantaggio proprio, restare assenti dalla vita politica e lasciare quindi libero campo alle rovinose esperienze dei disonesti e degli avventurieri”. Non vorrei riservare una critica gratuita nei confronti degli avversari, lungi da me! E' solo un riferimento alla politica. Le persone serie sono rappresentate, a mio parere, nella lista di Pingitore. Poi quello che lei vorrà fare, è libero di farlo. Pensi che un candidato della lista Orgoglio Scandalese è venuto a chiedermi un voto dicendomi che Pingitore è a favore della discarica di Santa Marina. Ma come? Ha fatto le battaglie ed è contro? A parte il fatto che una campagna elettorale penso vada condotta diversamente e poi è logicamente paradossale. Ecco…in questo sta la cultura! Conoscere prima di tutto, di conseguenza atteggiarsi in base alle conoscenze. Altrimenti saremmo tutti come Sgarbi, uomo colto, ma…..la cultura è saper vivere dignitosamente. Saluti!

    'Nu laureatu ignoranti

  45. anonimo scrive:

    X IL 15
    LA CULTURA RENDE LE PERSONE TRASPARENTI???QUESTA NON SI E' MAI SENTITA…FORSE PARLI DELLA "CULTURA  DEI FARABUTTI"????
    ALLORA TI DO RAGIONE….
    MI SA KE TU DEVI 6 UNA PERSONA POCO CORRETTA CM LUI…
     

  46. anonimo scrive:

    Fabio mi ha chiesto il voto per salvatorino, ma io gli ho detto che la mia famiglia non è una bandiera che va con il vento. Abbiamo sempre appoggiato a lui, perchè stava con la destra, dunque restiamo con Pingitore.
    Non si volta faccia così.
    M.C.

  47. anonimo scrive:

    Figurati si Zurlu si frica di Scandali…a ra provincia mancu l'amu votatu!!!
    U Barune

  48. anonimo scrive:

    Caro commentantore n° 18, ma lei capisce l'italiano? o scritto che la cultura ti rende libero più che trasparente. Ciò significa che la cultura non ti rende affatto trasparente, ma libero. Saluti

  49. anonimo scrive:

    X IL 21
    SCUSA LIBERO DI COSA??DI FOTTERE SEMPRE DI PIU LE XSONE???

  50. anonimo scrive:

    quanta falsa solidarietà da parte di Otrgoglio scandalese, ma xchè avete inserito in lista ad Antonello? in questi anni ne ha combinato di tutti i colori, l'ultimo è il saluto romano davanti al museo degli ebrei il cui gesto ha avuto eco per tutta la nazione, qualche hanno fa ha messo in subbuglio la chiesa di scandale. Quando c'era don renato era tutto lui e gli altri erano il nulla, dove c'è antonello solo guai…..
    IN QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE è IN GIRO SEMPRE DI NOTTE, NON SI DA PACE, MA SEMTTIAMOLA…. QUESTO PAESE VA GOVERNATO DA PERSONE SERIRE…………….

  51. anonimo scrive:

    Chi dice che  tutto Corazzo… voterà pingitore….???? ma x favore..!!!

  52. anonimo scrive:

    Mio caro sapientone laureato…. …..volevo chiederti una cosa???? te conosci tutti i candidati di Orgoglio Scandalese???? 
    Penso proprio di no!!! Quindi prima di dire delle c………. collega il cervello alla bocca…… altrimenti taci!!!

  53. anonimo scrive:

    @commento 11. La discussione è partità per in questo blog alcuni, strumentalmente, stanno sottolineando che sia necessario avere un titolo di studio per essere un buon politico. Io RIBADISCO che occorrono un mix di cose.
    Forse però dovremmo prima chiarirci sull'uso dei termini. Chi ha un titolo di studio è, in genere, istruito, non è detto che possieda cultura. Tu che mi hai visto in tv, avrai capito che mi occupo di istruzione degli adulti, ti assicuro che io ho e ho avuto alunni più COLTI dei loro insegnanti. La cultura quindi non è legata necessariamente al tutolo di studio. Io  mi preoccuperei di avere un politico INTELLIGENTE piuttosto, perchè l'intelligenza risolve tanti problemi, se uno è poco istruito si trova un portaborse è il gioco è fatto!
    L'esempio che tu hai fatto di Don Abbondio torna a mio favore, Don Abbondio era istruito tanto che conosceva anche il latino, era un vaso di terracotta in mezzo a vasi di ferro, perchè non aveva carattere, non aveva le palle per essere più espiciti, quindi decise di fare il parroco, per sentirsi più forte. E' ciò che mi auguro non accada a voi di Scandale. Meritereste un sindaco intelligente e con un forte personalità.
    Maria

Leave a Reply to byros