Rien ne va plus…

La mia macchina sempre più vecchia e sporca, il mio lettore cd, il cd di Enrico Ruggeri… "Rien ne va plus" sto ascoltando fino a consumarla… E qui che ritorno me stesso, che ritornano i brividi, dopo le non emozioni di gente che non sa essermi amica!

Scappo via anche se vorrei restare, corro via nella mia macchina, dalla mia musica, come cazzo farei senza: ci sono momenti che c'è solo lei, SOLO E SOLTANTO LEI!

Ma forse sono io quello sbagliato, sono sempre io: quello che non sa cantare (figurarsi poi "Ti scatterò una foto!"), quello che non sa giocare a calcetto e così partono le telefonate per quelli più bravi, quelli che la palla la sanno toccare!

Che mondo strano: pensate c'è anche chi vende i biglietti di una riffa per lavoro, per guadagnarci: ASSURDO!!!
Io però quando l'ho visto così' preso l'ho pensato subito.
Sono solo io il solito fesso che non riesco a farmi pagare nemmeno le foto che stampo pagando e le regalo, che mi metto sempre a disposizione e poi la prendo spesso a 90 gradi.

Chissà che fine ha fatto Lorenza di Pescara: quei 1.574 euro gridano vendetta e prima o poi l'avranno!!!

Per fortuna che c'è Rino, nonostante tutto; stamane una certa Nancy Squitieri, una violinista di cui, io, non avevo mai sentito parlare (ma ha un curriculum mica male di prezzemolate su varie emittenti telvisive), ne parlava a Rai 1, aveva studiato bene la paginetta ma come ho scritto poco fa su Facebook: "… per parlare di Rino ci vuole Cuore, per parlare di Rino ci vogliono brividi, per parlare di Rino BISOGNA AVERLO DENTRO!!!".
Chissà chi l'appoggia, chissà chi la porta o, forse, bastano due tette o i capelli biondi.

Ti ricordi Antonio?
Se dovessimo rinascere: donna e puttana!!! Ti ricordi, quante risate mentre ai piatelli sparavamo!
Anche quest'anno niente giro in barca, Antò, ma lo so è solo colpa mia che non riesco a vivere la mia vita per me stesso…

"Fa caldo Antò", vedi che ti chiama!
Già che caldo, ho acceso l'aria condizionata alle 06,00 poi si è alzata Maria e, secondo lei, si gelava!!!

Ascanio Celestini, grande comico sociale, recita a La7d, che grande; ho avuto modo di vederlo tempo fa dal vivo durante una manifestazione: che brividi.
Ma però (sì lo so non sci scrive ma però!) Berlusconi è ancora al suo posto e non servono le canzoni, non servono i monologhi lui è sempre lì, quando sta per cadere spende un po' di soldi, compra qualche deputato e va avanti… Tanto lui può andare avanti all'infinto a comprare come la contessa nella famosa partita a scopone scientifico con Alberto Sordi, avrebbe potuto raddoppiare a vita prima o poi avrebbe vinto.
Lo psiconano può offrire qualsiasi cifra, visto il pozzo infinito, prima o poi lo trova lo Scilipoti di turno!!!
VAFFANCULO.

IN CHE CAZZO DI MONDO VIVIAMO!!!

Sul marmo di una delle 8 finestrelle della mia mansarda uno dei tanti colombi che mi fanno compagnia dal tetto, si pulisce il becco da un po', ci gioca, io ne vedo solo l'ombra visto che è coperto dalla tenda ma è lo stesso uno spettacolo.

Ieri si è svolta l'Ottava Sagra del Fico d'India a Scandale, come sempre un successo: Teresa De Paola è come re Mida, trasforma in oro tutto quello che tocca, ma ieri sera dopo la sagra era, diciamo così, contrariata. Non ho capito del tutto il perchè ma posso solo dire che, insieme ad alcune persone, si è fatta un culo così.
Ieri sera, per esempio, l'ho vista e, a volte, pure fotografata (per fortuna, visto che le malelingue non mancano mai!!!):

  1. partecipare al convegno e fare la moderatrice (in realtà questo non l'ho visto ma me l'hanno detto),
  2. arrivare in piazza,
  3. coordinare la sistemazione della piazza,
  4. spostarsi ed intanto fare foto,
  5. fare Pubbliche Relazioni con le artisti che hanno esposto le loro opere,
  6. fare Pr con gli scandalesi e gli emigrati,
  7. servire la pasta e
  8. dare disposizioni affinchè si mantenesse l'ordine e si rispettasse la fila,
  9. sbucciare i fichi d'India…,
  10. arrabbiarsi, 
  11. pulire la piazza a fine serata; e questo è solo quello che ho visto io, qualche altra cosa mi sarà pure sfuggita… E SCUSATE SE E' POCO!!!

Te vai sempre avanti, non permettere ad alcuno di farti cambiare strada, sceglila sempre Tu!

Buona domenica a tutti, io vado nella mia macchina, accendo lo stereo dal quale partirà per la centesima volta "Rien ne va plus" di Enrico Ruggeri poi passerò ad Enzo Jannacci, che, dopo la paura che ha fatto avere ai suoi familiare ed ai suoi fans nei giorni scorsi, spero stia meglio e si sia ripreso!


Buona domenica a tutti, ultimo giorno vero d'estate, forse… da domani si comincerà a respirare aria di settembre e sarà tutta un'altra musica che non significa che sia peggiore: si può stare ed essere felici anche in ufficio, a volte più che durante una strana Estate!!!

2 Responses to “Rien ne va plus…”

  1. anonimo scrive:

    Chi è che si fa pagare per vendere i biglietti?…

  2. anonimo scrive:

    Effettivamente, tanto tempo fa un amico mio tenne un convegno in cui parlava dei tagli che lo stato s'era sentito costretto a fare alla cultura..
    spiegava sempre questo amico mio di quanto fosse stata dura la gavetta, in quanto, anche le persone più oneste avevano maturato credibilità negli anni facendo le autiste oppure cambiando le lampadine fulminate dei box o perchè no spazzando per terra..Era quello il modo giusto d'acquisire esperienza..
    Quest'amico mio gridava..voglia di giustizia e di sacrifici veri!!!
    come del resto li aveva fatti lui lavorando sodo e sul serio..mica come certa gente fannullona che non fa una cippa tutto il giorno e trascorre il suo tempo leggendo i giornali per comprendere dove andranno a parare i media..
    perchè quelli si sa..la verità la raccontano sul serio..
    Inutile raccontarsela..
    Fatto sta..che siccome la pista numero due aveva ascoltato le parole del sant'uomo era finita a far l'autista dell'ospite uno due ed anche tre e nell'ambiente era considerata come una ragazza "per Bene " ed anche piuttosto umile..incapace di darsi un tono gratuito piuttosto con i piedi per terra e con tanta voglia di costruirsi un curriculum serio ed affine alla stessa professione…
    Salvo poi scoprire ..il commentone del post festival..Perchè quelli si sa non mancano mai..
    Perchè sparlare della collega dietro le spalle va sempre bene..in fondo non è tua moglie e non indossa il tuo nome e cosa ancor peggiore non sarà la madre dei tui figli dunque un commento spropositato o allusioni spropositate..va tutto bene…
    Anzi, a suo dire (commenti ed allusioni escluse) era così che si doveva fare per farsi portare bene per conquistarsi la simpatia della gente e rendersi socialmente accettabile …(con tanto di rispetto parlando)…
    Sai com'è Rosario dalle nostre parti l'ipocrisia è sempre luogo comune e ci si racconta solo ciò che conivene raccontarsi senza farsi troppo male però, tanto alla fine è sufficiente toccare le donne ed i figli degli altri…
    E giustamente è molto più semplice toccare una ragazza che vive con una nonna orfana di padre , di marito e di fratelli..
    Del resto, il rispetto se ci pensi si guadagna..in genere vivendo onestamente ma a volte neanche quello basta..
    Ed allora o possiedi il dono della tolleranza oppure si rovinano famiglie e rapporti e professioni e vite e tanto altro..
    è la lingua che si dovrebbe imparare a tenere a bada..perchè di sovente si parla senza alcuna cognizione di causa..
    Solo che non so perchè, brucia sempre e solo nel momento in cui ci si sente coinvolti personalmente..ed è lì che sta il bello della diretta non trovi?
    Comunque si concordo con te, per una bella donna far carriera è sempre più facile l'importante che ha la scorza di reggere l'urto delle maldicenze..
    se possiede quella..
    è fatta!!!!
    poi per carità si dirà sempre che non sarà stata bravura che s'è venduta e che ha fatto quello e quell'altro  e tanto altro..
    si parlerà sempre perchè se la gente non parla sta male
    e perchè parlare giova sempre alla salute propria e degli altri!!!!

Leave a Reply to anonimo