19 anni senza Paolo Borsellino. Nemmeno quest'anno riesco ad andare a Palermo

A quest'ora (in realtà almeno già da ieri) sarei dovuto essere a Palermo per la commemorazione del giudice Paolo Borsellino per gridare anche io "Resistenza… resistenza… resistenza…" e "Paolo è vivo e lotta insieme a noi, le sue idee non moriranno mai!".
Il giudice Paolo Borsellino del quale oggi 19 Luglio 2011 ricorrrono i 19 anni dalla tragica uccisione. Foto dalla rete
Lo avevo deciso qualche settimana fa ma poi le cose si sono evolute in modo diverso.

La locandina dell'evento a ricordo del giudice Paolo Borsellino a Crotone.

Ma il giudice Borsellino, quest'anno, lo si può ricordare anche a Crotone grazie ad una manifestazione organizzata anche da Giovane Italia che muoverà alle 20,00 dal PalaMilone per raggiungere i Giardini Falcone e Borsellino. Alle 20,30, in questo posto, è prevista la commemorazione.
La manifestazione si intitola "Nutriamo la Legalità" ed ha avuto l'adesione di molte associazioni e di molti politici magari anche di quelli che fanno parte di quei partiti che hanno fatto in modo che Paolo venisse ucciso, perchè ormai è evidente che
la strage di Via d'Amelio non fu solo un attentato della mafia ma in esso è stato pienamente coinvolto anche lo Stato o quegli apparati statali che non vedevano di buon occhio le indagini del giudice antimafia.

Una frase del giudice Polo Borsellino riportata sulla locandina di Giovane Italia

Io sarei voluto essere a Palermo in questo 19 luglio che ricorda i 19 anni (cazzo una vita) dalla sua tragica fine (e da quella della sua scorta) invece sono qua, davanti a questo monitor che non mi dice nulla, tra notizie di gente che viene suicidata per motivi assurdi e biechi riconducibili però sempre al vil denaro.

Foto dal webAvremmo avuto bisogno di più gente come Borsellino, come Falcone, gente col senso dello Stato mentre dobbiamo accontentarci di essere governati dal primo delinquente d'Italia cosa che non dico io ma le innumerevoli serie di processi a cui è stato ed è sottoposto e dai quali spesso ne è venuto fuori pagando: è ritorna il denaro di merda.

Sono certo che se fossero rimasti vivi Falcone e Borsellino l'italia oggi sarebbe molto diversa!!

One Response to “19 anni senza Paolo Borsellino. Nemmeno quest'anno riesco ad andare a Palermo”

  1. anonimo scrive:

    19 GIUGNO

    Falcone e borsellino
    accomunati da un unico destino.
    hanno dipinto la strada di sangue
    per colpire la mafia che langue.
    hanno garantito la legalità
    per gli italiani ricchi di onestà.
    la sfida è stata raccolta
    e la mafia li ha fregati per la seconda volta.
    un insegnamento hanno lasciato
    al popolo che ricorda molto addolorato.
    in molte città c'è il loro ricordo
    e qui a festeggiare la lotta al balordo.
    nelle università i giovani hanno incontrato 
    per spiegare loro il mafioso apparato.
    i giovani credono ancora in loro
    e lottano uniti per un'Italia in decoro.
    si faccian fuori tutti,politici e grandi delinquenti
    solo cosi Falcone e Borsellino saranno contenti.

Leave a Reply